Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Novembre...
Cos'è per sempre? È ...
Haiku 4...
L'amore e il tempo...
A Me....
Ricordo d'infanzia...
Nel vento di settemb...
Il miraggio di una n...
E se......
Si innamorano i poet...
Silenzio: Il silenz...
niente titolo...
Tra queste prime sti...
Libro cuore...
Foglie d'autunno...
Attimo...
Vendetta(?)...
il re lucertola...
2 cuori...
STRAZIAMI MA ...
Il peso dell’ignoto...
pensiero sul mare...
Il paese mormora Pe...
Il Vecchio Tronco...
io amo...
Il gioco del teatro...
Haiku 3...
Immaginare...
Dove muoiono i sogni...
Lo stesso profumo...
Quando ero piccolo...
GLACIALE RISCALDAMEN...
SOLO IL VENTO...
A Carl Gustav Jung...
L'Ira di Zenobia...
Buonanotte...
Quella farfalla il q...
Venere...
ali di farfalla...
Su carta è tutta un'...
Stagioni...
Eppure ci sei!...
Seduto...
Grotte Is Zuddas...
semplicemente tu...
CIO' CHE RESTA DEL T...
SPENSIERATEZZA...
Fu come un soffio ca...
Normale Follia...
Sulle onde stropicci...
Scoprire l' Amore...
HAIKU N. 14...
Nei momenti di fragi...
Dell'attesa...
L'ammartaggio...
Haiku 14...
Poeti...
L'aprés midi d'un ph...
Tanka 2...
Donna...
Vivere cosi...
Mio dolce ardire...
Alcuni buoni passagg...
Dò un cenno...
Ode alla Madre Terra...
L\'ulivo...
Scusa se cammino...
RITROVARE SE STESSI...
Ode al polacchino...
Ti conosco da appena...
Cos'è la vita ......
NON E' SEMPLICE...
Dolce settembre...
Chi sei?...
Fossili...
Follia...
- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...
Nuvoletta rosa...
Il nipote del vecchi...
1 sett 1939 2 sett ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



NON STANNO PIÙ DA SOLI

Non ci sono
amicizie più rapide tra
persone, di chi vive con la
pensione di insegnante e
chi con quella da operaio
trovano l'amore.


Mi lasciano
senza fiato … e il tutto mi
commuove, più che la testa
il cuore; vedere quelle mani
pieni di calore, toccarsi per
amore.


Nel vederlo
tornar giovane a cuor
leggero, non lo vedrò più
con quelle lacrime tremante
dal balcone per onor del
vero.


Lei settantadue
e lui ottanta tre ancora
vivaci, hanno la certezza
di essere felici; essendo
fedeli, viaggiano senza
pensare.


Parlano e
cantano con il sorriso
sulle loro labbra, la vita gli
diventò una vera cuccagna;
con gesti d'amore, lui gli ha
preso il cuore.


Focalizzano i
loro problemi, concentrati
alla soluzione; messaggi che
si scambiano dagli equilibri più
condivisi, dall'amore sono
presi.


Non stanno più
da soli, non c'è il bisogno
dell'amico mediatore; hanno
questa bella e nuova lettura,
nella loro nuova vita come
famiglia attiva.


E quando vien
la sera, vivono come su
una nuvola; sfiorano i tanti
ricordi nel sentire il sapore,
arriva il nuovo giorno con
un grazie amore.



Share |


Poesia scritta il 08/06/2019 - 08:08
Da Gaetano Lentini
Letta n.97 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Piaciuta moltissimo

Maria Isabel Mendez 08/06/2019 - 16:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?