Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ACCANTO a TE...
Viviamoci e godiamoc...
Se io......
Materia...
HAIKU i...
NON ASCOLTARE ...
NONNA VITA...
Dog fence...
E' TEMPO...
L'occhio indiscreto...
Non fermarti finchè ...
Le braccia dell'amor...
Raccontami tutto...
Non sempre è il vent...
GIORNI DI CARTA...
GIOCAVAMO A NASCONDI...
accendimi, oh luna...
I tuoi sentimenti so...
Malinconicamente Stu...
Quando diventi forte...
Ho visto un angelo...
Brindisi alla felici...
Haiku H...
Sensazione...
Haiku f...
Perdono...
Calla...
ESTATE...
PAOLMATT traduce....
Reale...
ASSIOMA. Nessuno ti ...
LA VITA....TRAGICA...
Echi d\\\'amore...
La forza del Mare...
Già ... perché si pu...
L' immenso...
la differenza della ...
La vita è una scena ...
anima e core...
Il mare ispira semp...
Ogni spina in piuma...
Anime pure...
La mia solitudine me...
Occhi...sguardi......
Senza riscatto...
Sereno...
L'emozione ombrata o...
Se fossi Re ( storia...
Empaths...
IL PECCATO ORIGINALE...
Caccia al tesoro...
CASTELLO DI SABBIA...
Piccerè (punto e a c...
Ancora sorridono i f...
DI LA' DAL MARE...
Vallone di ROVITO...
AMANTI SOSPESI ...
Prosit...
Tremendo maleficio...
HAIKU h...
La sala di lettura d...
ASSENZE E CONFINI...
Diapason d'un pianis...
Il mare......
Campane...
l’Amerigo Vespucci....
Purificanti rugiade...
Spiraglio di speranz...
Parole in origami...
Parole. Le parole...
Quando è troppo tard...
Rosicchi mi sevizi e...
La formichina elisir...
Incoscienza di un am...
A un passo da domani...
Vedo te...
HAIKU N. 9...
Ho bisogno d un uomo...
Vedimi...
Haiku...
QUANDO ALLE DONNE...
Amati...
Il vecchio pescatore...
Come il ferro di una...
Il galeone sommerso...
Haiku n 2...
Venni al mondo...
Cosmo senza confini...
Fantasia...
Alice...
Notti d\'estate...
È estate...
Ogni volta, nuove on...
6 (Sei)...
Vita di fiaba...
Renata...
L\\\'armatura lucent...
Mi guardo allo specc...
Cosa dice il mare...
Poesia delle acque c...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Gennaio

È nel momento più freddo dell’anno
“tre” gradi “mizzega” che danno.
Il pino e il cipresso,
perdono le foglie
passano a noi le voglie,
rivelando con tenacia
che venga la bonaccia.
il premio Nobel per il freddo
e qui io mi congelo.
Oggi sono stato in un bar
ho chiesto qualcosa di caldo
e mi hanno dato un cappotto
e successo un quarantotto,
tutto era gelato, anche il rumore
era un pianto.
Il giorno si fa freddo di più verso sera…
Ma il calore dalla mia mano,
ha lo stesso sangue della primavera
di chi ancora spera.
Come deve essere freddo
l’inverno per coloro
che non hanno ricordi caldi.
Tu pittrice fammi un quadro del sole…
che il cielo ti benedice.
Dammi l’illusione che ruggine e gelo
non debbano arrivare mai!
non siamo nei ghiacciai
ma non e un mistero.



Share |


Racconto scritto il 05/01/2019 - 15:55
Da Francesco Cau
Letta n.210 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Solo a leggerla fa venire freddo.Una bella trasposizione parole realtà.Bravo Francesco.

Antonio Girardi 06/01/2019 - 15:05

--------------------------------------

Veramente simpatica la tua poesia. Complimenti!

mare blu 06/01/2019 - 10:30

--------------------------------------

Bella! Mette di buonumore...

Grazia Giuliani 05/01/2019 - 20:03

--------------------------------------

"come dev'essere freddo, l'inverno
per coloro che non hanno ricordi caldi"
bellissimo

laisa azzurra 05/01/2019 - 19:37

--------------------------------------

... ma dicono che farà ancora più freddo per cui prepara un'altra poesia calda come questa...
brrrr...

Adriano Martini 05/01/2019 - 19:24

--------------------------------------

Troppo simpatica, Francesco...

Teresa Peluso 05/01/2019 - 18:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?