Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pianificare...
Fugacità...
E Ti Sogno Ancora...
Max Stirner...
Domani senza di te, ...
Vorrei volare come u...
L'ignoranza,che non ...
Tra le tue braccia, ...
VERSO L' ETERNITA...
Milena e i doni dell...
Elisir...
Los Angeles notturno...
NATURA...
Desiderio...
IL NAUFRAGO...
È l'amore che conta...
Canzone triste...
Amaro...
Un biglietto, come u...
L'isola che non c'è...
Orme sulla sabbia...
TESTIMONIANZA DI FED...
PENSIERI...
Respirando l'aria...
Vorrei chiederti...
Shot down...
Dentini bianchi...
Sentiero interrotto...
Voglia di scrivere...
shhhh...
L'attrazione fisica ...
Vortice...
HAIKU A2...
Spiragli di luce...
Qualcosa è stato...
Sulle rive del nostr...
RIPARTENZA...
LUNA DEI FIORI 2020...
Ho dimenticato...
Bella Viola...
Chi rimane fanciullo...
Si fa giorno...
Haiku T1...
La storia delle decl...
IL TEMPO PER OG...
Ho bisogno di te...
Violetta...
Vicini vicini...lont...
I passerotti...
Caramelle...
Eco...
Un filo d'aurora...
FIORE RECISO...
UNA PERSONA STA CORR...
nulla é cambiato...
Alberi in fuga...
Riflessi di luna...
Il risveglio…di Mila...
BATTITO DI CIGLIA...
Gelsomino...
La biga marina...
È la voce del silenz...
L'Eden il mio giardi...
Il pontile...
Canto di un nuovo in...
In fondo si respira ...
Dalla dura quercia...
C\\\'erunu tempi....
Inshan Samash...
L' AMORE NEGLI OCC...
un esame lungo una v...
Un pensiero...
Il mio amico Giulian...
IL TESORO DISPERSO C...
L’Asceta...
Maria Goretti...
Il Sole Dopo L\'Oscu...
Stringimi più forte...
Trasposizione...
L’ARMONIA DELL’ESSER...
IERI, OGGI, SEMPRE...
Incisa nell'anima...
E...state...
Cammino...
SCREPOLATURE...
Non c'è niente di pi...
NATI LIBERI...
I tuoi battiti...
FINO A SERA...
Dedicata al Maestro ...
Fonti di vita...
Musica...
Celeste...
Angelo...
IN PUNTO DI MORTE...
Milano...
Covid-19 seconda fas...
Il Rasoio...
NELLE TUE MANI...
Una brutta persona...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il seguito

<<Questa di Mara è di fatto la storia vera, che a chiunque le domandasse perché facesse la spogliarellista
rispondeva “Mi adatto”. Al Barracuda ballava per camuffare il traffico d’armi con Fidel, che amava. Ma i numerosi impegni che lo tenevano lontano fecero sì che, senza più celare d’esser lusingata da quella banderuola di Pedro, Mara ricambiasse l’interesse. La voce giunse
all’orecchio dell’autocrate. E la tresca per i due finì a colpi di pistola>>. “Mara Caibo”, la telenovela preferita da Chiara. Chiara sì, quella del gelato da mille lire… credo me l’abbia raccontata due o tre volte in poco meno di un’ora. Per fortuna poi mi aspettavano a casa di Leo
e Donny, che indossano le loro nuove magliette blu e viola. Verranno senz’altro anche se piove gli amichetti Micky col suo berretto arancione col diciannove e Raff con la felpa rossa che non toglie dalla preistoria, per Giove! Verranno a vedere in TV il papà di Donny e Leo che farà col nove la lepre nel mezzofondo. E Leo siederà con mamma, che sempre si commuove.
Qui nella Vallèe la vita scorre tranquilla. La mattina quella dell’appartamento sotto il mio si sveglia con le note del Duke, fa colazione sbellicandosi con Lucky Luke e va in palestra a lezione di bo.
A pranzo quell’altro della mansarda si sente un boss quando addenta il suo solito hot dog, e il pomeriggio è una continua sfida con Daisy a Super Mario Land. Poi ascolta “Jesse James e Billy Kid “ per un po’. Quando arriva la sera alla pay-per-view il caposcala non si perde mai una partita dei Blues: adora guardare le magie sotto porta di Hazard sorseggiando una Rosco artigianale con la pizza “Da Giò”. Ma parlavamo di Chiara che passeggiava sotto le finestre aperte chiedendosi come sarebbe stato avere qualcuno a casa che ti aspetta… ora l’aspetta un lungo percorso di degenza ospedaliera per una grave forma di diabete diagnosticatole per fortuna sua in tempo, a differenza di quella della palestra, dal padre del nostro Donny che non sa cosa sono le mille lire, ma conosce bene il gelato.
Domani tutti noi del palazzo andremo alla sepoltura, niente “Heroes” ma le campane.
La morte prematura di una bella donna è senza dubbio l’argomento più poetico del mondo.
Ma questa sera il solo argomento che intendo trattare è se il manico del cucchiaio a pala traforata per la fata verde debba essere piatto, appuntito o tondo…



-grazie C.G.




Share |


Racconto scritto il 14/09/2019 - 15:09
Da Mirko D. Mastro(Poeta)
Letta n.211 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


La capacità che metti nello scrivere poesie la trasferisci anche nei racconti. Molto bello.

Antonio Girardi 15/09/2019 - 10:58

--------------------------------------

...in ogni caso
Sai essere "unico"

laisa azzurra 14/09/2019 - 22:59

--------------------------------------

Sicuramente non un palazzo di "normali" ma di sicuro non c'è noia che ingrigisca l'aria delle scale!
La disconnessione del discorso rende tutto gradevole, un nonsense ben orchestrato!

Leo Pardis 14/09/2019 - 22:51

--------------------------------------

Eccome se mi sono persa
Ho solo capito chevl'hai dedicato a Chiara che aspettava il seguito.
Ma la bella donna morta, è Mara? E Chiara ha il diabete?
Aiutooooooo, Mirko
tu sei fantastico, ma ho come la sensazione di avere un fliper nel cevello

laisa azzurra 14/09/2019 - 22:44

--------------------------------------

Sicuramente non un palazzo di "normali" ma di sicuro non c'è noia che ingrigisca l'aria delle scale!
La disconnessione del discorso rende tutto gradevole, un nonsense ben orchestrato!

Leo Pardis 14/09/2019 - 21:24

--------------------------------------

Spero mi perdoniate, ho sbadatamente omesso qualcosa di necessario...titolo: Il seguito (di Dialogato)

Mirko (MastroPoeta) 14/09/2019 - 21:16

--------------------------------------

Mirko, non ti nascondo che per me è un po' complicato, ma l'originalità e lo stile del tuo scrivere, mi affascinano...

Grazia Giuliani 14/09/2019 - 20:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?