Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gocce di solidarietà...
Piccoli segreti...
Alberi...
NON FIGLI MA NIPOTI...
La tela...
Sulle ali del silenz...
26 ottobre...
A soli due passi da ...
RICORDO...
La clessidra...
La gioia di vivere...
Un conforto cultural...
VITA...
Triste speranza...
Anima rinata...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo n...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...
Per te dalle mani bu...
Haiku 6...
In compagnia di due ...
Potessi io......
HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Una squadra di calcio degli anni sessanta under 17

Ieri, in una giornata qualunque, ho incontrato per caso Rino, un amico di tanti anni fa. Giocavamo a pallone, quello di cuoio di gomma dura e pesante con cuciture. Per scarpe scarponi di ordinanza con giro di spago avvolgente per non farle volare al primo calcione. Per campo una radura nel bosco, grossi alberi intorno, pali e traverse costruite su nostre misure. Eravamo felici. Ci chiamavano gli oriundi di Portici(Na) perché eravamo titolari in una squadra rionale della confinante San Giorgio a Cremano, campionato giovanile under 17. La scintilla sviluppa l’incendio. Ho nelle mani la foto dell’epoca, in bianco e nero, tutti in posa, lo sguardo fiero, gli spettatori sugli spalti, la voglia di essere e di esserci. C’è tum tum così chiamato perché sbriciolava parole simpaticamente incomprensibili, Tore la scimmia( Tor a scign nella lingua locale) è accovacciato, c’è il Comandante( o’ cumandant) con la fascia bianca splendente, personalizzata. Poi ci siamo noi, gli oriundi. Rino era per tutti Schiaffino per il fisico e il tocco morbido. Io ero il Guardiano. Il popolo che assisteva, quando temeva il centravanti avversario, mi gridava “ Giovanni, mettici le catenelle” ( giuà miettic e’ catenell). Il nostro campionato finì quando non eravamo più under 17. Con diploma in tasca andammo in cerca di altri traguardi. Ho ancora giocato a calcio e calcetto, ho incominciato ad alternare con il tennis verso i 40/45 anni. Tutto bene, gioco a tennis ancora adesso, altro giro, altri amici. Ma quei volti, quelle giornate, sono ancora dentro di me. Pubblicherò la foto: Ottobre 1963, incontro di calcio Umberto I ( corso principale di San Giorgio a Cremano) vs Pazzignese 1-0, campo Mazzola . Chissà, forse qualcuno si riconoscerà e riconoscerà anche me.



Share |


Racconto scritto il 12/10/2020 - 22:46
Da GIOVANNI PIGNALOSA
Letta n.66 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Grazie Antonio, il tuo commento alla mia squadra di calcio anni sessanta è squillo di tromba che viene dal passato

GIOVANNI PIGNALOSA 15/10/2020 - 11:27

--------------------------------------

Stupendo questo racconto.

Antonio Girardi 15/10/2020 - 11:09

--------------------------------------

Ho apprezzato con molto entusiasmo il commento di Grazia Giuliani. L'ho fatto leggere a mia moglie. Anche lei ringrazia. Ciao Grazia

GIOVANNI PIGNALOSA 14/10/2020 - 08:49

--------------------------------------

Trasmetti l'entusiasmo come se tu vivessi ora quelle giornate. Belli i personaggi,appena accennati, ma così ben visibili a chi legge...
Bravo!

Grazia Giuliani 13/10/2020 - 19:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?