Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bergamo...
HAIKU GENDAI...
La vita sussurra...
GRIDA IL TUO DOLO...
Giovenale Rionale...
Luca e Alba...
Cambiare...
Amici...
Fantasma...
ANIMA...
CLIC...
Attratti e distratti...
Non sono mai sola...
Vecchio scarpone...
Le notti di D. sfuma...
APPRODO...
Uno sguardo sul Mare...
Il distacco...
Soppalco...
Cnosso...
La nostalgia dell'im...
La dimora dell'anima...
Gioacchino spigionat...
Adesso Tube (parodia...
Frammento di un'esis...
Tra la vita e l'asfa...
Leggiadra terra mia ...
SOLITUDINE UNA ...
Causa, effetto che s...
Niente grigio...
Persino oggi...
Al mio caro amico Fr...
il corpo ignorato...
Felice d’esserci pur...
Chi si assomiglia si...
I cervelloni...
La pace del bosco...
RICORDI...
Gli Idoli imparano ...
I semi della cattive...
Chi chi chi co co co...
Su carta di bottigli...
L'Istante...
Festa rionale...
Una voce nel deserto...
La mia compagna...
AMORE LETALE...
La bella storia di P...
A mia moglie Gabriel...
Sangue nero...
Batacchio fuor di ca...
GENDAI...
La mia fortuna che a...
Echi...
Per O...
Amilcare il pagliacc...
Senza peli sulla......
BIANCO E NERO...
Il Rimpianto...
ore 12...
Senza fretta...
Cammino sulle nuvole...
VECCHIAIA ADOLESC...
Il pensatore...
Riflessioni di un me...
Gabbie...
Indifferenti...
Spazi infiniti...
Scarpe di vernice (…...
Nel mio silenzio...
Il Cavallo Romano*...
Sussurri d'amore...
PIOGGIA PIANTO D...
RABBIA...
Perle nella rete...
Katauta...
Le bettole...
Mercato rionale...
Dolce presente...
Canale (sottile velo...
La casa abbandonata...
A' MAMMA (festa del...
L'Alpino...
Infinito Silenzio...
E ti ho amata...
Ogni bambino trova i...
FACCE...
Corre il Vento...
CONSAPEVOLEZZA DI...
Fragile...
Andarsene...
Un bocciolo di rosa ...
Il tunnel e il mare...
Cura...
Il movimento dell’ac...
Quando l’ironia fa p...
Di un pensiero antic...
...che adulto non lo...
Riscrivi la storia c...
Cento occhiali...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Parole trafugate

Si ammalò e una febbre
improvvisa divampò
tra parole trafugate
sulla punta della lingua
senza che ne
sapesse provenienza.
Di notte biancovestito
sciagurato strisciava
pancia a terra
lungo la via.
Io mi cosparsi le spalle
di un'angoscia antica,
che tanto tracimava
come fiume in piena
oltre la riva
dalla sua bocca aperta.
Mi si scaldò la vena
quella del cuore cava,
non era inquietudine
ma pura euforia.
Vidi come toccare
la luce passando
da un buio profondo.
Ed ora che son cieca
credo che dell'infinito
quella volta,
mi fu concesso di
incorporarne l'essenza.


Share |


Poesia scritta il 08/05/2024 - 13:24
Da Anna Cenni
Letta n.169 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ti ringrazio tanto Piccolo Fiore!!

Anna Cenni 09/05/2024 - 11:42

--------------------------------------

Molto bella, Anna. Complimenti.

Piccolo Fiore 09/05/2024 - 06:27

--------------------------------------

Grazie di cuore Mirko, commento poesia stupendo!!

Anna Cenni 08/05/2024 - 17:05

--------------------------------------

Grazie infinite Jean J.
molto gentile!!

Anna Cenni 08/05/2024 - 17:03

--------------------------------------

Grazie mille Francesco, tu sai fare delle belle analisi poetiche!!

Anna Cenni 08/05/2024 - 17:03

--------------------------------------

La sera prima la nebbia
si introduceva dal camino,
e ricordo di aver fatto
una gran fatica
ad accendere la stufa.
Ora non ho
che parole,
per quanto
sentite, comunque vuote.
E resta così una strofa.
S’era nascosta la sera
sulle mani di fuliggine,
orfana
del tepore del caminetto.
Dio uscì dalla
sua caligine lasciandoti
senza un’altra sera
sopita dentro al letto…


Complimenti


Mirko D. Mastro 08/05/2024 - 16:53

--------------------------------------

Molto bella, Complimenti

Jean Jacques 08/05/2024 - 16:50

--------------------------------------

Capita, a fronte di avvenimenti particolari e di parvenza strana, di scoprirsi inclini a suggestioni che piacevolmente possono spianare la strada verso orizzonti luminosi ove cogliere l'essenza della vita. Mi piace leggerla così. Complimenti, ciao

Francesco Scolaro 08/05/2024 - 15:15

--------------------------------------

Grazie di cuore MariaLuisa.

Anna Cenni 08/05/2024 - 14:33

--------------------------------------

E capita a volte di intravvedere "la luce" che normalmente in questo mondo terreno non ci è concesso finché non ritorneremo di nuovo di là.

Maria Luisa Bandiera 08/05/2024 - 14:17

--------------------------------------

Ma grazie infinite Frank per i tuoi sempre verdi e belli commenti.

Anna Cenni 08/05/2024 - 14:04

--------------------------------------

E così, la tua poesia
come un fiume che scorre,
il mio cuore si riversa,
in un mare di pensieri profondi,
dove ogni onda era un ricordo.
Bellissima.

Francesco Cau 08/05/2024 - 14:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?