Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un’opera d’arte non ...
Sfumata natura...
GOOGLE MAPS...
La pazza...
HAIKU M...
Basterebbe ascoltare...
VERDE...
Specchio...
Alle labbra della no...
Ti aspetto...
FLOTTE DI PENSI...
Attimi d'incanto...
IL PIGIAMA DELL'OSPE...
Luce...
HAIKU 2...
Che pacchia!...
Suggestiva...
Caricare le parole ...
Tutti di corsa, in u...
Da dietro le grate...
Il vento della vita...
Lorenzo il Bislacco...
Verrà quel giorno...
Gabbiano Nel Blu...
Salmastra...
Carta che ride...
La sensibilità è una...
Cerchiamo...
Vista sul golfo di T...
Nebbie...
Val d’Ultimo....
Dolce luna...
RISURREZIONE E S...
Haiku 12...
Chi pur nell'ira la ...
Conte e il topo assa...
Cielo incommensurabi...
Il Consenso...
I capricci della scr...
Il lento fluire del ...
LUNA...
Un tempo...un mondo....
Punti di vista...
Come un randagio...
Post meridiem...
SCRIVERE LIBERA D...
PROGETTO ESTETICO (C...
Le chiavi del paradi...
GROVIGLI DI SOSPIRI...
NeRA...
La realtà percepita ...
Haiku...
La calunnia...
A TUTTE LE DONNE...
L\'unica verità...
Questo è il Natale...
GENTILEZZA...
IL MITE PORTINAIO...
Conserviamo la genti...
HAIKU 1...
Femminicidio...
Far del giorno...
La luce vince l'ombr...
GRIDARE MI FA BEN...
Scegli la Vita...
Sole o pioggia?...
DOVE FINISCE IL CIEL...
C'era una volta il r...
Colmi...
Un sogno anelato...
Le domande di Nicola...
Dove tutto ebbe iniz...
n° 28 (R/P)...
Oggi scrivo di te...
Il green pass cultur...
La malinconia è una ...
Ci sono sogni che mu...
Leggera...
Qual è la nazionalit...
Altrove ......
IL TEMPO FATTO ...
La panchina di front...
Un solo attimo...
Poi...
Guardo l'acqua......
L'altra metà del Cuo...
Lunghe passeggiate t...
Anima mia...
Creare, immaginare, ...
L'attimo dopo...
Sul bordo di un terr...
Gino...
PROGETTO ESTETICO (C...
Il mio tempo...
n° 24 (R/P)...
Una sera in Plaza de...
Ci amavamo...
nulla...
Ignoto pensiero...
Le tue parole...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Amanti Noi

Amanti Noi


Lene il suo giuncare
la mia pelle
con le sue trepidazioni
come drappi di luce d'estasi
sparsi dappertutto su di me
a tinteggiarmi d'ambra,
oro pregiato per i suoi occhi
all'imbrunire della sera!
E una florida carezza madreperlacea
su cui adagiare il suo cuore
accanto al mio
cinse l'incanto che
il tempo sprigionava
senza una clessidra
a suggerirci una fine!
Flamine era l'immensità
della voce del suo sguardo
quando mi parlava
a suon di liuto al chiarore
delle stelle nascenti nell'indaco
di quel turbamento
che desiderava agghindarmi
di sol di porpora
e coralli da accostare
tra i petali di rose e i diamanti con cui adularmi
in quei suoi baci d'amore, brillantini sulle mie labbra timide nella bramosia!
Ove far scivolare
ogni desiderio
delicato quanto profondo
in fondo alla mia anima
come gocce di glicine
in grappoli penduli
ad addolcire i miei occhi,
per dissetare i miei sensi rapiti dal suo culto imperante!
E come farfalle bianche
che si librano in ogni direzione nel mio essere
ammaliato in quell'incontro
sublime in piena di letizia
e di sussulti in quei sussurri
luminosi e incandescenti
vibravo armoniosamente, mentre pervadevano
nelle nostre sensazioni
e nelle nostre parole
quelle non dette,
ma dettate dalle nostre mani
intrecciate pronte
per accogliere e allacciare
un unico abbraccio eterno
ove fermare il tempo,
il dolce sentire
delle nostre pelli,
I nostri corpi recitare poemi
intrisi di passione
nella danza della dolce voluttà!
Amanti noi...
In una notte già vissuta,
cadde una stella,
sotto lo sguardo pallido
della luna piena di miele,
un desiderio in
un unico destino,
nasce l'amore etereo nell'eterna atmosfera!
E quella fresca folata
di venticello che disegnava
le nostre pelli scoperte
senza arrossire al pudore,
adagiate sulla calda
terra della natura
sotto le folte chiome
degli antichi ulivi,
mi spogliava dai
miei ultimi petali multicolori
di quei fiori che coltivavi
unicamente per me,
affinché il tuo calore d'amore
mi coprisse il cuore
fin quando l'alba
non ci guardasse
sorpresa coi suoi
primi raggi di sole
alla luce di questo mondo
non giudicandoci
amanti segreti di un ardore,
che si consuma
con l'eccitazione
di una piccola eternità
in un momento fra tanti
che decanta
passione al firmamento,
ma semplicemente chiamandoci urlandoci,
Amore! E non...
Amanti noi
in questo nostro amore,
un amore che vive e
che ama solo per amore!




Share |


Racconto scritto il 15/11/2021 - 13:04
Da Laura Lapietra
Letta n.106 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?