Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Utopica speranza...
Doppio sogno...
Haiku XIV...
Coronavirus ... quel...
Virus...
Dica trentatré......
La pazza...
Tanka 29...
Ci baciavamo...
tempo d'aurora...
Poi pensi di conosce...
Rondini in viaggio...
Virus......
Nel chiuder quella p...
La merlettaia...
HAIKU C...
Un danzare di voci...
Suggestione di Febbr...
L'ETA' DEL CINISMO...
Notte d'inverno...
Due amori all'età de...
IL DUBBIO...
Un giorno finito...
Spiriti protettori...
DANZA DELLA PIOGGIA...
La Casertana...
Notti infauste...
Se vuoi sapere a cos...
LE TUE MANI...
La luce dell'univers...
Non fermarti...
Sei tu il mio redent...
Il fiore di Ranchipu...
Decisioni difficili ...
Credevo......
Homo Italica...
Contrappasso...
Inverno...
Attorno alla cera...
Passiamo tempo a pe...
Tanka 28...
Ritornando dall'agil...
IL MISTERO DELLA VIT...
Orme...
Come battiti d'ali...
La vera storia di Ce...
IO TI VEDO...
Carnevale...
Persona Amata che no...
persecuzione...
Attacchi di panico...
Un domani...
Quegl’occhi...
Basterà una rondine...
Quando ti vestivi co...
TRAMONTO...
Così...
Il bambino Dawn...
Non posso restare....
UN OTTOBRE NORMALE...
L'impervio sentiero...
Un'altra battaglia...
Fiabilandia...
Trasparenti sembianz...
IL FUOCO...
Filastrocca dello st...
Ipnosi...
Presenza....
Riflesso...
Dedica...
HAIKU B...
IL SORRISO DEL TRAMO...
CONTINUO A SOGNARE...
Guardando il cielo...
Il mare - Il progres...
Cuore d’ippocastano...
Cosmo sfiorito...
Passaggi...
Gianny Mirra...
Un Marinaio...
Dolce...
Mia Luce, mie tenebr...
L’interrogativo del ...
BOCCA A BOCCA...
Il mattino...
Prospettiva...
sbarre...
Cerca altrove...
Giorni senza cuore...
PASSERÀ...
Non era il tuo volto...
Scusa lo sfogo...
La risata del picchi...
Il pilota dei sogni...
le violette...
Appennino...
Terra...
Miriade di stelle...
AMORE PERDUTO...
Tanka 27...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Astri del cielo

Melodie, ritornelli,
ingranaggi perfetti,
ingranaggi di un
orologio, pop, rock,
tra spalline enormi,
capelli cotonati
e genialità.


Ingranaggi di una musica,
di facile ascolto
ricca di suoni,
intramontabili, capolavori,
capaci di imprimersi,
indelebilmente,
nel DNA.


Come un caro amico,
come un amore,
impressi indelebilmente,
nel DNA.


Colonne sonore,
indimenticabili
dei ricordi del sole,
dei ricordi della tempesta,
ricordi dell'infanzia,
e della maggiore età.


Generi in un mixer
sapientemente mischiati,
intrecciati, conditi,
serviti, consumati,
consumati fino
all'inverosimile.


Mai questa musica
sarà dimenticata,
stella polare, guida,
di un epoca,
che mai più tornerà
come un era antica,
come un era mitologica,
mai più tornerà,
mai più tornerà.


Una musica, artigianale,
una musica scolpita,
da artisti leggendari,
scolpita tra gli
astri del cielo.


Pagine che hanno scritto,
hanno influenzato,
la storia, la storia,
della musica.


Hanno tracciato
una via,
una via maestra tra gli
astri del cielo.


Ascoltando gli
astri del cielo
passa,
il tempo,malinconico
una veste trapuntata,
con la tua immagine,
un abito pregiato,
trapuntato di diamanti.


Passa,
ma con amarezza,
sono conscio
che non posso interagire,
non posso,
nessun segnale,
da questo mio telefono
muto.


Non ho coordinate,
per spedire un SOS
sono sempre in attesa,
un attesa infinita.


La notte può divorarmi,
con le sue fauci
da coccodrillo malato,
può sbranarmi
sono vulnerabile,
ai suoi denti aguzzi.


Il suo segnale può,
animare il mio telefono,
muto,
rendere vivo
l'inanimato,
dare un anima
a una decadenza crudele,
e senza speranza.


Colmare il vuoto,
con la conoscenza.



Share |


Poesia scritta il 06/10/2019 - 20:40
Da Maurizio Vassalli
Letta n.121 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?