Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Reprobi Angelus 12....
Ora che non guardo p...
Albeggia...
Svegliarsi...
La casa di Elisabeth...
RICORDI PENSIERI ...
Fido Randagio...
Abitudine...
Pensieri confusi...
GRIDA...
Cravatte...
Incredibile che rina...
Come Fa Il Vento...
Dove sei.......
LA SCARPETTA DOMENIC...
Il Tramonto...
Il viaggio...
Incendio...
FINALMENTE SI SPOSA...
Tutto senza capire...
Illusione d'amore...
Le promesse spese...
Trovare la chiave pe...
Dio è in te,nella mi...
L'uomo può avere con...
Fabbrico nostalgie ...
Oltre i tuoi capelli...
Uomini e Donne… Sold...
Murales...
Il fieno tra i capel...
Malinconico Maggio...
Sete di libertà...
Case dalle finestre ...
GIOVANE AMORE...
HAIKU 6...
Vento d'estate...
Calde lacrime...
Confusa e felice...
LUCCIOLE...
Pianto di stelle...
....interferenza...
Granito...
Canto dell' amore ri...
Il Papavero...
Lenta agonìa...
haiku 10...
I GATTI DEL QUARTIER...
Reprobi Angelus 11....
In questi momenti bu...
“MADRIGALE” PER LA M...
La chiglia s'incagli...
Il palcoscenico dell...
Donna Violante...
SOGNO E PENSIERO...
Follia dell'uomo...
ACCENDI LA PASS...
Talvolta...
Ovunque ella or sia...
Petali...
lago Maggiore...
E' solo tardi...
PAREIDOLIA...
I malati diversi fra...
Un dono gradito....
DELIZIATO INCANTO...
Supermarket question...
Ovattati pensieri...
LA BUSTA PAGA...
Reprobi Angelus 10....
RONDINI...
NOZZE DI CORALLO DEL...
Cuore di farfalla...
Arruda...
Haiku 2...
La porta del cuore...
Affresco di primaver...
Raccolto di vita...
FELICITA’ NASCOSTA...
LA VIA DEI CAMPI - P...
IO NON SO...
Vuoto a perdere...
Soggetto...
VILI...
Tempesta...
HAIKU 5...
La Cinciallegra...
Il dono più prezioso...
Insieme...
LA RUSSIA HA OLTRE C...
Domanda antalgica....
Tempi sbiaditi...
Profumo di pane...
La luna rossa...
La Rosa senza Spine...
Se mi pensi...
“LE DOMENICHE DA S-B...
Giro d'Italia 1950...
Sugli scogli degli e...
mi hanno lasciato da...
Orchidea...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

La chiglia s'incaglia

Nocchiero stai attento,
il buio ci vince, ci assale.
La rotta, la rotta…
Ormai abbiam perso la rotta.
Nocchiero che fai?


Oh Padre Enea,
la perfida dea
ha mandato Morfeo
che con arti sinistre
portò Palinuro
nel mondo dei sogni,
ed il mare lo inghiotte.
Oh Padre, e adesso
noi siamo in balìa
di gran flutti
nel gurgite vasto.


La rotta si è persa,
la chiglia s’incaglia
su scogli sporgenti
che segnano,
qui tra le onde,
il luogo ove sorse fastosa
la mitica isola bella
che il mare ingoiò.


Il faro, il faro di Atlantide è spento,
la nave si sfascia, fasciami e sartie
si perdon nel mare;
chissà se la fantasmagorica isola
ancora salvar ci potrà…



Share |


Poesia scritta il 13/05/2022 - 17:46
Da Andrea Guidi
Letta n.19 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?