Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

MAGIA DELL' AMORE...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...
Per te dalle mani bu...
Haiku 6...
In compagnia di due ...
Potessi io......
HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...
Nella mia solitudine...
Chicco Balleri...
Lampo....
Sire (cugino August ...
La memoria...
Archor...
Lalla...
Il mese dello Squarc...
IL VAMPIRO DICE ...
Lo spettatore...
Guidare la propria v...
Il cane...
Mormora (Concorso po...
Cuore felice...
Grotta del fico...
Dove sei?...
INTRECCIO...
Errare...
Oltre il tempo...
volevo descrivere fi...
Noi...
Cuccioli del mio cuo...
Cambio stagione...
MEDICI E INFERMIERI...
Si sa, l'unica cosa ...
Per te solo per te...
OTTOBRE...
La voglia di fare l'...
Un gattino come dono...
LA MIA MUSA...
equilibri...
Magutt...
Pareidolia (oppure ...
Il rumore delle onde...
Note d'amore....
Guarderò il futuro...
La mia gatta Gelsomi...
COVID-19: in Cina i ...
Fragore...
Evasione...
Pioggia...
Questa specie d\'amo...
Avanzare?...
FORMICA...
Ti aspetto....
HAIKU G...
I fiorellini del mio...
Il poeta e' prima di...
Il silenzio è quella...
La leggenda della Na...
SULLE TRACCE DE...
Tradurti...
VIBRANTE DI VITA...
Al mio cane...
Il buco...
Sedoka 13...
Non aprire agli scon...
Il concetto di infin...
LA BARCHETTA DI CART...
VETERA ITINERA...
La ballata degli ero...
Clochard...
La strega del paese....
Il Sole...
PERBENISMO...
Nell'insieme intorno...
Pedro...
Una squadra di calci...
In questa notte...
La culla...
La verità della nott...
FREDDO ADDIO...
La prima volta che h...
Ottobre...
Ho visto cose......
Vento...
Vita Eucaristica. L...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



L'anima

Ho esalato l'ultimo respiro. Buio. Interminabili secondi con il continuo chiedermi se sprofonderò nell'oblio senza fine oppure se la cosiddetta vita dopo la vita è una realtà concreta.
Che cosa mi sta succedendo? Avverto una vibrazione potentissima. Mi sto sopraelevando. Non ho paura semmai quell'autocontrollo mai provato prima.
Riesco a girarmi a 360 gradi, mi sento estremamente leggero, tanto è vero che ho la possibilità di librarmi in questa asettica stanza d'ospedale dove giace il corpo fisico del sottoscritto attaccato ad una flebo nonché collegato ad un ormai inutile macchinario. Conservo, pardon, ho ampliato la capacità di pensare, di ricordare e soprattutto so di esistere ancora.
Dalla calma appena citata si aggiunge la consapevolezza, a livello esistenziale potrei paragonarmi ad un bruco uscito da una rotonda e superficialmente perfetta mela in seguito ad una moltitudine di gallerie scavate all'interno più o meno faticosamente.
Catarsi. Ecco la definizione giusta. Forse quando completerò codesta trasformazione o passaggio non avrò bisogno di una forma ma sarò parte del Tutto oppure il Tutto sarà in me.
Un'invitante luce multiforme calda e rassicurante punta nella mia direzione. Istintivamente la raggiungo. La idealizzo come il mio accesso nell'immenso spazio assoluto.
Una dimora che desidero chiamare "Aldilà” mi aspetta tra infinite incognite e compenetrazioni dell’essere.
L'anima non muore, l'anima si anima. In Eterno.



Share |


Racconto scritto il 29/09/2020 - 14:02
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.127 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie Afrodite, la mia anima... percepisce il tuo apprezzamento inerente al mio intento di aver provato a cimentarmi un argomento complesso. In passato avevo scritto "Infinity dream" immaginando il paradisiaco aldilà, mentre in questo caso un possibile scenario sui punti salienti del distacco anima dal corpo, e... senza andare oltre la soglia.
Alla prox!!!

Giuseppe Scilipoti 08/10/2020 - 13:28

--------------------------------------

A volte, proprio per esorcizzare la paura della morte, si riesce ad immaginare il proprio trapasso; ma renderne l'idea non è cosa semplice.
Tu lo hai fatto in modo singolare, senza tanti fronzoli e abbozzando, alla fine del racconto, anche una sorta di "moto consolatorio", che mette fine a tutte le angosce.
Bravissimo

Afrodite T 04/10/2020 - 10:38

--------------------------------------

Ancora non mi sono imbattuto (ne qui e ne altrove) con il genio di turno con l'affermare tramite commento che mi sono strafatto di LSD.
Da anni mi interesso a questo generi di argomenti, non vi nascondo che tutto ciò mi ha cambiato la vita, sono più fiducioso e ottimista, la morte fisica la potrei paragonare ad un cambio d'abito.
Un abbracciollo a tutte voi!

Giuseppe Scilipoti 03/10/2020 - 13:30

--------------------------------------

Grazie Santa, Maria Luisa Bandiera, Astra Sil e Barbara, le vostre parole fluttuano con soddisfazione dentro la mia anima.
Ammetto che gestire il "soggetto" non è stato facile, del resto ognuno ha una propria concezione del "dopo", ad esempio di natura religiosa, difatti biblicamente il mio testo per qualcuno potrebbe apparire inaccettabile oppure chi è ateo non credendo in nulla o meglio nel Nulla immagina la morte fisica come la fine di tutto.
(segue risposta)

Giuseppe Scilipoti 03/10/2020 - 13:28

--------------------------------------

Il racconto si legge con molta partecipazione,la tua scrittura è sempre originale e avvincente, l'argomento tanto difficile da affrontare...ma tu ci riesci bene e come te anch'io penso che l'anima non muoia ma si"animi" nell'eternità!
un forte abbraccio Giuseppe

barbara tascone 30/09/2020 - 18:53

--------------------------------------

Racconto ben strutturato , piacevole e scorrevole. Hai affrontato ,con immagini efficaci ed originali, uno dei temi di costante riflessione della nostra esistenza

Astra Sil 30/09/2020 - 07:43

--------------------------------------

Veramente complimenti per questo tuo racconto che mi è piaciuto moltissimo. Un argomento quello che hai descritto che è anche un po' il mio credo, l'anima è quella parte sconosciuta di noi che potrà farci ritrovare la giusta dimensione ....

Maria Luisa Bandiera 29/09/2020 - 16:34

--------------------------------------

...sei forte,sei bravo e continua a deliziarci con i tuoi originali racconti. Un salutone

santa scardino 29/09/2020 - 15:38

--------------------------------------

Escludendo in anticipo qualunque tipo di credo l'uomo appartenga, affronti con molta partecipazione un un'argomento che resterà in eterno il mistero per eccellenza. Personalmente non credo nell'anima (filosofia greca),ma nello spirito( fede cristiana). Ciò che conta non è il trascendente ma l'immanente, di sicuro abbiamo solo questa vita. L'importante è viverla amando il prossimo e me stessa quando divento prossimo per gli altri. Mi complimento per la tecnica cinematografica del tuo racconto..

santa scardino 29/09/2020 - 15:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?