Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Giorni...
Gli alberi sono l'ul...
VIAGGIARE DI NOTTE...
INETTITUDINE DI PADR...
IL DESERTO DELL'...
GUARDANDO UN RAGNO...
Il castello...
La Pozione...
La maschera è caduta...
A Mia Madre...
O mio caro nuovo fut...
Sciogli la mia neve...
E' tutto un equilibr...
I nostri passi...
Casa poesia...
Baluginìo...
Soltanto ora mi vedi...
All'angolo della via...
La luce dei pensieri...
Piccolo dolore...
IN BOTTEGA...
Non ci sono solo il ...
SOGNO PER VIVERE...
Se n’è andata con il...
L\'eco delle parole...
Un vecchio libro di ...
IL FLAUTO DI PAN...
INQUIETUDINI...
Affido alla luna...
La giostra...
Il mormorio del mare...
Essere intelligenti ...
La mutazione dei col...
La forza del Mare...
Ma... Poi...
Viaggio nel futuro...
La mia Laika...
Feste in maschera e ...
É lo stesso...
Mirko D. Mastro- Gua...
CON TUTTE LE ATTENZI...
PRIMO...
Composizione n.374...
PASSATO BRUCIATO...
Non c'è pace...
Un figlio...
IL CASSETTO...
Senza pace...
Ad maiora...
Stampe antiche...
L'amore vero...
LA CORSA DELLA ...
Nebbia...
Con altre mani ti ac...
Se timoniere della n...
Ti amo...
La famiglia è la rad...
IL BACIO...
La pentola di fagiol...
UN AFFARE CON IL DIA...
Una volta la famigli...
L’altro viaggio 6/16...
Nonno sprint...
I SOGNI NEL CASSETTO...
Ci rinuncio...
Assopito...
AL MIO CONVENTO...
Le cicatrici del cuo...
Notte di Velluto Vio...
Averti qui...
SILENZIO...
Promesse...
Caro diario...
La fontana della con...
Scorcio d'inverno...
Il pasto nudo...
MAGICO ISTANTE...
Nell'aria (concors...
La via senza ritorno...
RINASCIMENTO...
A volte il passato f...
VIVI!...
Senti come corre que...
L’altro viaggio 5/16...
Sospesa nel silenzio...
In quella spiaggia d...
Inno al verso...
L'inverno e il suo c...
Laura...
Viviamo...
Una stretta di mano...
Se generi pace e luc...
I ricordi del cuore...
ADESSO...
Haiku 90...
LA POLITICA ITALIANA...
Una vera amica...
AL GUFO!...
14012021...
SENESCENZA TUA ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il ladro di felicità

Si era al termine del lockdown. Una domenica sera, Stefania, che era seduta in poltrona vicino a suo marito, si accarezzò casualmente la parte superiore del seno destro e, stupita, si sentì una specie di nocciolo duro. Inquieta, andò a stendersi sul letto, ma continuava a sentirlo, non era solo un’impressione. Allora ne parlò a Roberto, che toccandola, confermò la impropria presenza. Stefania cercò di rassicurare il marito, affermando che certamente si sarebbe trattato di un nodulo benigno. Il mattino seguente contattò la sua ginecologa che le diede prontamente un appuntamento per il pomeriggio.
Durante la visita, l’ecografia confermò la presenza di una piccola massa eterogenea rispetto al contesto. La ginecologa dichiarò che quell’esame diagnostico non era sufficiente a stabilire l’identità di quella materia. Le prenotò d’urgenza una mammografia e un ago aspirato per il venerdì successivo. Con professionalità e gentilezza, cercò di incoraggiarla. Uscendo, Stefania cominciò a realizzare che poteva trattarsi proprio di un tumore. Avvicinandosi all’auto, le parve di barcollare. Rimase seduta un po’ prima di mettere in moto, cercando di capire se fosse in grado di guidare. Tornata a casa, chiamò Roberto, che abbandonò il lavoro e la raggiunse. Addolorati, si tennero a lungo abbracciati ed entrambi erano scioccati, come se avessero colto in flagrante un ladro che stesse scippando la loro felicità.
Il giorno dopo ricominciarono a sperare: in fondo perché escludere che si trattasse di un nodulo benigno.
Dopo alterni momenti di ansia e di speranza, arrivò quel fatidico venerdì e Roberto la accompagnò all’ospedale; causa un’emergenza, attesero una interminabile ora il turno di Stefania; finalmente la fecero entrare, ma, con disappunto di entrambi, non permisero a lui di accompagnarla. Dopo aver eseguito gli esami prenotati ed averli interpretati, la dottoressa esclamò: ”Signora, le cellule in questione mi lasciano molto dubbiosa, se firma il consenso informato le facciamo una biopsia che poi manderemo ad analizzare, il risultato si saprà tra una settimana.”
“Ma di che cosa si tratta?” chiese Stefania con una voce tristissima.
“Fino a quando non avremo gli esiti, non posso saperlo con contezza.”
Terminato il prelievo di materiale cellulare, le dissero che poteva alzarsi e vestirsi.
“E’ possibile far entrare mio marito ad aiutarmi?” chiese affranta.
Roberto le corse al fianco e le carezzò il capo; silenziose lacrime le rigavano il volto: Stefania aveva capito che si stava delineando lo scenario peggiore.
Infatti risultò essere un nodulo maligno, di modeste dimensioni per fortuna, e fu deciso l’immediato intervento chirurgico.
Il giorno dell’operazione, mentre, spingendo il lettino, le infermiere la portavano in sala operatoria, Stefania era molto contenta: a breve le avrebbero estirpato quel tumore che, pertanto, avrebbe smesso di riprodursi, inviando le sue malvagie cellule in altre località del suo corpo.
Così, al netto delle onerose terapie successive, la vita sarebbe durata ancora.



Share |


Racconto scritto il 05/08/2020 - 15:32
Da Anna Maria Foglia
Letta n.181 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Momenti di vita tragici per chi ha la sfortuna di fare queste tristi esperienze, ma anche di speranza perchè una volta conosciuto il "nemico" e preso atto, ci si predispone per vincerlo......Molto colpito, complimenti

Francesco Scolaro 06/08/2020 - 12:40

--------------------------------------

Testo molto importante e triste. Un argomento molto doloroso che colpisce tante persone. Complimenti per avere il coraggio di parlarne.

santa scardino 05/08/2020 - 21:31

--------------------------------------

Tema molto triste scritto bene e con delicatezza!Ciao Anna Maria

barbara tascone 05/08/2020 - 20:21

--------------------------------------

Ho molto apprezzato questo testo, anche perchè so che significa avere a che fare con questo tipo di ladro...
Mi complimento inoltre per il riconoscimento all'aforisma di luglio

Mirko D. Mastro(Poeta) 05/08/2020 - 19:44

--------------------------------------

Racconto tanto triste, per l'argomento trattato, quanto ben scritto, interessante il titolo: "il ladro di felicità" che inoltra alla lettura ...

Maria Luisa Bandiera 05/08/2020 - 17:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?