Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mike (si può vivere ...
Poetica è la fatica ...
Ho sognato...
LE NOTTI CHE NON DOR...
Santiago De Composte...
Tutti scappano da me...
A dorso d'un secolo ...
Lenzuola al vento...
Il viale di sera...
Tremori...
La promessa...
HAIKU M2...
Smarrimento...
NUVOLE DI LUGLIO...
L' AEDO DEL SILENZIO...
Trottola...
Lungo le rive della ...
Haiku 01...
Il primo compleanno...
triste pietà...
Persa...
VENTI di PASSIONE (P...
Tornerò...
La menzogna anche se...
La fame è lo schizzo...
Sei ancora qui? (Seg...
Dall’Alfa all’Omega...
Insonnia...
Ardere...
Storie remote....
Il mio male il mio b...
Attori...
Maledetto Vento...
IL VIVERE DI OGGI...
DENTRO LA NEBBIA...
QUESTA NUOVA E...
ESTATE...
Verano...
Furetti e fiordalisi...
Mare e ricordi...
Entra dalla finestra...
Un ultimo compleanno...
IL CORAGGIO CHE SCAC...
L'inferno non si può...
Fantasmi dal passato...
Ovunque tu sia...
Riflusso...
Tanka 6...
Ah la calma!...
Aspettami...
Ricordi di un tempo...
LAGO D'ORTA...
ASTRO DEL CIELO...
Sirena...
Cola Pesce...
Oggi scrivo in rima ...
I giorni del sole...
A GIACOMO C....
Non si nasconde la l...
HAIKU B...
Sono invecchiata nel...
La Luce Blu...
I LARICI...
Yakamoz...
concedimi...
L'ombelico del quiet...
L’Eco di Avalon...
Nei miei sogni bambo...
DUE GEMELLI ALLO SBA...
Il cono...
Notte...
LA PIOGGIA...
Un sogno è come perd...
CRASH...
Silenzi diurni, desi...
Il Rimprovero...
A Siciliana...
L'amor proprio...
Il quadro di sughero...
Ricordo di un\'estat...
SCOMPARSI...
Non mi dici...
Antichi ricordi...
Profumo d'amore...
Covid 19...
Frammenti colorati...
PER TE, DONNA! (Poem...
Lascia che sia Estat...
Amore...
Linea rossa 1...
Vecchi ruderi...
A cena con qualche r...
Tutto tace...
PAROLE...
ULTIMO RESPIRO...
Sarà estate...?...
Solitudine...
La notte...
MITOLOGICA EUROPA...
SEDOKA 11...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

ALL’OMBRA DEL PIOPPO

Niente di nuovo sotto il sole.


Scorre il fiume,
formicola la formica.
E l’orologio sulla mia parete
non vuol smettere di ticchettare.


Tic, tac:
è il tempo che incalza.
Un bruscolo d’eterno
bordeggia nell'aria.
Riesci a sentire il vuoto dei giorni?


Scivola un’esistenza
che non è più vita.
Io vi guardo
dall'altra parte dello steccato.
Vedo il tormento, il desiderio,
come ansimate di vivere,
ed io, che non sono più umano,
non colgo la vostra smania.


Batte ancora quell'orologio,
le ore di un tempo che non è mio,
intrappolata qua, tra di voi,
fingendo d’essere umana.


Dove riposa la mia soma?
Sotto quale pioppo fui sepolta?
Non trovo le mie ossa.
Non trovo me stesso.
Qualcuno mi ha portato un ciclamino?


Arrivano parole,
scarne, misere.
Parole umane:
così vive!
Mi raccontano dei loro padroni,
di come per loro quel pendolo non conti.
Ma la mia bocca tace:
è cucita con fil d’acciaio.
Mi dispiace umano, non so rispondere.


Torno al mio tumulo.
Non è il mio, ma quello di un altro.
Va bene lo stesso:
qua siam tutti niente.



Share |


Poesia scritta il 25/06/2020 - 10:13
Da Being Human
Letta n.86 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Poesia molto particolare.

Maria Luisa Bandiera 25/06/2020 - 14:36

--------------------------------------

Il porsi all'esterno di se stessi per osservare il mondo è qualcosa che non tutti riescono a fare e che non tutti apprezzano. Ma chi riesce ad esprimersi con questo atteggiamento, ha sicuramente una marcia in più

Afrodite T 25/06/2020 - 13:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?