Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Filigrana...
Sotto l’olivo...
La notte sa...
Insieme abbiam danza...
Parola Amore...
Rifratto...
Pieghette...
Rugiada D'Angelo...
Dal consiglio del Si...
Giovani d'oggi SMS...
Ora anche settembre...
ABBRACCIAMI...
Giorni migliori...
Autunno...
Giare d\'oro...
Autunno in Barbagia...
A volte la notte...
DI PALO IN FRASCA...
Infatuazione...
Voglio Amarti...
Sanguinano lacrime...
Solo petali d’amore...
Luce...
Confessioni di uno s...
La nuova guerra...
Poesie della meravig...
QUANDO UN POETA MUOR...
RIFLESSI DELLO ...
Glicini antichi...
Petali rosati...
Donare ai propri gen...
Autunno Il Triste......
TUTTA LA MALAVITA DI...
Magistra vitae...
Muta la Nuvola...
Nostalgia....
Clementina...
Come questa lacrima...
LA MIA SERA...
In volo...
Basta poco...
Alcune porte le chiu...
Il mio compleanno...
Il vecchio frac dell...
Equinozio...
Solo Mare...
Canto del sussurro d...
La mia solitudine...
Dopo un incendio...
A TE MILKY...
Brace...
L’ANIMA DEL POETA...
Sospiro autunnale...
Se ala scucita non s...
Codici illegibili...
Diluvia...
Un attimo di vita...
A mio figlio...
monoku...
La casa davanti al l...
Gairo vecchia...
All'improvviso...
Fossi un Jurgen Scho...
Accomiato...
Senza rete...
QUELL'UOMO VENUTO DA...
Ti ritroverò...
Rondini ieri e oggi...
C'è chi vive per ess...
La palude di cristal...
Come foglia che cade...
haiku...
QUANDO I SOGNI ...
Quella porta chiusa...
La Bellezza e il Tem...
Canto d'Autunno...
A te che stai in una...
24:00...
Ossi di seppia...
Profumo di vita...
Al giorno d’oggi sia...
Mia Regina...
ROBIN HOOD...
Vi siete dimenticati...
Le parole...
Parole accartocciate...
Metalla...
Un pò di mistero...
Gelido vento...
MURI...
cara stella...
SCIAMITO CONTROVERSO...
Accanto a te...
Ogni percorso di vit...
Macerie...
Haiku (4)...
UNO SPIRITO TRA ...
Il richiamo...
Fata del Bosco...
Settembre...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Storia di un seme

Storia di un seme
(fiaba per bambini)


In un luogo lontano e sperduto nel mondo si trovava, in una tarda primavera, un piccolo seme asciutto e quasi rinsecchito capitato lì per caso tra anfratti, sassi e rocce. Non pioveva da molto tempo ed il semino non aveva modo di gonfiarsi, rinvigorirsi e non aveva neppure pochi granelli di terra sotto di lui o accanto dove affondare, eventualmente, delle belle e forti radici.
Passavano i giorni, nulla cambiò mai, il piccolo seme era sempre lì fra i pietrificati sassi, sembrava persino che fosse essiccato dal calore delle pietre scaldate dal caldissimo sole che già a primavera picchiava forte. Poi un giorno si alzò un fortissimo vento che soffiava e soffiava così forte da fare paura. Il piccolo seme tremante e terrorizzato osservava le grandi e minacciose nuvole nere creare come un vortice spaventoso formatosi che toccava sia terra che cielo e fu proprio allora che si sentì sollevare da terra, trasportare in alto nel cielo dentro quei vortici spaventosi del temibile tornado!
… e volò … e volò … e volò … sempre più in alto, sempre più lontano verso terre feconde e sconosciute …
Il tempo per il piccolo seme pareva essersi fermato, si guardò intorno si trovava in un luogo nuovo, mai visto prima. Era sulla nuda terra circondato da bellissimi fiori di tutti i colori!
Sentì la terra umida sotto di lui che gli trasmetteva energia e vigoria, inoltre piovigginava piano, piano rilasciando tutt'intorno un inconfondibile profumo di terra bagnata che abbracciava ogni cosa! Una grossa goccia lo colpì in pieno rendendo il suo involucro esterno più morbido e pronto a gonfiarsi, all'interno di sé sentì che la vigoria trasmessagli dalla pioggia si stava muovendo e trasformando in qualcos'altro. Erano nuove sensazioni per il piccolo seme che non aveva mai provato, sentiva solo una strana e nuova sensazione come se ciò che stava provando fosse esattamente ciò che doveva accadere assolutamente!
Grandi cambiamenti lo stavano trasformando e mentre il piccolo seme spariva scendevano verso terra dei filamenti che presto si trasformarono in radici, dapprima esili fili per poi diventare forti e possenti radicamenti. Erano le sue radici che poco alla volta affondavano nel terreno mentre sulla sommità del seme spuntava un piccolo germoglio alla ricerca della luce e del sole.
“cosa starà mai succedendo” si domandò mentalmente, non aveva risposta alcuna ma si sentiva al settimo cielo!
Guardava spesso quel disco giallo dal quale si sprigionavano infiniti raggi gialli a riscaldarlo, ad infondergli oltre che calore tanta energia che lo facevano crescere. I fiori vicini non avevano mai visto un seme del suo tipo e lo accolsero come un estraneo, un’erbaccia cattiva, ogni qualvolta si girava verso di loro, essi gli giravano la schiena guardando da un’altra parte. Questo brutto atteggiamento come di gelosia lo faceva soffrire e per questo decise di dedicarsi solamente al sole che gli donava i suoi benefici raggi.
Ma si sentiva solo e trascurato da quel nuovo mondo sconosciuto e ci pativa molto; il suo dolore era talmente grande da arrivare fino al sole il quale gli domandò:
“perché sei tanto triste piccolo fiore?”
“perché qui nessuno mi guarda e tutti mi ignorano”
Il sole sentita la grande sofferenza del piccolo fiore, si commosse e lo abbracciò ancor più con i suoi raggi fino a farlo diventare come lui di un bel giallo splendente.
“tu continua a guardarmi per tutto il giorno, cresci e sprofonda le tue radici giù, giù nella terra più che puoi fino a diventare bello alto più di tutti i fiori più belli.”
E il sole lo vide crescere ogni giorno bello e imponente a seguirlo dall'alba al tramonto e il suo grande fiore pieno di semi sembrava proprio un sole splendente come lo era lui.
Meravigliato anche il sole di questa trasformazione decise e gli disse:
“ da ora in avanti gli uomini ti chiameranno – GIRASOLE –“
“Io così ti battezzo e tu non ti sentirai più solo!”




Share |


Racconto scritto il 10/08/2022 - 10:07
Da Maria Luisa Bandiera
Letta n.123 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Grazie Mirko del bel commento, mi piace scrivere brevi fiabe per bimbi, ne ho parecchie tra e prima o poi mi deciderò a pubblicarle in un libro.
Per ora a te un abbraccio.

Maria Luisa Bandiera 12/08/2022 - 09:26

--------------------------------------

Quando i bambini corrono fra distese di girasoli, quelli guardano il sole... così che anche lui possa gioire.

Bellissimo, lo leggerò al mio Nicolò


Mirko D. Mastro 11/08/2022 - 08:11

--------------------------------------

E ringrazio anche Mary, Francesco e Anna per aver letto la mia piccola fiaba.

Maria Luisa Bandiera 11/08/2022 - 07:28

--------------------------------------

Bellissima fiaba, complimenti Maria Luisa

Anna Rossi 11/08/2022 - 05:51

--------------------------------------

Bella questa favola, da cui si può trarre una morale che vede il "seme" arrivare in un luogo straniero suscitando avversione e distacco. Piaciuta molto, ciao.

Francesco Scolaro 10/08/2022 - 19:24

--------------------------------------

Davvero una meravigliosa fiaba

Mary L 10/08/2022 - 18:24

--------------------------------------

Grazie Anna e Marina dei vostri bei commenti!

Maria Luisa Bandiera 10/08/2022 - 16:58

--------------------------------------

Splendida!!!!!!!!!
Davvero una meravigliosa fiaba per grandi e piccini.
Complimentissimi, Maria Luisa, un caro saluto, a presto

Marina Assanti 10/08/2022 - 12:40

--------------------------------------

Ma che bellissimo racconto, è vero, non tutte le nuvole portano disastri, stupenda tua leggenda sul girasole! Mi è piaciuto tantissimo!! Complimenti!!!

Anna Cenni 10/08/2022 - 12:29

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?