Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Caduche fiammelle ac...
SCHEGGE...
Il violino a tracoll...
Coesi e coevi (tutti...
Estate venti ventiqu...
Nel bosco...
Bungei Senryu...
L'albero della vita...
Un capolavoro...
L' anima t˛rta...
I savoiardi...
Le persone si lament...
Ci sei solo tu...
Bianca...
Rime libere...
Insigne professore...
LA BELLEZZA CI ...
A fili di refe...
Alghe...
Alcuni dei miei pens...
IL DESIO...
Che macello!...
Il mio necrologio...
Gio Gio...
A Giulia...
PICCOLA CHIESETTA...
In riva al mare...
L'essere umano stolt...
IlaritÓ e mestizia...
Mi hai dato un bistu...
Come se...
Il di me sguardo...
Come parigine sulle ...
L'amico improvvisato...
Anime in volo...
Fin oltre la cima...
Il Tempo...
Nunc scitote de dubi...
VICINO A TE...
Rosso di neve...
L'innaffiatoio di po...
Mani rotte (tutti i ...
Chartreuse (thŔme)...
MADRE...
Come aria respirando...
La stanza... La visi...
La libertÓ dei penta...
Lĺarcobaleno dellĺan...
Ali di cielo...
Rilievi Celesti...
Forse il Mare...
SCI...
Povera sorda...
CORPO DI DONNA...
C\'era il tempo...
Voce e diversi pensi...
La marionetta...
Fenomeni d'autore...
Il mare la spiaggia ...
Demenza senile...
Ecco al mattino...
Nella monotona e cre...
Gairo vecchia due...
Se veramente volessi...
Piscina rionale...
TORNARE A SOGNAR...
Vita mia...
Minimo...
Nell'attimo poetico ...
Se vedi un uomo clau...
Tre rondini per sem...
Trasparenze ( PaT)...
Epilogo...
Segnali nel buio...
Se il giallo-verdogn...
MŔng...
Sotto il sole...
Come una perla bianc...
Una donna...
La scatola del tempo...
Tessere...
L\' AMORE...
AMORE PROIBITO...
Prodotto interno l...
Il fisioterapista...
Nuvole grigie...
Il sacchetto di cori...
Lĺamore nel cielo...
Il suono della pace...
IMPRONTE...
L'intervista...
E piove cosý...
Nuovo...
Non aspettarmi...
Comune distonia dell...
Non chiederti MAI co...
Raperonzoli...
Ocraxus (Laconi)...
FATE SILENZIO...
MONOKU 17 SILLABE OR...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

╚ SERA PAP└

╚ sera papÓ.
Come mai non sento pi¨
il rumore della vecchia moto
e il fruscio del ghiaino
che annunciavano il tuo ritorno.
E come mai non sento pi¨ la tua voce
rimbalzare tra i muri
riempiendo vecchie stanze
povere di mobili
e ricche di niente.
E neanche il tuo silenzio
non sento pi¨
quando ritornavi stanco
anche di un sorriso
e parlavano i tuoi occhi
dellĺamore che avevi dentro.
╚ sera papÓ.
Come mai non sento pi¨
la solitudine
di quando non cĺeri
e guardando la strada
incollavo lacrime alla finestra
con la speranza di vederti.
╚ sera papÓ.
Come mai non sento pi¨ niente
nemmeno la voce di quel bambino
che ora sotto le coperte
piange e si rammarica
per non aver saputo dirti
quanto ti ha voluto bene.


Share |


Poesia scritta il 02/08/2023 - 11:27
Da Antonio Girardi
Letta n.278 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


dolce e malinconica, piaciuta

Luca Di Paolo 14/08/2023 - 17:41

--------------------------------------

Poesia immensa.
Bravo bravo bravo, Antonio.
Un saluto

Loris Marcato 03/08/2023 - 15:46

--------------------------------------

Chapeau!

Mirko D. Mastro 02/08/2023 - 14:11

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?