Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'EREMITA...
HO VISTO COSE...
CRESCE...
Nudità...
Silhouette...
ESTATE...
Tempo...
666-Trittico (Sei la...
Resto a guardarti...
L'autunno suona l'ar...
SOGNANDO L' AMORE...
MUSICANTE...
Atipico Settembre...
Vento...
Il sempre che giuram...
Haiku 3a...
Libeccio...
IL MIO MONDO (al mio...
Di Altro Colore...
L'anima...
MA CHE UOMO SEI!...
Migrazione...
Verso l’inverno...
Racconterò di te...
La luce del pensiero...
Fermo Immagine...
Il tubo. Capitolo 4...
ORME...
Nuova genesi...
La buona notte...
Le piogge settembrin...
La bambola...
L’Alba del Serafino ...
PARLANDO ALLA LU...
Percepire e fare nos...
Insetti zizziosi...
Sale...
Strani incontri...
Segui i miei pass...
Haiku B...
Il Vecchio Poeta...
La mosca...
La lacrima ritrovata...
Il voto più bello...
È autunno...
La pastorella...
Quante volte...
A Chy...
feroce......
L' IMPORTANZA DE...
Strani incontri...
La sottile carezza c...
Al tramonto della vi...
Ho dei sogni...
Pioggerellina...
Un nuovo orizzonte...
MORBIDI SENTIERI...
URGENZE...
Oro del mio paese...
Il tempo della crisa...
Il segreto della luc...
RESPIRA...
In fieri...
L’Alba del Serafino ...
Una giornata nera...
L'Aquila e i 6 Avvol...
IL CANTO DELLA CASCA...
Un fascio di luce...
Tenera è la notte...
In punta di piedi (A...
Orologio biologico...
Perché io. Capitolo ...
2020 da dimenticare...
UN SERENO TRIONFO DI...
ATTIMO...
EL POETA ES UN...
Io noi e gli altri...
Canto di fiori...
Affetti...
Figlio...
Sciame di foglie sec...
Nyx...
POTER SOGNARE...
HAIKU F...
La casa di Arianna...
L'Eleganza si manife...
Tramonta l\'Estate...
Lettera al cuore dal...
tepore d' Autunno...
Cuoricino...
A Ritroso...
Notte...
Prologhi d\'autunno...
willy...
Autunno che viene es...
Credi che mi sono pe...
Saper accettare i ca...
LUCIA...
Conto alla rovescia...
Il tuo sorriso è ent...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il funerale del corteggiamento

E’ morto il corteggiamento , e non da poco, ma da tanto, quale preludio all’incontro di due anime che hanno voglia di conoscersi. Dopo un breve sondaggio, per non cadere nei semplici concetti personali, ho tristemente dedotto che non è una questione generazionale , ma un fenomeno, se così lo si può definire, entrato nel modus vivendi degli uomini di qualunque età. E’ morta la voglia di costruire qualcosa che ti porti a passare gradatamente dal ‘Ti voglio bene’ al più sublime ed impegnativo ‘Ti amo’. Non credo che tutto questo dipenda dall’essere più o meno romantici, si tratta piuttosto della mancanza di pazienza di investire nel futuro, impegnando una cosa preziosa: il proprio tempo, a vantaggio di un vero amore.
Passare dall’apparire all’essere richiede impegno, dedizione e soprattutto voglia di conquista.
La frenesia di vivere tutto e presto fa bruciare tutte le tappe che la vita ci offre.
Incontrarsi con un partner sotto lenzuola di fantasia è facile,il difficile è farlo affidandosi sia ad Eros che ad Agape. Senza di essi l’Amore, quello da proteggere e custodire(Platone), non nascerà mai.
Mi rincresce affermare l’estinzione dell’uomo cavaliere, quello che non aveva paura di insistere, di attendere, di offrire fiori e bigliettini da conservare, anellini fatti con le cartine dorate del cioccolatino appena mangiato e come dimenticare i sotterfugi con i propri genitori per il rispetto degli orari di rientro. E’ tutto precipitato nel calderone della cosiddetta civiltà o per essere più precisa del progresso.
E’ triste pensare che tutto questo sia rimasto solo nella razionalità istintiva degli animali.
Avete mai osservato le loro danze,acrobazie lotte, è un vero spettacolo che la natura ci offre, basterebbe osservarla per imparare.
Ah!..se la vita fosse un gambero, ma non si può, e quindi nostalgia o malinconia che sia sarà meglio chiuderle nel cassetto delle memorie, sperando che un giorno qualcuno lo apra…chissà..forse, mai dire mai.



Share |


Racconto scritto il 11/08/2020 - 20:09
Da santa scardino
Letta n.193 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


In conclusione un componimento che pone al centro la coscienza individuale e l'etica di un codice ormai spezzato con un confronto tra il passato dai genuini, emozionanti e corretti fasti fino ad arrivare ad un odierno ANTIcorteggiamento di tipo voluto o di necessità oppure misconosciuto. Un componimento da imprimere dalla prima all'ultima riga.
Meditate (e corteggiate) gente, meditate...

Giuseppe Scilipoti 13/08/2020 - 22:41

--------------------------------------

Se si pensa che esiste gente che ce l'ha a "morte" con il corteggiamento in quanto vuole tutto e subito, ahimè é un amaro tutto dire. Bruciare le tappe? Ebbene sì, sono errori/trappole non da poco che assieme al R. I. P. del corteggiamento  prima o poi si arriva tomba dell'amore.
(segue disamina)

Giuseppe Scilipoti 13/08/2020 - 22:38

--------------------------------------

Ottima analisi, fondamentalmente insieme al corteggiamento vengono a mancare tutte quelle gentilezze e accortezze, quelle strategie seduttive ancorate alla gradualità e al pudore. Elementi assolutamente indispensabili per far nascere prima e funzionare dopo un rapporto tra due esseri umani.
(segue disaminal

Giuseppe Scilipoti 13/08/2020 - 22:37

--------------------------------------

Ciao Santa, pur essendo in vacanza trovo comunque il tempo per entrare su Oggi Scrivo nonché leggere e e disaminare questa tua ultima interessantissima pubblicazione nella quale viene esposta una tematica importantissima dalle righe incontestabili in quanto riscontrabili.
(segue disamina)

Giuseppe Scilipoti 13/08/2020 - 22:35

--------------------------------------

Qualche tempo fa scrissi:
Sguainerei la penna
e ti farei da scudo
e riparo se tu
me lo chiedessi, mia Signora.
Distendendomi come foglie
palmate, ti mostrerei con quanta cura
ti guarda una mimosa… ogni giorno.
Come non ti avesse mai veduta sinora.
Questo per aprire un piccolo spiraglio in quel cassetto delle memorie...nel movimento delle foglie, in qualche penna, forse, l'uomo cavaliere con il suo corteggiamento non si è poi del tutto estinto

Mirko D. Mastro(Poeta) 13/08/2020 - 08:38

--------------------------------------

Concordo in tutto e per tutto...addirittura i pesci, pur di corteggiare la loro ideale femmina, sono in grado di cambiarsi d'abito, assumendo colori fuori dal comune. E' il caso della Tanuta, o Cantaro, un pesce normalmente insignificante, di colore grigio scuto con tonalità di nero, che in maggio cambia la livrea per corteggiare la femmina e diventa di un blu meraviglioso. Questo suo nuovo abito l'ho chiamato: Livrea Nuziale. Se vedi le foto non ci credi, sembra un pesce tropicale. L'uomo, inteso come maschio, non esiste più...scordatevelo voi donne. Mi dispiace, ma è così. Ciaociao.

Giacomo C. Collins 12/08/2020 - 13:26

--------------------------------------

Ai miei tempi c'era tutto un rituale, come dici tu, che iniziava con la frase " Signorina permette che l'accompagni", Adesso farebbe ridere....di chi è la colpa ? Di tutti e di nessuno, dico io.....Le tue considerazioni sono condivisibili. Ottima riflessione, ciao

Francesco Scolaro 12/08/2020 - 12:36

--------------------------------------

...brava Santa!Resta un po' di malinconia in effetti dalle tue riflessioni, considerando che non sempre gli approcci, in passato, fossero particolarmente romantici, ma più veri, anche istintivi, se non altro perché, non potendo passare da internet, si doveva per forza metterci la faccia, la voce, almeno un biglietto, scritto a penna...o con il rossetto!!!
Un abbraccio.

Grazia Giuliani 12/08/2020 - 10:42

--------------------------------------

Un breve racconto pieno di importanti considerazioni. Viva la natura e il rituale del corteggiamento che gli animali sanno attuare per la conquista della compagna. Chi con animo sensibile si sofferma ad osservarli non può far a meno di notarne, come ben dice la poetessa, le acrobazie, le danze e l'eleganza .... Quanto avrebbe da imparare il genere umano d'oggi!

Maria Luisa Bandiera 12/08/2020 - 08:19

--------------------------------------

Testo ben scritto e che pone riflessioni profonde e ben argomentate.Trovo molto bello ed efficace il paragone con i rituali di accoppiamento degli animali. Ciao Santa

Anna Maria Foglia 12/08/2020 - 07:47

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?