Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sera di primavera...
ciclo vitale...
Haiku... caudato...
Non un minuto in più...
Oltre la vita...
...che non fossero r...
Era una stella...
Da un rifiorire di m...
PRIGIONIERO DELLE MI...
Basket (così è la vi...
Quella primavera...
Ricordi...
Il Carbonaio mio Pad...
Un amore a Venezia...
Un mondo d'amore...
La pace nell'anima...
Ci sono anime talmen...
Fratellanza...
fine...
Argento...
METEO STABILITA' CON...
Il giardino dei rico...
Tutto in una notte...
Piove sole sopra di ...
Tramonto....
Una punta d’inchiost...
Semenza...
Haiku 6...
Cuore...
Come un girasole...
Melodia...
Caffè amaro...
Voicu, il vampiro...
LA PRIMAVERA...
Ad Angela......
Al ristorante.......
Haiku 3...
Libera, vorrei......
Corolle...
Passione...
No english, no party...
Sogno...
TRE CROCI...
Aridi deserti...
Morte...
UN QUADERNO A RIGHE...
Ali di angeli...
il risveglio della c...
PER LUI E LEI TRA FA...
L’orgoglio spesso co...
Racconto in tre righ...
Il mio melo...
NON MI BASTI MAI...
IL DESTINO...
La primavera...
E' difficile unire l...
DialogicaMente...
Haiku nr. 6...
Finiamola di essere ...
NOTTI DI LUNA PIENA...
Quando mi doni le gi...
Avanti...
Respice post te. Hom...
La mano...
DA GRANDE...
Ricordi che tornano...
Mi hai amato...
E' di costoro la col...
Legend - Parte 1...
Transumanesimo...
RAFFICHE...
Haiku 2...
Lungo la ferrovia...
..io nasco, è primav...
LUNA...
Per non dimenticare...
Santa Rita da Cascia...
Italiani...
la luna stanotte...
Manchi...
Perfida nostalgia...
Il maestro non veden...
RE (A MORRIS)...
Fissando il mare...
Viatico...
ED IL CUORE IMPARO' ...
VORREI FARE CON TE L...
Il risveglio...
In un battito......
Le cicale di Ulisse...
Le Grida del Prima e...
Sviste temporali...
I CAPPONI DI NONNA G...
Voglio fare con te l...
TRISTEMENTE...
La ragione del cuore...
Haiku 1...
Un Mondo che muore...
Volontà....
Oggi è uno di quei g...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

C'è cosa è l'autismo per me

Per me l’autismo non è una malattia, è un modo di essere, un’enigma, un mistero. Un po’ come la morte. Forse perchè sai, che l’altro esiste, ma non puoi comunicargli. La differenza è , che mentre il deceduto non lo vedi, l’altro è davanti ai tuoi occhi, è nello stesso tempo non c’è. Vedi il suo guscio, la corrazza, ma la persona vaga lontana, negli altri mondi, negli altri tempi. Come fai a incrociare la sua strada quando ti è così vicino e nello stesso tempo anni luci lontano? Non serve solo esperienza pratica, nè conoscenza teorica. Per carità, non li voglio negare, ma non bastano. Ci vuole qualcosa altro, indefinibile, forse lo sforzo unito dell’anima, cuore ed intelletto, o questa briciola di intuito che puo’ illuminare la tua comprensione quando sei in una via senza uscita.
Quando penso dell’autismo mi viene in mente Alice del paese delle meraviglie. Dobbiamo come lei riuscire ad attraversare lo specchio per entrare nella stanza magica o mangiare la giusta quantità di biscotti per entrare nell’incantevole giardino fiabesco. Non esagerare nell’essere invasivi, non crescere troppo, perchè la piccola porticina non ci lascia passare, nè vagare, perdersi nei labirinti di ragionamenti inutili, vani, perchè così non riusciamo mai a raggiungere la chiave. Il giusto equilibrio ed un miscuglio di amore e ragione, spirito ed azione. E’ una delicatezza angelica. Non distruggere, non invadere, trovare varco, passare pacificamente. Perchè ogni rottura provoca ferite e la persona ferita si chiude e si allontana. Creare ponti tra abissi, unire universi e scoprire mondi. E’ farsi illuminare la strada da questa scintilla Divina, chiamata Amore, che deve essere il fondamento di ogni relazione umana. Sempre!



Share |


Racconto scritto il 11/01/2019 - 18:54
Da darina naumova
Letta n.93 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?