Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

e lì, dormire...
Simmetrie di pura me...
UN REGALO DAL CIELO....
Tana!...
QUALE REALTA’...
Old...
Il tempio...
IL TEMPO LADRO DE...
NOI NON CI CHIAMIAMO...
Luce...
Haiku n 9...
Nel calle brullo...
Addio...
Verso il mio infinit...
Aspetando Anna...
Sogno...
Vorrei...
AFORISMA La statu...
Ricordi sul muro...
SOLO UNA ROSA...
Nasce tutto per caso...
Gravita'...
E' BELLO...
Mia opinione su Poes...
Haiku 17...
la coscienza in vers...
Delfi...
Fogli di neve...
Timida è la sera...
Addio....
Quando salivo i grad...
Eri....
Foulard...
DENTRO ME...
Essenza di un tempo ...
Un arcobaleno a nove...
Haiku 2...
Le nuvole della piog...
Reclame...
Telefonofobia...
Di neve e di sole...
Dubbio...
steli di rugiada...
Non c'ero quel giorn...
AMICI (terza e ultim...
Legare...
Eco di un addio...
DIRSI ADDIO...
Confusione in testa ...
Scrivi ancora...
Nell'attimo sublime ...
METAFORE (2)...
L'autunno2...
ANIME DI PIETRA...
Thipheret...
Argento...
Haiku 15...
LE DIECI STANZE...
riflessioni n. 6...
UNA BELLEZZA DA SALV...
La nave va...
La poesia è il siste...
Questa bomba di vita...
Pelle d'Ocra...
Goccia...
Le Carte...
MADRE TI TROVERO...
Tanka 11...
Lassù nel cielo...
IN BILICO COME UN EQ...
MISURA DEL TEMPO, MI...
Qui...
Oltre la vita...
EFFIMERA SEMBIANZA...
Disordine e anarchia...
Vento di profumi...
Forza Cagliari...
Io amo....
Turista nella nebbia...
fuga dalla solitudin...
Distorsione Notturna...
Lasciami andare...
Un fiore...
SAMAEL, il concepime...
Noi...
Dimmi...
Autunno....
Pensieri ,(per la fi...
Bevendo birra in tab...
ANCORATI RINGRAZIAME...
AUTUNNO...
Quante lune attraver...
20:48...
Foglie...
Oggi e ieri...
La marcia...
ADDIO...
Abbandono...
FIDATI OGNI TANTO...
Donna ti amo....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SUL MIO VISO CAREZZE D’INFINITO

E, presa la rincorsa, spiccai il volo.
Sotto di me, chiome di quercia lacerate,
terrazzi assai grigi, lenzuola stese
e mani, mani aperte verso il Cielo.


Intanto che il mare salutavo,
sul mio viso carezze d’infinito
e mille giochi di sole a salvarmi
da quella paura di cadere giù.


Ricordo che avevo un’ala ferita.
Non stramazzai al suolo
soltanto perché era un sogno.


Mi toccai le spalle, nessuna traccia…
Avrei dovuto dormire più a lungo.



Share |


Poesia scritta il 21/10/2019 - 21:05
Da Aurelio Zucchi
Letta n.66 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


AURELIO....Il sogno di volare è sempre nei nostri desideri ma purtroppo ci avviciniamo sempre più al sole e le nostre ali si sciolgono, per evitare di precipitare dobbiamo fare come fai tu dormire e sognare è l'unico modo per salire in alto. Bella poesia molto piaciuta.

mirella narducci 22/10/2019 - 10:39

--------------------------------------

Splendida!Troppo forte la chiusa!

Anna Maria Foglia 22/10/2019 - 09:42

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?