Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

CASTITA'...
Attesa...
Torna sereno...
Ha pianto...
Malinconica nostalgi...
PRESOLANA ATALANTINA...
Capita a volte che u...
Argento e foglie...
farfalle bianche...
E' da tanto tempo ch...
Il morso della taran...
Donna in amore...
Pensiero in sul meri...
POETA E' UN AL...
Soltanto te...
Il mio, il tuo capol...
IMMENSITA' D'AMORE...
Nero Fumo...
Ma tu lo sai...
HAIKU A...
Per la Giornata Mon...
ASSENZA DEI SOGNI...
A quegli amori...
HAIKU F...
Ti cerco...
I pensieri alle port...
IN GIARDINO...
PENSIERI PER UN...
Fumo oltre il leccio...
RITROVERO' L'AMORE M...
Passione...
La forma dell'acqua...
Finestra sul mondo...
Il coraggio non è as...
Fuggire...
L'Antica Osteria...
Che vitaccia!...
Gentili … miraggio e...
800...
Visioni luci e ombre...
Sarò nel silenzio di...
Inquietudine...
Vimini...
Il Clown...
Non andare...
La terra e l'uomo...
Brucia la terra...
COSA CI FACCIO ...
IL SAGGIO MAESTRO...
Bello dentro...
QUELLI COME LORO...
Non solo d'anima il ...
Povera Sardegna...
I COLLI PIACENTINI...
La mia estate...
Segnali di fumo...
LA MIA STRADA...
Poeta anonimo...
Delfi...
Come bótte (Non sono...
Il Colombo...
Solo questa sera...
Un ricordo...
Chiamami con il mio ...
FIORE ALL’ OCCHIEL...
Scrivo...
Sei arrivata tu...
I NOSTRI FRATELLI P...
Alla mia cara luna...
Lo scatto immortale...
Il finale insegui...
Si è veramente giust...
HAIKU E...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...
La pineta dei sogni...
Camelot...
Quando papà scacciav...
ONORE E LODE...
I KRUMIRI...
Composizione n.401...
Sognare l'amore...
Lemma D'amore...
IL MONDO TI DEVE QUA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

IL BUIO NELLA STANZA

C'era un ragazzo in una stanza
Lui era spensierato
Libero, felice, amato
Gli piaceva il mondo
Lodava il creato.


Aveva il sogno di viaggiare
Vedere, toccare
Più o meno ogni cosa
Dove ricco di domande
Il suo sguardo si posa.


Amava l'arte in ogni forma
Poesia e letteratura
Con cui raccontare al mondo
Qualche sua avventura.


Amava l'arte in ogni forma
Musica teatro e prosa
Con cui abbellire il mondo
Come se in un vaso vuoto
Ci metti una rosa.


La sua stanza era ordinata
Bella e profumata
Molto organizzata
colorata
E ben illuminata .


Aveva un angolo pittura
Uno per giocare
Uno stereo grande
Dove ascoltare
Cio che il mondo urlava
E qualche suo ideale.


Ma quando arrivò il buio
Nulla rese più conforto
Della scrivania
Da cui ogni peso morto
Di quell'agonia
Pian piano
Se ne andava via.


Col placido rumore della penna
E la sua melodia
Poteva dare sfogo
A quell'intreccio di pensieri
Arrivati dal vuoto.


Odiava quei momenti neri
Quei pensieri austeri
Li sentiva
Percepiva il male
Malvagi sentieri.


Si creavano nella sua psiche
Brutti grandi e neri
Distruggevano qualsiasi cosa
Come bracconieri.


Era la penna l'unica salvezza
L'unica carezza
L'unica certezza
In questa tetra condizione
Volta alla tristezza.


Era la penna
Unico punto saldo
Unico baluardo
Per fuggire
Almeno mentalmente
Dal mondo bastardo.


Scrivo parole nere
Come inchiostro sulla carta
Per sfogare
I morsi della rabbia
Nella notte tarda.


Scrivo parole amare
Come assenzio nel bicchiere
Per sfuggire
Ad ansia ed oppressione
Cupe fattucchiere.



Share |


Poesia scritta il 23/06/2021 - 19:27
Da gabriele rosati
Letta n.94 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?