Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

chiedetelo a Siri...
Eterea...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Quell’uomo inghiottito dal mare

Gridavano tutti a gran fracasso
su quel gommone.
Era caduto in mare un uomo
della nostra stessa,
medesima, dimensione.


Che fosse nero, bianco,
giallo, cosa importa!
Il mare se l’era portato via
illudendolo,
promettendogli in cambio di una patria,
un’isola tutta d’oro e incantata.


Magari un’oasi
piena di luce, di pace, amore,
da troppi anni desiderata.


Era proprio questo che quell’uomo
cercava come chimera,
navigando in quell’acqua gelida,
nera di morte
e rossa come la brace.


Chi era?
nessuno ne conoscerà mai il nome
svanito in un baleno nell’empietà!
Ma il buon Dio sa che la sua,
non fu una misera
partenza priva di speranza e realtà.


Desiderava solo raggiungere e riposare
su una culla nuova ed accogliente.
Così s’illudeva nella sua cieca
fiducia nell’umanità.


Invece fu il mare che gli strinse
il cuore sanguinante,
e sarò soltanto il suo, il nostro Dio
a piangerlo pietosamente.



Share |


Poesia scritta il 10/02/2018 - 11:52
Da Vincenzo Scuderi
Letta n.202 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


La triste realtà di un sogno!
Molto bella e toccante...

Margherita Pisano 11/02/2018 - 10:21

--------------------------------------

triste quanto vera

laisa azzurra 10/02/2018 - 20:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?