Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

In là piovorno...
Una poesia per Paler...
Se perdo di sostanza...
Chiedo...
Occhi chiari...
Stanotte...
Probabilmente...
LA FANTASIA DI ANA...
Sono Solo Attimi...
Una foto. ...
Nati d'aprile...
RINASCITA...
Con me...
Cimeli...
All'imbrunire della ...
Il suono di un singh...
Cha-cha-cha...
Diavoleto...
Il Garofano...
Abbraccio è avere l...
FAME D' AMORE...
l\'ignoranza...
Il calcio da aprile ...
Passaggio terreno...
Color viola....
Il mio sentire...
30 aprile (Concorso ...
Nonna BaCoN...
Stropiccio e strizzo...
Si fa bruma...
Agosto...
La donna del poeta...
Il coraggio di amare...
Verso l'ignoto...
Sul far nemboso...
Mora...
Non chiudiamo O.S....
LA NOTTE...
Cattive virtù...
Al webmaster Mauro...
La goccia si posa...
Risorto è chi trova ...
Villamar...
Il nuovo giorno...
Quasi a gocciare...
Il dolore non si est...
Il Treno...
AU.F.O...
Vicoli ombrosi...
API...
ETEREO...
La sindrome del nido...
Addio al nuovo giorn...
Ritornare sui propri...
AMORE DOLCE OPPR...
HAIKU 41...
Elfchen...
CANTO...
Quando ti scrivo...
Sa spendula...
Donna senza volto...
In bici per le colli...
Voleva essere un dra...
Còlubri...
Lunedì mattina...
CHE AFFANNO QUEST...
Necessità...
SBAGLIANDO...
Tutto è relativo...
Il rumore dell\'addi...
Commiato...
Si chiude un capitol...
Vittorio...
Versi sul Passaporto...
Nel foyer dell’alba...
Ascolta Cielo...
Incombe il sonno...
Noi l'immenso...
L’ultima goccia...
VOGLIA DI VOLARE...
L\\\'uomo ballerino...
Sedoka - 3...
L'odissea di un poet...
Addio Oggiscrivo...
SUPEREROE...
La dimora dell'anima...
Intonaco battuto a m...
Passo sospeso ( Reda...
Rifiniture...
Resilienza...
PIZZICAGNOLO...
Oasi di scrittura (...
Echi di un Tempo Pas...
Mario...
PAROLE...
IMPENETRABILE OCE...
Ciglia che sorridono...
Il sogno di Anna...
Ipocrisia...
Un Angelo d'erba...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



L\'UOMO CHE HA DATO DIGNITÀ

Nel dopo guerra,
la nazione non riusciva a
diventare riformista; ha voluto
sfondare quel muro, perché lui
era la forza; non gli interessava
in un paese così povero, solo
per lui la ricchezza.


Erano gli anni in
cui la speranza e la morale
era ancora viva, così unì cultura
dell’industria e cultura umanistica;
per trovare quell’oro nero, scavò
nelle viscere della terra e fu
con tutti guerra.


L’uomo che ha
dato dignità e prosperità a
questa regione; hanno usato i
loro manovali del crimine, “non
per darci amore;” nessuno può
capire, la sua utopia finì
senza ragione.


Costruiva
case con giardini e strade
alberati; fu l’amore e il coraggio
di quel presidente … che con forza
li ha volute; c’è sempre la cattiva
gestione, che non guarda mai
con l’occhio del cuore.


Macchitella è un
covo di malfattori, invivibile
per cani randagi e rettili ... che
fanno da padrone; stretta da case
popolari ... e non solo; per chi
li abita uno strazio, hanno
subito un dolo.


Rubano sempre
al povero i maldestri, non
lo capiscono; è come rubare a se
stessi, perché non rubano a quelli
che li hanno resi fessi? in cambio di
fregare la pensione o scippare
la collana ai vecchi


È invivibile e
degradato, il politico ci
è riuscito; certo non per colpa
di chi lo ha sempre abitato; per
loro era un fiore all’occhiello,
custodito sempre come un
gioiello



Share |


Poesia scritta il 27/01/2023 - 13:53
Da Gaetano Lentini
Letta n.195 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?