Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

COVID...
Pomeriggio d’autunno...
A 27...
Appena dietro una vo...
Diego e il nonno...
Fino alla fine. E co...
Salasso....
METEO Fino Al 31.12....
Quando sarà tutto fi...
ERA UN POETA MIO PAD...
Primavere...
SABBIA TRA LE DITA...
ABBANDONO...
L'uccellino la vacca...
I contadini dimentic...
Al sole, all'abisso....
L'amore profondo...
Una voce unica vagav...
Sei...
Il salice...
tramonti...
haiku 46...
Inchiostro...
In cerca d’autore...
UN MIO PENSIERO...
Il cielo capovolto...
Il figlio della luna...
Lucida pazzia...
Frammenti e frantumi...
Drupa ambrata...
Sacrilego sogno...
Primavera pandemica...
Lèggere tra le righe...
Come la neve...
Come eravamo...
TUTTO CAMBIA......
Milano sospesa...
Stanotte t'ho sognat...
Fierezza...
Parla con lui...
SENRYU 2...
Una questione di pro...
Profumi......
Notturno...
POPOLO BERGAMASCO...
Sole d'aprile...
De Passione Domini...
Il profumo dell'amor...
A un uomo che non vo...
Negazioni...
Fai bei sogni...
Innocente Panico...
Non ero un ladro...
RIFUGIO...
Brindo alla vita...
I pulcini... pirotti...
IL FUNAMBOLO...
Eravamo felici e non...
Haiku F1...
Terresti? Puah!...
SEI TU IL TUO DIO...
Nonostante il mio do...
Leggère tra le rive ...
LUCE SU UN VICOLO CI...
Varia umanità...
Puntate precedenti...
Dietro il davanzale...
I tuoi occhi...
STANOTTE...
MANDALA...
Decisioni difficili ...
3 righe. È una st...
ANGELO E DEMONE...
Come droga...
Quattro miliardi di ...
Sono aerei...
Tanka 2...
Cambierò nome alla f...
Genitore professione...
NON POSSO...
Emozioni...
INCONTROVERTIBILE...
Oh mare...
Italia credici...
Nel segreto incanto...
haiku 45...
Ho con me il silenzi...
sole primiverio...
A te amore mio...
Alberi...
Il Robin Hood delle ...
Le fatine, erbe dei ...
Quarantena...
Non vedo...
APRILE(acrostico)...
Il Tu poetico...
Ostaggi di un virus...
Ella vien ver me...
Primo aprile...
Pinocchi....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La prima cosa erano gli occhi

La prima cosa erano gli occhi
di un nero più nero del nero
tutt'intorno tuttavia un sole a spuma,
pini selvatici, manciate di ghiaia e giganti metallici,
si sarebbe fatta la luce nella più tetra
delle notti se avessi detto il nome tuo
incastrato al mio, e il mio al tuo, l'uno all'altro
ma la seconda cosa era un silenzio di cartone
e qualche cosa che gli circolava dentro
io mi imbrigliavo la voce
cantavo, però, e ti decantavo da muto
ascoltavi soltanto, tu, senza sentire mai,
davi retta al buio, e al silenzio, declamavi
l'epopea di quel timore rinnovato
di avere le mie mani sulle tue cosce
e le tue cosce tra le mie mani.
La terza cosa infatti era il respiro gonfio,
raccontava l'abbandono ritmico
a cui occorre cedere raso raso
al lombi, ai fianchi, un po' più in basso ancora
dove carpirti a bocca spalancata.
La quarta cosa era pelle,
a vie, e a strade, e a città
metropoli di pelle,
quasi paesi e continenti, tanta era
da percorre, la mia e la tua
e le mie dita gambe, e le tue zoccoli di cavallo
noi intanto persi nel tradurre l'altro
e impaginare rese diverse di noi,
quel che rimaneva sospeso, quel che era perso
nel divenire l'uno parola per l'altro
eravamo noi,
e qui la sublimazione e qui l'incontro,
allora la quinta cosa era la sesta cosa,
e la settima, e tutte le altre a seguire
non più unità bensì molteplici moltitudini
in fila, una folla, una fetta d'universo
il possesso delle cose recapitato a dio
e il nome loro smantellato, impacchettato
riconsegnato a chi sapesse cosa farne
e il mio grigiore la tua fiamma,
e il tuo gelo per me calore,
le tue opinioni il mio battito ,
il mio ardore qualcosa che ti facesse riflettere,
e noi sciolti, da soli, risciacquati, da ogni cosa scevri
in petto alla notte ,
a comporre non lo stato delle cose
ma il loro processo, per cui: la felicità


Share |


Poesia scritta il 09/02/2020 - 19:57
Da Matih Bobek
Letta n.95 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Meravigliosa!

Carla Vercelli 12/02/2020 - 12:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?