Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

concedimi...
Lìombelico del quiet...
L’Eco di Avalon...
Nei miei sogni bambo...
DUE GEMELLI ALLO SBA...
Il cono...
Notte...
LA PIOGGIA...
Un sogno è come perd...
CRASH...
Silenzi diurni, desi...
Opinioni e punti di ...
Il Rimprovero...
A Siciliana...
Terra...
In viaggio...
L'amor proprio...
Il quadro di sughero...
Ricordo di un\'estat...
SCOMPARSI...
Non mi dici...
Antichi ricordi...
Profumo d'amore...
Covid 19...
Frammenti colorati...
PER TE, DONNA! (Poem...
Lascia che sia Estat...
Amore...
Linea rossa 1...
Vecchi ruderi...
A cena con qualche r...
Tutto tace...
PAROLE...
ULTIMO RESPIRO...
Sarà estate...?...
Solitudine...
La notte...
MITOLOGICA EUROPA...
SEDOKA 11...
Ti porto con me ovun...
Attimi...
E nessuno sa dove...
Cara lady del sessan...
Querelle all'italian...
E guardati con accet...
Per Te...
A DIANA...
Come un albero spogl...
L'ATTESA DI UN AMORE...
Inciuci...
FILI TRASPARENTI...
Sono un poeta?...
L’inchiostro è la lu...
Psiche In Tempesta...
HAIKU H2...
La Piazza...
Caffè Florian...
STELLA POLARE...
Falsità spezzate...
RIUSCIRE AD AMAR...
Mare...
REQUIEM...
Sire! (La strega Zar...
Un sasso appena nato...
ESTATE (acrostico)...
Echi e cristalli...
Lo sbruffone...
Al pari delle formic...
Cristalli nell\'anim...
La porta rosa...
L'ISOLA DELLA NUOVA ...
Un Evento Dimenticat...
Orizzonti nuovi...
L'incapace agrimenso...
Naufrago...
Sei qua...
I doni della madre...
Haiku J...
Haiku 8...
Antiche partenze...e...
Mangime per il propr...
NON STUPIRTI...
Notturno cielo blu...
Quando frequentavo l...
Più dell'amore...
IL RITORNO...
L' AMORE NON HA ...
Tattiche di guerra...
Il mondo fuori...
Parlami...
Soffrire invano...
29 GIUGNO...
Cometa...
-...
Ritmo notturno...
Spettri...
La Petunia...
Fiori lungo i sentie...
Prima di andare...
TANKA 14...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

MATRIGNA

Giornate
pigre
povere
fisse
false
come sole
che non più sazia
i miei sguardi
audaci
e non più abbaglia
le mie paure.
Le regine
del cielo
stanche
ammansite
ammaliatrici
di fragili ali
ignorano
un volo semplice.
E dovunque
le rugiade
già diamanti
mattutini
avvizziscono
i petali
restanti
e nere lacrime
lavano
il riso
ipocrita
della matrigna
natura.


Share |


Poesia scritta il 29/05/2020 - 20:23
Da Ernesto D’Onise
Letta n.126 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Ernesto hai saputo trasmettere qualcosa di forte che va al di là della poesia anche se ne è parte integrante.

Antonio Girardi 31/05/2020 - 14:39

--------------------------------------

Mi colpisce l'intensità e il dolore scavato con lacrime nere...
lo sai, i miei commenti sono semplici, ma sinceri... è davvero bella e fa un po' male!

Grazia Giuliani 31/05/2020 - 00:01

--------------------------------------

A volte la stanchezza genera appunto assenze come un inverno triste.Complimenti.

Graziella Silvestri 30/05/2020 - 16:19

--------------------------------------

Un testo di sconfinata tenerezza, in una, esposizione poetica eccelsa, a trasmettere emozioni, sensazioni,
un sentire dentro che coinvolge.
Molto apprezzato come sempre

Alpan . 30/05/2020 - 12:32

--------------------------------------

Ben tornato...con questa poesia intensa e coinvolgente

Mirko D. Mastro(Poeta) 30/05/2020 - 11:48

--------------------------------------

Un uomo audace annichilito da una natura matrigna ! Apprezzo moltissimo questa poesia nera come le nere lacrime di cui parli! Ciao Ernesto

Anna Maria Foglia 30/05/2020 - 09:22

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?