Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Le condizioni di un ...
come un fiume la vit...
La banalità è un po’...
Agli abitanti del ni...
FESTA RIMANDATA...
Il mio mondo perfett...
Aprile...
DI OGNI ISTANTE...
Stanotte la Luna...
I due Testimoni di G...
Ritrovare la luce...
aspettando la vita...
Tutto come prima...
Illusione...
Poeta pittore...
Braccia nude e prote...
Un Re...
Il mio tempo...
Canto del mistero de...
LA NUOVA ALBA...
Un'illusione...
La felicità non ci ...
Vento trascinatore...
Prigioniero delle fa...
COVID...
Pomeriggio d’autunno...
A 27...
Appena dietro una vo...
Diego e il nonno...
Fino alla fine. E co...
Salasso....
METEO Fino Al 31.12....
Quando sarà tutto fi...
ERA UN POETA MIO PAD...
Primavere...
SABBIA TRA LE DITA...
ABBANDONO...
L'uccellino la vacca...
I contadini dimentic...
Al sole, all'abisso....
L'amore profondo...
Una voce unica vagav...
Sei...
Il salice...
tramonti...
haiku 46...
Inchiostro...
In cerca d’autore...
UN MIO PENSIERO...
Il cielo capovolto...
Il figlio della luna...
Lucida pazzia...
Frammenti e frantumi...
Drupa ambrata...
Sacrilego sogno...
Primavera pandemica...
Lèggere tra le righe...
Come la neve...
Come eravamo...
TUTTO CAMBIA......
Milano sospesa...
Stanotte t'ho sognat...
Fierezza...
Parla con lui...
SENRYU 2...
Una questione di pro...
Profumi......
Notturno...
POPOLO BERGAMASCO...
Sole d'aprile...
De Passione Domini...
Il profumo dell'amor...
A un uomo che non vo...
Negazioni...
Fai bei sogni...
Innocente Panico...
Non ero un ladro...
RIFUGIO...
Brindo alla vita...
I pulcini... pirotti...
IL FUNAMBOLO...
Eravamo felici e non...
Haiku F1...
Terresti? Puah!...
SEI TU IL TUO DIO...
Nonostante il mio do...
Leggère tra le rive ...
LUCE SU UN VICOLO CI...
Varia umanità...
Puntate precedenti...
Dietro il davanzale...
I tuoi occhi...
STANOTTE...
MANDALA...
Decisioni difficili ...
3 righe. È una st...
ANGELO E DEMONE...
Come droga...
Quattro miliardi di ...
Sono aerei...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il ballo delle cento speranze

Respirando il tempo duro
che via via inzuppa di finito
la galassia delle cose andate,
il colore del futuro è da inventare.


Nella macina degli errori
che mai avrei voluto fare,
verso i sospiri del cuore distratto
e salvo i sorrisi degli amori.


Chissà per quanto tempo ancora
il ballo delle cento speranze infuria
quando troppa folla si assicura
lungo le vie colme di presente!


Quanto bisogno c’è di sognare?
Sono falò di spiaggia abbandonata
che fuma frammenti e lento li disperde.
Sono solo, nonostante il mare.



Share |


Poesia scritta il 12/02/2020 - 12:49
Da Aurelio Zucchi
Letta n.92 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Poesia che smuove l'animo; sa di rammarico e allo stesso tempo di speranza. Davvero eccezionale!

Anonimo Anonimo 13/02/2020 - 00:35

--------------------------------------

Poesia molto “forte “che apprezzo per il contenuto e la forma.”Quanto bisogno c’è di sognare?”
Questa domanda,nella sua drammaticità ,mi ha spiazzato.Adombra che forse si riesce a vivere solo con l’inganno delle illusioni !Ma senza di esse la vita non è forse nemmeno vivibile!
Ciao Aurelio

Anna Maria Foglia 12/02/2020 - 20:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?