Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Albeggiando...
FOGLIA...
Io amo la poesia...
FRUSCIO DI FOGLIE...
Pioggia...
Pensieri sciolti...
L'EREMITA...
HO VISTO COSE...
CRESCE...
Nudità...
Silhouette...
ESTATE...
Tempo...
666-Trittico (Sei la...
L'autunno suona l'ar...
SOGNANDO L\' AMOR...
MUSICANTE...
Atipico Settembre...
Vento...
Il sempre che giuram...
Haiku 3a...
Libeccio...
IL MIO MONDO (al mio...
Di Altro Colore...
L'anima...
MA CHE UOMO SEI!...
Migrazione...
Verso l’inverno...
Racconterò di te...
La luce del pensiero...
Fermo Immagine...
Il tubo. Capitolo 4...
ORME...
Nuova genesi...
La buona notte...
Le piogge settembrin...
La bambola...
L’Alba del Serafino ...
PARLANDO ALLA LU...
Percepire e fare nos...
Insetti zizziosi...
Sale...
Strani incontri...
Segui i miei pass...
Haiku B...
Il Vecchio Poeta...
La mosca...
La lacrima ritrovata...
Il voto più bello...
Lucciole spente...
È autunno...
La pastorella...
Quante volte...
A Chy...
feroce......
L' IMPORTANZA DE...
Strani incontri...
La sottile carezza c...
Al tramonto della vi...
Ho dei sogni...
Pioggerellina...
Un nuovo orizzonte...
MORBIDI SENTIERI...
URGENZE...
Oro del mio paese...
Il tempo della crisa...
Il segreto della luc...
RESPIRA...
In fieri...
L’Alba del Serafino ...
Una giornata nera...
L'Aquila e i 6 Avvol...
IL CANTO DELLA CASCA...
Un fascio di luce...
Tenera è la notte...
In punta di piedi (A...
Orologio biologico...
Perché io. Capitolo ...
2020 da dimenticare...
UN SERENO TRIONFO DI...
ATTIMO...
EL POETA ES UN...
Io noi e gli altri...
Canto di fiori...
Affetti...
Figlio...
Sciame di foglie sec...
Nyx...
POTER SOGNARE...
HAIKU F...
La casa di Arianna...
L'Eleganza si manife...
Tramonta l\'Estate...
Lettera al cuore dal...
tepore d' Autunno...
Cuoricino...
A Ritroso...
Notte...
Prologhi d\'autunno...
willy...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



C\\\'erunu tempi.

C'erunu tempi chi a mia ancora carusu,
non m' impurtava di muturi né dilli macchini.
mancu li bicicletti pi mia eranu meta,
picchì comu alla luna li putia suspirari.


E camminavu, camminavu chi me cumpagni
pi stradi, viuzzi e lungu sinteri;
a voti puri scarpi mi livavu
per stari chiù a cuntattu ca matre terra.


Fin dallu brisciri lu suli la matina
allu tramontu chinu supra a sira,
poi cu li me menbri stanchi u lettu non vidia,
quannu i me occhi calannu lu sipario pi li sogni,
s'arricriaunu cuntenti cull'aria tutta allegra.


Francesco Currò
Diritti di copyright tutelati


Traduzione in italiano:


C’erano tempi.


C’erano tempi che a me ancora un ragazzo
non mi interessavano né i motori e né le macchine
neanche le biciclette per me erano meta
perché come alla luna li potevo sospirare.


E camminavo camminavo coi miei compagni
per strade, viuzze e lungo sentieri;
a volte anche le scarpe mi toglievo
per stare meglio a contatto con la Madreterra*


Fin dal sorgere del sole la mattina al tramonto chino sopra la sera
poi con le membra stanche il letto non vedevo
quando i miei occhi calando il sipario per i sogni
si riposavano contenti con l’aria tutta allegra.



Share |


Poesia scritta il 20/05/2020 - 12:13
Da Francesco Curro
Letta n.138 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?