Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Utopica speranza...
Doppio sogno...
Haiku XIV...
Coronavirus ... quel...
Virus...
Dica trentatré......
La pazza...
Tanka 29...
Ci baciavamo...
tempo d'aurora...
Poi pensi di conosce...
Rondini in viaggio...
Virus......
Nel chiuder quella p...
La merlettaia...
HAIKU C...
Un danzare di voci...
Suggestione di Febbr...
L'ETA' DEL CINISMO...
Notte d'inverno...
Due amori all'età de...
IL DUBBIO...
Un giorno finito...
Spiriti protettori...
DANZA DELLA PIOGGIA...
La Casertana...
Notti infauste...
Se vuoi sapere a cos...
LE TUE MANI...
La luce dell'univers...
Non fermarti...
Sei tu il mio redent...
Il fiore di Ranchipu...
Decisioni difficili ...
Credevo......
Homo Italica...
Contrappasso...
Inverno...
Attorno alla cera...
Passiamo tempo a pe...
Tanka 28...
Ritornando dall'agil...
IL MISTERO DELLA VIT...
Orme...
Come battiti d'ali...
La vera storia di Ce...
IO TI VEDO...
Carnevale...
Persona Amata che no...
persecuzione...
Attacchi di panico...
Un domani...
Quegl’occhi...
Basterà una rondine...
Quando ti vestivi co...
TRAMONTO...
Così...
Il bambino Dawn...
Non posso restare....
UN OTTOBRE NORMALE...
L'impervio sentiero...
Un'altra battaglia...
Fiabilandia...
Trasparenti sembianz...
IL FUOCO...
Filastrocca dello st...
Ipnosi...
Presenza....
Riflesso...
Dedica...
HAIKU B...
IL SORRISO DEL TRAMO...
CONTINUO A SOGNARE...
Guardando il cielo...
Il mare - Il progres...
Cuore d’ippocastano...
Cosmo sfiorito...
Passaggi...
Gianny Mirra...
Un Marinaio...
Dolce...
Mia Luce, mie tenebr...
L’interrogativo del ...
BOCCA A BOCCA...
Il mattino...
Prospettiva...
sbarre...
Cerca altrove...
Giorni senza cuore...
PASSERÀ...
Non era il tuo volto...
Scusa lo sfogo...
La risata del picchi...
Il pilota dei sogni...
le violette...
Appennino...
Terra...
Miriade di stelle...
AMORE PERDUTO...
Tanka 27...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il compleanno di Celestino

«Celestino oggi compie un anno!» mi disse gongolante Elisa una mattina tenendo il gattino in braccio per poi iniziare a sbaciucchiarselo.
L'adorato felino, da quando aveva messo piede, pardon, zampa a casa nostra, come dono a mia sorella da parte di un’amichetta del GREST, inevitabilmente fu viziato oltre che diventare parte integrante della famiglia.
Lo accarezzai teneramente, quel batuffolo dagli occhi azzurri e col pelo bianco era un amore sebbene particolarmente vivace e spericolato. Fece le fusa strusciando il musino tra le mie dita.
«Peppe, cosa possiamo regalare al "nordico"?» mi chiese candidamente Elisa chiamando il festeggiato con un nomignolo.
«Non so, magari una ciotola oppure un gomitolo di lana.» risposi banalmente.
«No, lui ha già queste cose!»
«Allora un nuovo giocattolo!»
«Mi è venuta un'idea: a sto monellaccio gli regaleremo un piccolo paracadute!»
«Un piccolo paracadute?»
«Sì, e sai perché? Così la prossima volta che sale sul tetto o sul balcone, metti che come al suo solito non riesce a scendere, tutto ciò che deve fare è saltare.»



Share |


Racconto scritto il 06/10/2019 - 08:15
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.127 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie Santa, quanto hai letto è uno dei miei racconti minori, scritto precisamente nel 2007 ovvero nel periodo in inizialmente mi piaceva sperimentare o comunque scrivere racconti dai canovacci leggeri leggeri e senza particolare pretesa. Insomma i classici testi senza infamia e senza lode.
Comunque Celestino ha già fatto il suo tredicesimo compleanno a Luglio. :D
E ricordati che i gatti preferiscono Whiskas.
Alla prossimissima e sempre muchas gracias!!!

Giuseppe Scilipoti 06/10/2019 - 16:35

--------------------------------------

Dolcezza, tenerezza e buonsenso verso qualcosa,in questo caso un gattino, che amiamo e vogliamo proteggere! Dolcissimo racconto! Bravo....bravo!

santa scardino 06/10/2019 - 08:45

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?