Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Vita...Io no, ti ass...
Ribelli sulla luna...
L'Anima è la capacit...
Puoi avere qualsiasi...
Non sempre l’egoismo...
Amori estivi...
Agosto senza te...
Progresso...
Nel giardino delle f...
CASTITA'...
Attesa...
Torna sereno...
Ha pianto...
Malinconica nostalgi...
PRESOLANA ATALANTINA...
Capita a volte che u...
Argento e foglie...
farfalle bianche...
E' da tanto tempo ch...
Il morso della taran...
Donna in amore...
Pensiero in sul meri...
POETA E' UN AL...
Soltanto te...
Il mio, il tuo capol...
IMMENSITA' D'AMORE...
Nero Fumo...
Ma tu lo sai...
HAIKU A...
Per la Giornata Mon...
ASSENZA DEI SOGNI...
A quegli amori...
HAIKU F...
Ti cerco...
I pensieri alle port...
IN GIARDINO...
PENSIERI PER UN...
Fumo oltre il leccio...
RITROVERO' L'AMORE M...
Passione...
La forma dell'acqua...
Finestra sul mondo...
Il coraggio non è as...
Fuggire...
L'Antica Osteria...
Che vitaccia!...
Gentili … miraggio e...
800...
Visioni luci e ombre...
Sarò nel silenzio di...
Inquietudine...
Vimini...
Il Clown...
Non andare...
La terra e l'uomo...
Brucia la terra...
COSA CI FACCIO ...
IL SAGGIO MAESTRO...
Bello dentro...
QUELLI COME LORO...
Non solo d'anima il ...
Povera Sardegna...
I COLLI PIACENTINI...
La mia estate...
Segnali di fumo...
LA MIA STRADA...
Poeta anonimo...
Delfi...
Come bótte (Non sono...
Il Colombo...
Solo questa sera...
Un ricordo...
Chiamami con il mio ...
FIORE ALL’ OCCHIEL...
Scrivo...
Sei arrivata tu...
I NOSTRI FRATELLI P...
Alla mia cara luna...
Lo scatto immortale...
Il finale insegui...
Si è veramente giust...
HAIKU E...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Coccole primaverili

COCCOLE PRIMAVERILI


Samantha era una ragazza di 24 anni con un carattere tanto mite quanto dolce. Lei amava il mondo così come era, senza pregiudizi ed era sempre pronta a dare una mano a chiunque ne avesse bisogno e a chiunque le chiedesse aiuto. Era nata con la grande capacità di saper donare con tanto amore e lo faceva senza mai chiedere nulla in cambio: una qualità non facile da trovare nelle persone, ma non solo, era nata anche col dono di vedere l’aura delle persone e di avere qualche volta, anche se saltuariamente, la percezione di accadimenti futuri, era quindi anche “una sorta di sensitiva.”
Alcuni anni indietro, dopo la dipartita dei nonni, la mamma di Samantha aveva deciso di far ristrutturare sia all'esterno che all'interno quella casetta situata in un complesso di case a schiera in quel paesino di pochi abitanti dove tutti si conoscevano. Si era fatta subito voler bene da tutti Samantha e in quella cittadina si sentiva come una piccola principessa molto amata e attraverso la loro aura lei poteva vedere la bontà di quelle persone.
Quell'anno l’inverno era stato veramente tanto rigido e lungo; sembrava che non sarebbe mai arrivato alla fine e lei non aspettava altro considerato che il suo dono aveva presagito un evento fuori dal comune: l’arrivo di una miriade di rondini a primavera – evento eccezionale perché era da qualche anno che non se ne vedevano più.
Non si capiva bene il motivo per cui le rondini avevano perso l’orientamento per tornare ai loro nidi.
La percezione che Samantha aveva avuto era che finalmente le rondini sarebbero ritornate in massa e avrebbero portato come buon augurio un maggior benessere alla piccola comunità.
Quando questo evento si avverò, Samantha era tranquillamente nel giardino di casa sua che stava facendo del giardinaggio e ammirando i meravigliosi cambiamenti che la natura si apprestava a donare alla vista degli uomini con i primi mughetti, i tulipani le fresie, gli iris, il quadrifoglio a fiori gialli o rosa, l’odoroso calicanto, la gialla ginestra e le magnifiche magnolie, quella che lei ammirava di più era la magnolia stellata.
Fu proprio in quel momento mentre stava ammirando, col naso all'insù i suoi magnifici fiori, che vide nel cielo arrivare a frotte le bellissime rondini che finalmente avevano ritrovato la strada per tornare ai loro vecchi nidi.
Samantha immensamente felice di vedere coronata la sua visione interiore si ritrovò a cantare con gioia come fosse un inno alla vita. Da quel giorno le rondini ritornarono regolarmente ogni anno nel piccolo paese portando la gioia dei loro garriti.




Share |


Racconto scritto il 22/06/2021 - 07:31
Da Maria Luisa Bandiera
Letta n.160 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Dove esiste la possibilità di potersi sfamare con la semplicità, abita serenità. Grazie

.. Bowil 24/06/2021 - 09:16

--------------------------------------

Un grande e sentito grazie a Mirko, Anna Maria e Salvatore.

Maria Luisa Bandiera 24/06/2021 - 07:51

--------------------------------------

Le rondini con il loro garrire portano la
gioia e chiudono il tuo stupendo racconto..

Salvatore Rastelli 22/06/2021 - 15:19

--------------------------------------

Bellezza della natura, armonia, visione positiva dell’esistenza, speranza nel ritorno ad un mondo migliore costituiscono la sostanza di questo racconto scritto anche molto bene.

Anna Maria Foglia 22/06/2021 - 11:41

--------------------------------------

"L’accento circonflesso è la rondine della scrittura" (Jules Renard)
Emoziona questo tuo scritto, complimenti

Mirko D. Mastro(Poeta) 22/06/2021 - 11:29

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?