Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bergamo...
HAIKU GENDAI...
La vita sussurra...
GRIDA IL TUO DOLO...
Giovenale Rionale...
Luca e Alba...
Cambiare...
Amici...
Fantasma...
ANIMA...
CLIC...
Attratti e distratti...
Non sono mai sola...
Vecchio scarpone...
Le notti di D. sfuma...
APPRODO...
Uno sguardo sul Mare...
Il distacco...
Soppalco...
Cnosso...
La nostalgia dell'im...
La dimora dell'anima...
Gioacchino spigionat...
Adesso Tube (parodia...
Frammento di un'esis...
Tra la vita e l'asfa...
Leggiadra terra mia ...
SOLITUDINE UNA ...
Causa, effetto che s...
Niente grigio...
Persino oggi...
Al mio caro amico Fr...
il corpo ignorato...
Felice d’esserci pur...
Chi si assomiglia si...
I cervelloni...
La pace del bosco...
RICORDI...
Gli Idoli imparano ...
I semi della cattive...
Chi chi chi co co co...
Su carta di bottigli...
L'Istante...
Festa rionale...
Una voce nel deserto...
La mia compagna...
AMORE LETALE...
La bella storia di P...
A mia moglie Gabriel...
Sangue nero...
Batacchio fuor di ca...
GENDAI...
La mia fortuna che a...
Echi...
Per O...
Amilcare il pagliacc...
Senza peli sulla......
BIANCO E NERO...
Il Rimpianto...
ore 12...
Senza fretta...
Cammino sulle nuvole...
VECCHIAIA ADOLESC...
Il pensatore...
Riflessioni di un me...
Gabbie...
Indifferenti...
Spazi infiniti...
Scarpe di vernice (…...
Nel mio silenzio...
Il Cavallo Romano*...
Sussurri d'amore...
PIOGGIA PIANTO D...
RABBIA...
Perle nella rete...
Katauta...
Le bettole...
Mercato rionale...
Dolce presente...
Canale (sottile velo...
La casa abbandonata...
A' MAMMA (festa del...
L'Alpino...
Infinito Silenzio...
E ti ho amata...
Ogni bambino trova i...
FACCE...
Corre il Vento...
CONSAPEVOLEZZA DI...
Fragile...
Andarsene...
Un bocciolo di rosa ...
Il tunnel e il mare...
Cura...
Il movimento dell’ac...
Quando l’ironia fa p...
Di un pensiero antic...
...che adulto non lo...
Riscrivi la storia c...
Cento occhiali...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

La paura addosso... quando il bullismo fece di me una vittima

Le istruzioni sono:

Immagina o racconta


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Una lettera e un sogno

Una lettera chiusa in un cassetto..
La psicologa a quel tempo, gli disse di lasciare sfociare i pensieri bui, scriverli e poi leggerli ad alta voce per capire fin dove era arrivato.
Così Mario, fece un sospiro ed iniziò a ricordare il bullismo da bambino.
A ricreazione, i bambini lo allontanavano dai giochi, solo per l' apparecchio acustico che portava.
Lo chiamavano "topo sordo" e lui sentiva il mondo crollare ed inghiottirlo sempre più.
Non era nato così, dopo un vaccino per la meningite, aveva perso l' udito.
Sua mamma e suo papà non si davano pace, vedevano il loro amato bambino, non sentire più la loro voce, non sentire più il buongiorno e la chiamata per la colazione e la preparazione per la scuola.
Così con il suo amico apparecchio, Mario era spesso solo nel giardino.
Sentiva i bambini chiamarlo con quel brutto nome, ma lui stringeva forte il suo pugno e mandava giù le lacrime, guardando il cielo e le farfalle.
Era molto amato dalle maestre, in particolare la maestra Laura, che gli portava sempre dei biscotti a forma di cuore.
Mario aveva un sogno..diventare forte e spensierato, giocando con quel pallone da calcio ed il berretto blu che nascondeva il suo tenero orecchio.
Cosi calciava quel pallone con determinazione, mai con rabbia.
Mario, cresceva sempre più con gli anni e ormai era diventato un ragazzo.
Non aveva mai perso il sorriso ed aveva iniziato a farsi rispettare, con la sua pazienza e mai una brutta parola.
Aveva trasformato il bullismo, in attenzioni verso il prossimo.
Aveva conosciuto altri ragazzi, speciali come lui e così Mario era diventato un super uomo.
Nel presente lavorava in un comunità per ragazzi disabili, donando tanto amore.
I suoi ragazzi, lo chiamavano super Mario.



Share |


Scrittura creativa scritta il 06/05/2024 - 00:35
Da Mary L
Letta n.142 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Questi sono i veri Super Eroi. Bel racconto dal tratto educativo, ciao

Francesco Scolaro 07/05/2024 - 19:12

--------------------------------------

Bel racconto Mary. Scritto molto bene e ricco di significato.Complimenti

Piccolo Fiore 07/05/2024 - 07:09

--------------------------------------

Splendido racconto, dolce come come dolci persone son tutti quelli che hanno un handicap,tu li hai avvertiti. Bravissima!!

Anna Cenni 06/05/2024 - 11:45

--------------------------------------

Complimenti, non solo un bel racconto ma anche un gran bel insegnamento!

Maria Luisa Bandiera 06/05/2024 - 09:01

--------------------------------------

Splendido il titolo, grandiosa la chiusa...per un testo intenso che commuove e fa riflettere

Mirko D. Mastro 06/05/2024 - 07:30

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?