Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Creatura mia...
Tornerà la Vita......
Giocano i bambini su...
Mi accontento...
Sono un Albero...
Le stagioni umane...
SOSTENZA E APPARENZA...
UN'ETÀ PER TUTTO...
Italia nera...
.Gabbiani....
UOMINI RICCHI...
Similerso...
Stracchino e cetriol...
Solo un sogno...
Ognuno...
Scrittura di gennaio...
il mio spazio...
Di miei Alberi,framm...
L'albicocco e la not...
Il governatore della...
LO SFOGO DI UN ARTIG...
Vento di marzo...
Vite strette....
Eravamo sei amiche a...
Dove sei?...
Li chiamano coraggio...
Nuovi eroi...
CADUTA LIBERA...
Domenica II...
La valigia...
Risveglio...
Tempi instabili...
AMORE ILLUSIONE...
Ci Manca...
Preghiera per un bam...
Sentire....
Un vero mistero...
Felicità...
L'uomo ed il cane da...
Se Cristo tornasse...
Note tra il vento...
Il pastore bianco...
L'ASCETA...
Per i sogni un posto...
Camici bianchi...
Dove andiamo...
Amanuense...
Lettera senza fine...
Isolamento...
Sconosciuti eroi...
Tu aspetti, io non c...
Sabato sera di quara...
DISTANZA DA......
*Parabolina* Vidi...
Pazienza e rinascita...
Albero,quadro eterno...
Invece...
Suggerimento...
La Rosa profumata...
Preghiera 2...
LETTERA D' AMORE...
Sul filo dei sensi...
È SEMPRE MEJO ‘NA BO...
È come trovarsi un g...
SBAGLIARE ANCORA...
Sento lontano un rum...
Versi ribelli...
ALLA FINESTRA...
L'odore della pelle...
Città e paesi...
Quattro poesie picco...
Conforto...
La Croce / e SPESA S...
Tutto è bello...
Quattro passi in cro...
Un silenzioso tramon...
Assentarsi....
Il Poeta...
Brescia Mia!...
HAIKU M1...
Dal salotto al soggi...
Verso l'alba...
Sedoka 10...
La Stanza Rossa (per...
1968... l'amore libe...
SUPPLICA A MARIA...
Oppressione...
Un cielo così non è ...
Abbracciami...
PER ASPERA AD ...
Ho fatto un sogno st...
Silenzioso...tempo...
LA NOTTE SVANISCE...
La coccarda tricolor...
ALBA CHIARA...
se tu non ci fossi...
Il figlio della luna...
Grunding...
La veste dell'anima...
…in cerca di titolo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il Ciliegio di Buddha

Sin dagli albori del mio cambiamento
quasi volendo suggellar l’evento
in terra ricca a dimorar ti posi
ed altezzoso là cresci e riposi.


Scelsi quel posto donde il mar t’è a fronte
che levante mirar puoi e pur ponente
e dove in mare il ciel si perde tondo
quasi a volere ch’abbracciassi il mondo.


Non hai di che lagnarti per la casa
chè te lo sol di mane a sera veglia
poi, di notte, pur se di nubi ascosa
qualche suo raggio luna a te convoglia.


Seme innestato t’ho del Risvegliato *
e dei canestri tutto t’ho imbrigliato
ché di esso sono l’illuminato re
e puranco in esso ho rispecchiato te.


Nol sai che il gruppo s’è cresciuto alquanto
che ne contiamo più, ormai, di cento?
Siam tutti rigogliosi e ben pasciuti
chè di sapere Buddha ci ha imbevuti.


Sol di una cosa siam desiderosi:
gustare appieno i frutti tuoi succosi,
non essere di essi ancora geloso,
donali solo a me che son goloso.


*Buddha



(Alla fine prevale l'egoismo)




Share |


Poesia scritta il 20/08/2012 - 23:16
Da nello maruca
Letta n.680 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Un componimento un po' fuori del tempo
ma piacevole e curiosa.

Lucia Ghitti 22/08/2012 - 16:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?