Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LA GIOSTRA...
Passaggio...
Fra il silenzio e la...
Alba...
Via Crucis...
The Cards of Life...
Il pittore profeta...
Nostalgia...
L'abbraccio...
L'ottavo vizio...
Haiku 4...
Come un Pettirosso...
panchina...
memento...
'Na stella che sfavi...
OASI...
Voglio che tu sorrid...
Dammi La Pace...
Haiku 3...
Avevo conosciuto all...
Mai...
POVERO CRISTO...
Tra le luci dell’alb...
SOLO UN TATUAGGIO...
Orizzonte...
Vicoli...
Vivo...
Omnia...
UN AMORE SPECIALE...
UN GIORNO LE DIRÒ...
NON DIRMI...
Insieme...
QUANDO DOMANI......
Coraggio...
SOLITUDINE EMOZION...
Dicono le gargolle...
Pasqua che verrà...
Viverti ogni tuo ist...
Come ogni volta (ded...
#4...
CREPUSCOLO...
Alterata coscienza...
Anima spezzata...
Venerdì Ore quindici...
IL GATTO...
Haiku a...
Le cose che ci siamo...
Il telefono (second...
Emozioni...
VIVRAI PER SEMPRE...
La terza età...
Haiku 3...
Haiku D...
Una finestra illumin...
Brucia la storia...
Sentire la musica...
Haiku#38...
notre dame de paris...
Viaggetto avventuros...
Fare il massimo di q...
Pietra Rosa - Storia...
Sono attimi che pass...
La Floridiana...
Un giorno uggioso...
Uomini E Donne...
Le gambe titubanti d...
IL RITORNO DELL...
In questa Pasqua...
Casa mia...
La Libertà...
Dal significato mele...
RESTA QUI...
Vespino 50...
STORIA DI NINA...
Diario ottanta...
Nel buio dell'incosc...
HAIKU D...
Madre natura...
Mamma...
Nella vita bisogna i...
Il Sorriso di Chiara...
CREDIMI...
C'è di più....
Note di silenzi...
La farfalla...
Ai confini del cielo...
Italiani italiani...
I fiori sbocciano an...
E' come stare nell' ...
E POI IL SILENZIO...
Carme- giglio d’acqu...
LETTERA DI UN ...
Mia madre era una ba...
È primavera...
Chiedilo ai falliti...
Ehi, come stai?...
E.... allora!...
Gioco...
Illogica tenzone...
La valigia del tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

MORIRE AD AGOSTO

Ferragosto
sotto il salice,
a pensare per dimenticare.


Ridono
i bambini,
musica da lontano.


Odore di brace,
spadellano le donne
tintinnio di stoviglie.


Corrono i cani,
su prati ben tosati,
dal muretto soffia anche il gatto.


Mangiano
i grandi
e ridono anche loro.


Spensieratamente,
rumorosamente,
fastidiosamente.


E mi par che ridano di me.


Non capisco cos'hanno da ridere,
sotto il sole d'agosto
divorati dalle zanzare.


Coi loro denti gialli
e i nasi a punta,
orrende le bocche si contorcono.


Corvi nefasti
travestiti da colombi
si burlano della vita.


Li diverte
il mio patimento, tanto
che quasi si strozzano.


Già li sento,
il giorno dopo,
compatirmi per le vie.


E cento, mille, duemila
risate
sulla bocca di tutti.


Nelle case o in auto,
per le strade, come sonagli
riecheggeranno in mio spregio.



Dal mio salice
osservo,
loro che ridono.


Mentre io vorrei morire.



Share |


Poesia scritta il 18/08/2018 - 15:30
Da Being Human
Letta n.225 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


La tua tristezza è palpabile, intensa...leggendo sento quello che tu senti!
Quando si è tristi, vediamo il mondo attorno a noi distorto, disordinato e ci allontaniamo!
Molto bella, intensamente bella!

Margherita Pisano 19/08/2018 - 10:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?