Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La quercia...
Vento dell'est...
Pearl River...
LA VITA...
L’alba dai Colli Eug...
Soggetto Beta I°epis...
Giorni...
Reprobi Angelus 12....
Ora che non guardo p...
Albeggia...
Svegliarsi...
La casa di Elisabeth...
RICORDI PENSIERI ...
Fido Randagio...
Abitudine...
Pensieri confusi...
GRIDA...
Cravatte...
Incredibile che rina...
Come Fa Il Vento...
Dove sei.......
LA SCARPETTA DOMENIC...
Il Tramonto...
Il viaggio...
Incendio...
FINALMENTE SI SPOSA...
Tutto senza capire...
Illusione d'amore...
Le promesse spese...
Trovare la chiave pe...
Dio è in te,nella mi...
L'uomo può avere con...
Fabbrico nostalgie ...
Oltre i tuoi capelli...
Uomini e Donne… Sold...
Murales...
Il fieno tra i capel...
Malinconico Maggio...
Sete di libertà...
Case dalle finestre ...
GIOVANE AMORE...
HAIKU 6...
Vento d'estate...
Calde lacrime...
Confusa e felice...
LUCCIOLE...
Pianto di stelle...
....interferenza...
Granito...
Canto dell' amore ri...
Il Papavero...
haiku 10...
I GATTI DEL QUARTIER...
Reprobi Angelus 11....
In questi momenti bu...
“MADRIGALE” PER LA M...
La chiglia s'incagli...
Il palcoscenico dell...
Donna Violante...
SOGNO E PENSIERO...
Follia dell'uomo...
ACCENDI LA PASS...
Talvolta...
Ovunque ella or sia...
Petali...
lago Maggiore...
E' solo tardi...
PAREIDOLIA...
I malati diversi fra...
Un dono gradito....
DELIZIATO INCANTO...
Supermarket question...
Ovattati pensieri...
LA BUSTA PAGA...
Reprobi Angelus 10....
RONDINI...
NOZZE DI CORALLO DEL...
Cuore di farfalla...
Arruda...
Haiku 2...
La porta del cuore...
Affresco di primaver...
Raccolto di vita...
FELICITA’ NASCOSTA...
LA VIA DEI CAMPI - P...
IO NON SO...
Vuoto a perdere...
Soggetto...
VILI...
Tempesta...
HAIKU 5...
La Cinciallegra...
Il dono più prezioso...
Insieme...
LA RUSSIA HA OLTRE C...
Domanda antalgica....
Tempi sbiaditi...
Profumo di pane...
La luna rossa...
La Rosa senza Spine...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

me ne vogl'ij luntano - me ne voglio andare lontano

Mme ne vogl'í luntano,
proprio luntano assaje.
Mme ne vogl'í addó' maje
putesse cchiù turnà.


Mme voglio scurdá 'e tutto,
tutt’ ‘e turmiente amare
che chi tenèvo care
m’hanno saputo dà.


Nun voglio cchiù nutizie
d'amice e de’ pariente...
Nun voglio sapé niente
'e chello ca se fa!...


Me ne vogl’ì luntano
‘a tutta chesta ggente
che sape sulamente
‘e spalle murmurià.


traduzione
Me ne voglio andare lontano


me ne voglio andare lontano,
proprio lontano assai.
Me ne voglio andare dove mai
potessi più tornare.


Mi voglio scordar di tutto,
tutti i tormenti amari
che chi avevo caro
mi hanno saputo dare.


Non voglio più notizie
di amici e di parenti…
non voglio saper niente
di quello che si fa!


Me ne voglio andare lontano
da tutta questa gente
che sa solamente,
alle spalle, mormorar.




Share |


Opera scritta il 11/10/2018 - 09:08
Da Luigi Bellotta
Letta n.661 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


grazie per i complimenti.

Luigi Bellotta 15/01/2019 - 12:42

--------------------------------------

Non c'è niente meglio del napoletano per esprimere i propri sentimenti e tu sei bravissimo. Leggevo le parola e la cantavo.Bella.

santa scardino 11/10/2018 - 22:14

--------------------------------------

LUIGI...bellissima poesia il dialetto gli da una forza incredibile. Piaciuta moltissimo "anche io me ne vogl'ij luntano".

mirella narducci 11/10/2018 - 12:44

--------------------------------------

Bella
Sia nella versione dialettica che in quella "italiana"
Bravo

laisa azzurra 11/10/2018 - 11:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?