Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Labbra...
Dedica ai non presen...
Impressioni...
PASCIUTI TARLI...
Non v'č esistenza pi...
Io, papā e il lago...
La luce nella nebbia...
La lapide di ghiacci...
Appartengo...
SOGNI...
Disegnerō l'amore...
QUANDO...
INNAMORATA...
Haiku 67...
Male oscuro...
Pensiero...
Stelle filanti (O te...
Ipnosi...
PRIVO DI LIBERTA'...
Nel deserto dell'ani...
Lui ti chiama...
A lavč la cāp o ciųc...
Morti Inutili...
I RIFLESSI DEL TRAMO...
Mare d'inverno...
ALL'OMBRA DEL GIGANT...
Spirito Ribelle...
Assiomi...
Archivio...
Pensieri e parole d'...
Le poesie...
Ciao MAMMA....
IL PITTORE DI PAROLE...
CARI ESTINTI...
Guardando il cielo...
Pratoline di marzo...
GIOCHI PROIBITI...
Risuona sul campanil...
In cerca d'ispirazio...
Stelle filanti (Benv...
Adagio...
Una notte irlandese...
si, so che lo sei...
Chi sa...
Viviamo di calore um...
Mareggiata Del Cuore...
Fermati...
VITTORIA...
Poesia č......
Composizione n.380...
Sorride...
Piccole grandi felic...
Testimoni preziosi...
Occhi belli...
Immagina...
Io Filosofo Tu Ladra...
il Sole a Mezzanotte...
Il tuo sorriso...
IL CREATIVO...
Diapason...
Ultimo sogno...
Don Gesualdo 2...
LA NATURA SI R...
il guerriero...
LA MARGHERITA...
Il cannocchiale...
Venite...
Stelle filanti (Benč...
Nel profondo dell'an...
L' attimo...
PER LA MIA STRADA...
No...
Il dipinto...
E poi mi dicevi...
I colori del tempo...
VIRTUALITA’ in campa...
Ridammi il sorriso...
parlami ......della ...
Il silenzio č parola...
Abbandonati, ti rico...
Agli innamorati...
Giorni fragranti...
Il canto della notte...
Mamma e Madre...
Stelle filanti (Mand...
Dolce luna...
Mare d'inverno...
UNICITA' UN DON...
Il pizzaro Pasquino...
Irreversibile...
Covid 19 e varianti...
Il pregiudizio stā a...
Ognuno di noi č imme...
Oplā!...
Chissā...
Ed č poesia...
Simbiosi...
Un giovane sogno...
Siamo molecole insta...
GOCCE D'ACQUA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Certezza

E...
Respiro,
alternando il mio vivere
e le sue stagioni
nel chiarore di tutti i giorni,
o, nell'insonnia della notte
che mi accompagna,stremata,
alla porta dei sogni
per convincermi finalmente ad entrare
e avvertire d'improvviso
un soffio,
ed č come se io fossi vento,
un colore,e divento arcobaleno,
un raggio e divento sole
acqua e divento mare,
un sorriso e divento cuore,
luce, ed incarna la mia necessitā
a proseguire quel viaggio
a cui non sono necessarie parole
o muti pensieri
ma solo il tuo indelebile
abitarmi dentro.


Share |


Poesia scritta il 18/02/2021 - 02:26
Da Debora Ostigh
Letta n.153 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie infinite!Gentilissima Grazia Giuliani!!

Debora Ostigh 20/02/2021 - 10:52

--------------------------------------

Splendida Debora!

Grazia Giuliani 19/02/2021 - 19:42

--------------------------------------

Grazie di vero cuore ❤ a tutti!!!😊

Debora Ostigh 18/02/2021 - 13:38

--------------------------------------

Bellissimo intento poetico in versi che incantano me lettore. Bravissima e lodi perpetue.

Paolo Ciraolo 18/02/2021 - 13:07

--------------------------------------

Versi molto belli e significativi, che infondono nel lettore, grande armonia d'intenti e serenitā.
Complimenti!

Afrodite T 18/02/2021 - 12:31

--------------------------------------

Complimenti anche da parte mia. Buona giornata

MARIA ANGELA CAROSIA 18/02/2021 - 09:45

--------------------------------------

Grazie infinite per le bellissime parole...mi rendono davvero felice...č bello che la mia poesia faccia questo effetto....ne sono davvero lusingata!!! grazie di cuore!!

Debora Ostigh 18/02/2021 - 09:26

--------------------------------------

Buongiorno Debora, benvenuta su Oggi Scrivo.
Ho letto con partecipazione la tua opera. Con "Certezza" sento di poter affermare che hai scritto una poesia bellissima e intensa. L'ho trovata sognante, introspettiva. I versi trasudano di ispirazione e forza espressiva.
Denoto un animo sensibile e delicato, la tua č una penna preziosa che scrivendo sa fare magie di parole.
La chiusa č "illuminante", tant'č vero che nel rileggere la poesia al contrario cioč partendo dall'ultimo verso, sgancia maggiore radiositā e sfumature alla parte centrale.
Complimenti!

Giuseppe Scilipoti 18/02/2021 - 08:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?