Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Perverse romantic lo...
I miei favolosi anni...
Pane sciocco...
Alle mie spalle...
Quanto era emozionan...
L'anima...
IL SENSO DI NOI...
Caro Mare...
...flip ...brr...
Successe (drabbl...
Chorisia speciosa...
Oh Giulia...
Il cortile...
NIDO...
IL CUORE NON I...
Ibrido...
Notte...
Siamo affamati di no...
Anima silente...
La canoa...
Mar Dell'Oblio...
Candida è la Sera...
Pensai fosse così un...
La mitica Punto...
Terrestri? Puah!...
Le Parole...
In bilico...
LA NUOVA PIZZERIA...
Udite Udite...
Chiusi in un piccolo...
Con sguardo fervido...
Ignudo nacqui!...
Borgo Retto...
ARIDA FONTE...
Una tela bianca...
Ilaria...
LA MERAVIGLIA E'...
Gianna la matta...
I battiti del cuore...
Fruscio di ali...
192 i chilometri...
La notte rubò il chi...
L'ultimo fiore...
Sarebbe straordinari...
Un suono d'organo...
Levi e la curva...
Clochard (omaggio in...
Tremante aurora...
Chi si ettiri custu ...
Experience...
Vogghiu cantari all'...
ORA DIMMI DI TE...
I SEGRETI DELLA ...
VICO PARADISO, I NAS...
Che Meraviglia...
Vari pensieri...
In nome della Rosa (...
Sentiero...
La curva di Lèvy...
Misero mercato...
Alle notti d\'estate...
Il tempo remoto...
Notti africane...
Quando il culo bruci...
DOMENICA SERA...
IL GIOCO DELL'OCA...
Lei voleva solo dorm...
Crepuscolo...
LE STAGIONI IL ...
Profumo...
Baratto...
Romantica Luna (omag...
Laura (drabble)...
sono ancora viva...
E' come se...
Folate (omaggio in t...
Non per tutti l’acqu...
Mia e Pietro....
Pioggibonsi...
Il silenzio dell\'an...
Amo...
Sconcerto...
DONNE DEL PASSAT...
Carissimo Topolino...
HAIKU 32...
Waka 3...
E poi...
La panchina dei rico...
Quando non sono in v...
Perse la luna (omagg...
LA NEVE...
LA POESIA E’ L’ESSEN...
Sei qui, ma altrove....
Come fiorite aiole...
Occhi...
Dea minore...
LA BELLEZZA DELL...
Fiore reciso...
Morgan il Vikingo...
Non era Kant ma ball...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Ballata seria del poveretto

Senza casa, senza letto,
dorme in terra il poveretto,
sia d'estate, che d'inverno
sulla terra c'è il suo inferno.
Sol di stracci è rivestito,
ha l'aspetto di un bandito,
non si lava ormai da anni
e convive coi malanni.
Questa vita maledetta
a nessuno certo spetta,
ma la scelta fu obbligata
perchè l'altra fu negata.
Senza casa e senza amore
rannicchiato e nel dolore,
dorme e muore il poveretto
che ci chiede più rispetto.


Righi Mario 15.1,2023




Share |


Poesia scritta il 15/01/2023 - 11:44
Da mario Righi
Letta n.277 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Una volta i senza tetto si chiamavano barboni,oggi si chiamano clochard, forse fa più chic, ma cosa cambia sempre persone che soffrono e che hanno bisogno di aiuto,rispetto e a cui ridare dignità e soprattutto una vita che abbia un senso ed un calore. Sono realtà che nella cosiddetta civiltà non dovrebbero più esistere. Bellissimo il tema e bellissima la poesia. Complimenti. Ciao Mario e grazie!

santa scardino 21/01/2023 - 14:02

--------------------------------------

Ciao Mario, penso ti riferisca a "Pittore tra le nuvole". Sono appena andato a rivedere, credo purtroppo ci sia stato un errore di Redazione.
Mi scuso personalmente per questo e ti chiedo di ripubblicarla, tra l'altro molto bella.
Ti saluto, e ancora mi rammarico per l'errore

Mirko D. Mastro 18/01/2023 - 10:16

--------------------------------------

Grazie Mare Blu molto gradito il tuo commento.

mario Righi 16/01/2023 - 17:24

--------------------------------------

Grazie Tonino, sei sempre generoso di commenti positivi. Buon anno

mario Righi 16/01/2023 - 17:23

--------------------------------------

Bellissima poesia scritta con delicatezza di versi, trascina sentimenti veri nei confronti del "poveretto" che si accontenta umilmente e semplicemente soltanto di un qualche rispetto.
Cari saluti!

mare blu 16/01/2023 - 16:40

--------------------------------------

Sai è come una preghiera a cui dovremo dare uno sguardo la sera quando ci infiliamo nel caldo lettino, e loro, poveretti al freddo, ma sono talmente tanti, possiamo prenderci cura delle persone più vicine e sono tante anche qui Che vita tremendamente triste, perché finchè le passeremo accanto non possiamo essere felici neanche noi Bravo come sempre Tonino

FADDA TONINO 16/01/2023 - 16:19

--------------------------------------

Triste amara sorte che non dovrebbe essere di nessuno.

Aquila Della Notte 16/01/2023 - 10:35

--------------------------------------

grazie Maria Luisa

mario Righi 15/01/2023 - 17:51

--------------------------------------

Bella la poesia in rima, è però difficile dire se questi poveri hanno scelto il loro percorso di vita oppure se la vita gli ha negato ogni possibilità.

Maria Luisa Bandiera 15/01/2023 - 17:49

--------------------------------------

Poesia su poesia? Grazie Zio Frank

mario Righi 15/01/2023 - 15:56

--------------------------------------

Mendicando con viso triste
in silente attesa
di una mano benefattrice.
Tesa verso il cielo
per un obolo sincero.
Ma con tremule parole,
mi disse vorrei una carezza
data con amore.
Poi col tuo affetto,
perché nella povertà
il mio cuore muore al freddo.

Zio Frank Storie del gufo 15/01/2023 - 14:10

--------------------------------------

Grazie Mirko per aver letto il mio scritto.

mario Righi 15/01/2023 - 13:54

--------------------------------------

"A volte è difficile fare la scelta giusta perché o sei roso dai morsi della coscienza o da quelli della fame" (Totò)


Mi è assai piaciuta questa tua, complimenti


Mirko D. Mastro 15/01/2023 - 12:53

--------------------------------------

Una volta dove lavoravo, arrivò uno che non si lavava da almeno 10 anni e dormiva nel letto che gli demmo di traverso, poi se ne volle andare dopo che si fu rimesso in forze, certo aveva grossi problemi
mentali, alcuni purtroppo si sentono bene solo sulla strada, a volte son loro che lo scelgono. Certo, non tutti. Molto bella la tua, un poeta sensibilissimo sei!!

Anna Cenni 15/01/2023 - 12:38

--------------------------------------

grazie Marina,poetessa sensibile e gentile.

mario Righi 15/01/2023 - 12:32

--------------------------------------

Molto bella e molto seria, come dici... mi fanno una pena infinita. Proprio oggi volevo postare una mia dedicata a una clochard della mia città che non si vede da un po'.
Questa tua in 16 bei versi riassume il dramma di una vita umana, anzi di tante, troppe vite ai margini, di una società che schiaccia.
Complimenti, Mario, sensibile e attento poeta

Marina Assanti 15/01/2023 - 12:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?