Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

00:00...
...Cosa ne avremo?.....
Mese d'Agosto...
L'estate che vorrei...
L' autoritratto...
Fragole...
In punta di piedi...
Tanka...
I binari...
Del tramonto ne fann...
Il peggior danno che...
Il fiore della felic...
Certi pensieri...
LE POESIE NASCONO da...
Canto di dove esiste...
Ombre...
MADONNA INCORONATA...
Sputacchio...
La materia cosmica s...
L\'anima mia è nuda...
NELLA CASA DELL EMPI...
Transumanza...
Certi momenti......
Lo sbaglio di una ro...
Da quell’ultimo (mio...
Nel silenzio ritrovo...
Haiku (1)...
Cammino...
Il temporale...
San Lorenzo...
Vorrei essere un gla...
Meditando...
SICCITÀ...
Sentenza planetaria...
ONDE...
Il denaro è quella c...
La nuit de Aimèe...
Mezza estate...
Acqua 8...
SACCO A PELO...
Lettere filanti...
STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



IL CREATORE DI MITI E LEGGENDE...

Il Creatore di Miti e Leggende



Non chiedermi quanti sono...
Non farmi questa domanda...
Ho perso il conto millenni orsono...
Sono come figli senza la mamma…
Abbandonati vicino ad una fiamma...
Questa è l'unica cosa...
Che li scalda e li calma...


Con loro nessuno, mai viaggia...
Nessuno mai li incoraggia...
Nessuno mai gli concede una grazia...
Anche se piccoli...
La gente, già li scaccia...
Dandogli poi, la caccia...



Io li creo soltanto...
Regalandogli solo un nome...
Il resto vien da se...
Secondo le leggi del tempo e del fato...
Che da sempre hanno forgiato...
I miei figli, i quali io ho abbandonato...


Li sento piangere...
Ma non li posso aiutare...
Al momento della nascita li devo abbandonare...
Questo il loro destino...
Questo il loro cammino...
Dal tempo che fù...
Io, Il mio fato, sempre così...
Ho salato...


La mia condanna non posso aggirare...
Credimi se ti dico, che tanto vorrei fare...
Ogni qual volta il cuore mi vedo spezzare...
Dalle loro lacrime, ancora in fasce...
Mi devo separare...
E le loro grida, io non posso calmare...
Devo fare ciò che devo, senza mai poter abbracciare...
Neanche una sola volta, il mio neo natale...


Al vento io li affido...
Liberi di andare...
E anche se loro non sanno, dove potranno arrivare...
Un porto troveranno...
Dove poter attraccare...
E da lì, poter cominciare...
Un lungo cammino...
Senza potersi mai riposare...
Attraverso il mondo loro...
Dovranno imparare...
A difendersi e a lottare...
Per la loro vita...
Si dovranno scontrare...
Contro il destino...
Dovranno rivaleggiare...


Attraverso le fiamme del Sud...
Attraverso i ghiacci del Nord...
Attraverso i Venti dell' Est...
Attraverso del Piogge dell' Ovest...
Con solo il loro nome a cui potersi aggrappare...
E le loro armi...
A cui la vita affidare...


Contro i Titani alla fine...
L'ultimo degli scontri...
Dovranno Armare...
Dove nessuno prima di loro...
Ha mai osato...
Un combattimento...
Solo pensare...


Figlio Mio...
Ci sei quasi, non ti arrendere...
Non mollare...
Una Leggenda devi diventare...
Distruggi il tuo nemico, come solo tu sai fare...
Un Mito tu diventerai...
Leggenda per sempre sarai...
Nessuno davanti a te più troverai...
La strada spianata per sempre avrai...
E nel regno degli immortali...
Per sempre resterai...


Lontano da questa Maledizione...
Per sempre tu vivrai...
Perdonami per quello che feci...
Ma a quelle leggi io mi incatenai...
Tradito io fui...
Dal Signore dei Dannati...
Ade...
Anch'esso figlio mio...
Ma tu questo già lo sai...
Io per sempre dannato sarò...
Ma a voi almeno la vita, salvato avrò...
Con tutto l' amore che vi voglio sempre...
Vi ricorderò...
Mai il vostro nome dimenticare...
Io potrò...


Aspetterò il giorno in cui...
Sarete abbastanza numerosi e forti...
Da affrontare Zeus, il Dio dell'Olimpo supremo...
E far cadere tale regno...
Nel più profondo e Cupo terreno...
Così da poterli rinchiudere nella loro stessa prigione maledetta...
Il Tartaro, solo loro aspetta...
Vostro padre aspetterà fino a quel giorno...
Nel quale per L' Olimpo mai più ci sarà ritorno...


Adesso andate, io vi attenderò qui, incatenato...
Nel Tartaro solo il vostro pensiero...
Può farmi sentire Beato...


Il sono CRONOS il Creatore di Miti e Leggende...
E Questa è la mia Storia...
Oh, Comune Gente...




MARCVS
------------------------------------------



Tratto dal Manoscritto Intitolato...



Le Oscure Memorie dell'Inferri Tenebris Messor...



Libro Primo...



Le Proibite Rose Nere Del Giardino Degl'Inferi...




Share |


Racconto scritto il 01/07/2022 - 01:30
Da MARCO BOCANELLI
Letta n.85 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Drammatico e veritiero

Aquila Della Notte 02/07/2022 - 09:31

--------------------------------------

Spettacolare,che altro?

Anna Cenni 01/07/2022 - 19:19

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?