Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mike (si può vivere ...
Poetica è la fatica ...
Ho sognato...
LE NOTTI CHE NON DOR...
Santiago De Composte...
Tutti scappano da me...
A dorso d'un secolo ...
Lenzuola al vento...
Il viale di sera...
Tremori...
La promessa...
HAIKU M2...
Smarrimento...
NUVOLE DI LUGLIO...
L' AEDO DEL SILENZIO...
Trottola...
Lungo le rive della ...
Haiku 01...
Il primo compleanno...
triste pietà...
Persa...
VENTI di PASSIONE (P...
Tornerò...
La menzogna anche se...
La fame è lo schizzo...
Sei ancora qui? (Seg...
Dall’Alfa all’Omega...
Insonnia...
Ardere...
Storie remote....
Il mio male il mio b...
Attori...
Maledetto Vento...
IL VIVERE DI OGGI...
DENTRO LA NEBBIA...
QUESTA NUOVA E...
ESTATE...
Verano...
Furetti e fiordalisi...
Mare e ricordi...
Entra dalla finestra...
Un ultimo compleanno...
IL CORAGGIO CHE SCAC...
L'inferno non si può...
Fantasmi dal passato...
Ovunque tu sia...
Riflusso...
Tanka 6...
Ah la calma!...
Aspettami...
Ricordi di un tempo...
LAGO D'ORTA...
ASTRO DEL CIELO...
Sirena...
Cola Pesce...
Oggi scrivo in rima ...
I giorni del sole...
A GIACOMO C....
Non si nasconde la l...
HAIKU B...
Sono invecchiata nel...
La Luce Blu...
I LARICI...
Yakamoz...
concedimi...
L'ombelico del quiet...
L’Eco di Avalon...
Nei miei sogni bambo...
DUE GEMELLI ALLO SBA...
Il cono...
Notte...
LA PIOGGIA...
Un sogno è come perd...
CRASH...
Silenzi diurni, desi...
Il Rimprovero...
A Siciliana...
L'amor proprio...
Il quadro di sughero...
Ricordo di un\'estat...
SCOMPARSI...
Non mi dici...
Antichi ricordi...
Profumo d'amore...
Covid 19...
Frammenti colorati...
PER TE, DONNA! (Poem...
Lascia che sia Estat...
Amore...
Linea rossa 1...
Vecchi ruderi...
A cena con qualche r...
Tutto tace...
PAROLE...
ULTIMO RESPIRO...
Sarà estate...?...
Solitudine...
La notte...
MITOLOGICA EUROPA...
SEDOKA 11...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il vestito da sposa

Sabato 29 febbraio 2020 è stato uno dei giorni più belli della mia vita. Mia figlia Giulia ed io avevamo appuntamento all’Atelier della Sposa. Finalmente avevano deciso di sposarsi dopo che Jamal, il suo fidanzato, era stato assunto a tempo indeterminato.
La proprietaria del negozio ci fece aspettare un attimo, perché stava finendo con la cliente precedente. Ne approfittammo per esaminare alcuni abiti esposti, confrontando i nostri pareri. Quando toccò a noi, io mi sedetti in un’ampia sala, dove di fronte ad un enorme specchio c’era un’alzatina rotonda, alta trenta centimetri; su quella salì Giulia, indossando un abito da sposa: ebbi un tuffo al cuore! Mia figlia è molto carina, ma, con quel vestito lungo bianco, sembrava trasformata in uno splendore! Anche lei era visibilmente soddisfatta. Ne provò altri: le stavano tutti benissimo. Giulia volle misurare il primo che aveva visto all’ingresso, su di un manichino. Dopo averlo infilato nel boudoir, arrivò, salì e si guardò: ”E’ lui, è proprio cosa avevo in mente, è stupendo mamma!! Cosa ne dici?”
Io ero estasiata quanto lei e quindi approvai la scelta. Scattai alcune foto con il cellulare.
Mentre Giulia studiava minimi ritocchi con la stilista, io stavo lì imbambolata nel mondo dei sogni, mi beavo nella visione di mia figlia in una nuvola di bianco raffinato e dolce allo stesso tempo. Ma che bella emozione ho provato in quel momento! Nonostante le asprezze della mia vita, in questa circostanza, è riemerso il mio animo romantico.
All’uscita, Giulia era raggiante e mi disse che alla prova successiva si sarebbe fatta accompagnare dalle sue amiche. Poi occorreva scegliere le scarpe ed altre cose, ma c’era tutto il tempo perché la prenotazione della sala del municipio era stata fissata per il prossimo venticinque luglio.
Il dieci marzo è stato decretato il lockdown. Un paio di giorni dopo Giulia mi telefonò: ”Mamma, ho chiamato l’Atelier per sospendere l’appuntamento che avevamo, mi hanno detto che tanto loro hanno chiuso e tutto rimane in sospeso, comunque il vestito è prenotato.”
Giulia vive già da tempo con il suo Jamal. Dall’inizio del lockdow non ci siamo più viste per i divieti, ma ci sentiamo tramite il cellulare.
Dopo un mese, Giulia mi telefonò con voce inquieta: “Dall’Atelier mi hanno chiesto di saldare il conto del vestito. Mamma, ma non sappiamo se a luglio si potranno svolgere la cerimonia e la festa al ristorante! Cosa faccio?!”
Dopo una settimana: ”Non possiamo sposarci in quella data, non voglio sposarmi con la mascherina e magari senza nessuno e nessuna festa. Annullo il rito in Comune e l’acquisto del vestito. Rimandiamo tutto a …non so quando.”
Provai in quel momento come un pugno allo stomaco. Le dissi: ”Il mio parere è di farlo lo stesso a luglio, perché il desiderio di sposarvi lo provate adesso, però è una decisione che dovete prendere voi due.”
La settimana scorsa, Giulia mi parlò con voce più serena: ”Mamma, Jamal ed io abbiamo deciso di confermare il matrimonio per il 25 luglio. Vista la situazione a tutt’oggi, non possiamo certo prenotare in un ristorante e al vestito da sposa ho rinunciato. Ci sposeremo e basta, il Comune ha detto che non ci sono problemi, al massimo lo faremo con la mascherina e saranno presenti solo i testimoni ed i genitori, la sala è ampia per mantenere le distanze.”
“Brava Giulia, avete preso la decisione giusta.”
“Organizzeremo la festa quando si potrà…se poi avremo ancora voglia di farla” aggiunse mia figlia.
“Siamo in un’emergenza che non potevamo prevedere, ma la mia gioia per il tuo matrimonio è grandissima…anche se non indosserai quel meraviglioso vestito.”
“Sì, mamma, ho superato anche questa delusione.”
“Anche io” -sospirai -“sta succedendo ben di peggio nel mondo intero.”
Adesso stiamo aspettando il fatidico giorno senza nessun tipo di “simpatica ansia” perché non ci sono preparativi da fare.
Ogni tanto, però, apro il cellulare e guardo a lungo quella bellissima foto dove indossa l’abito da sposa: è così bella e sognante!



Share |


Racconto scritto il 03/05/2020 - 18:37
Da Anna Maria Foglia
Letta n.205 volte.
Voto:
su 12 votanti


Commenti


Molto commovente e bello queto racconto.

Antonio Girardi 06/05/2020 - 15:21

--------------------------------------

Un breve racconto di grande impatto visivo che coinvolge e commuove Bravissima.

Alpan . 04/05/2020 - 15:21

--------------------------------------

Una vera emozione questo racconto, così vero e reale. Una scelta veramente difficile quella di tua figlia. Il desiderio di sposare il suo jamal è stato più forte della cerimonia con relativa festa. Un abbraccio.

santa scardino 04/05/2020 - 15:17

--------------------------------------

E'coinvolgente e scritto benissimo!complimenti e tanti auguri alla tua magnifica figlia!

barbara tascone 04/05/2020 - 14:26

--------------------------------------

Sì, è totalmente autobiografico e raccontare mi ha aiutato a lenire la ferita. I vostri commenti mi hanno aiutata, grazie infinite!

Anna Maria Foglia 04/05/2020 - 14:09

--------------------------------------

nn so se autobiografico, ma assolutamente verosimile.
i sentimenti, quelli veri, vanno oltre il lockdown.
bellissimo
e grazie

laisa azzurra 04/05/2020 - 14:00

--------------------------------------

Bel racconto, ben scritto e nel quale traspare la tenerezza amorevole di una mamma...la penso come te, avete, o meglio hanno, preso la decisione giusta. L'importante è il matrimonio...vestito e ristorante possono aspettare tempi migliori. Ciaociao.
P.S. la data mi piace, è San Giacomo....ahahahhaha....

Giacomo C. Collins 04/05/2020 - 13:36

--------------------------------------

Un bel testo che mette in evidenza come l'amore sa superare tutte le difficoltà e fa in modo che il lieto fine si avveri comunque. Auguri

Francesco Scolaro 04/05/2020 - 11:10

--------------------------------------

Bel racconto!
Lo condivido dall'inizio alla fine.

Valeria Germani 04/05/2020 - 09:00

--------------------------------------

Un racconto molto fluido e scorrevole che esalta la situazione di questi momenti difficili, mi è piaciuta la decisione di fare lo stesso il matrimonio a coronare il loro sogno d'amore.

Maria Luisa Bandiera 04/05/2020 - 08:58

--------------------------------------

Questo testo è meraviglioso, ma ancor più meraviglioso è questo pezzetto di vita che ci hai raccontato colmo di così tanti sentimenti...
Non sappiamo come si evolverà questa situazione, ma non potrà che essere un 25 luglio bello e sognante

Mirko D. Mastro(Poeta) 04/05/2020 - 07:59

--------------------------------------

Questi tempi comportano privazioni, sconforto, delusioni, di ogni genere, il tuo racconto trasmette tutte queste rinunce e fa sentire fortemente la delusione della perdita di un grande momento dopo avere assaporato la gioia.

mare blu 03/05/2020 - 22:43

--------------------------------------

Un testo gradevole dal tono gentile. Curioso e insieme discreto lo sguardo della madre in questa fase particolare della vita della figlia.

Atrebor Atrebor 03/05/2020 - 22:07

--------------------------------------

Veramente un bel testo, purtroppo questo virus ha cambiato completamente i nostri modi di vivere e le nostre certezze ma l'importante è che loro siano felici di questa scelta. Un saluto

Marianna S 03/05/2020 - 21:25

--------------------------------------

Il testo è scritto con precisione ed eleganza, com'è il tuo stile, ma quello che mi colpisce della storia è l'equilibrio,nonostante la delusione, e alla fine, il dare importanza alla cosa più giusta, il desiderio di unirsi in matrimonio...
Tenero il sentimento di mamma dell'ultima frase...
Brava Anna Maria!

Grazia Giuliani 03/05/2020 - 20:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?