Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Forme...
L’autore del tomo- S...
Camouflage...
LA BOMBA DELL'IGNORA...
COZZA...
Andi grori...
Farfallina colorata...
HAIKU C2...
Konnichiwa...
Emozioni...
Granuli...
INCONFONDIBILI...
Parlami ancora...
AMORE PRIGIONIERO...
Il Plagio...
Senza la pace univer...
Il ladro di felicità...
L' INCONTRO...
Solamente attese...
Il tappeto volante...
La Porta Secondaria...
Senza ali...
Haiku n°14...
La poesia ha radici ...
Risvegli...
La fattucchiera...
Abbiamo imposto uno ...
I CANI E GLI ESSERI ...
OGGI SPOSI (juniores...
A26 da Novi Ligure...
Dalle cime alla foce...
Sterpaglie...
I due Dobermann...
LORO...
La mia terra...
ASCOLTA...
Guardo...
21:47...
SOLITUDINE LIBERTA...
Una canzone...
In tema di razzismo:...
Fiore...
Bologna, 2 Agosto 19...
ALLA STAZIONE...
Cammina con le scarp...
I dubbi del poeta...
Piccola lezione di s...
Straniero...
L\'uomo con la valig...
SI TRASFORMA...
Come navi sospese...
Viviana forse...
Amata mia Signora...
Per Lei...che è mort...
NONNA PIA IN CARROZZ...
L’autore del tomo- S...
Verde azzurro mare...
I colori di quel 2 A...
Milonga...
Bologna...
Vorrei esser vento...
Cercando cercando...
LA SUOCERA...
LA RAGAZZA NELLA PIO...
In dissolvenza...
Prendi esempio dalla...
Agosto...
FRAMMENTI DI UN...
Tristezze...
Leggiadra melanconia...
SAI......
Lucciola...
Nina...
Alla roggia...
E25 verso Novi Ligur...
Le barche gialle...
Il ritorno...
Luci sul mare...
Il gioco - parte sec...
fine giugno...
Una vita senza amare...
IL DONO...
Ricambio generaziona...
Ogni Mente a Suo Mod...
Vibranti emozioni...
Rinchiusa...
I giardini di Majore...
Una folata d'oblio...
Foglia unica...
UNCINETTO...
28 luglio...
Non temo la morte pe...
Chimera...
Preserva... emh, pre...
VIAGGIO PER MAR...
A li mortacci...!...
UNA GRANDISSIMA STEL...
La notte dei pensier...
L’autore del tomo- S...
Una voce nel vento...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Un ultimo compleanno

Non servirà una poesia o una canzone a ricordarci il nostro amore.
Non servirà un messaggio o un bacio a ricordare il tempo passato, a ricordare l'amore infinito che per anni ci ha accompagnato.
Non serviranno queste parole a far tornare in noi l'amore, quel sentimento così intenso che da tempo in noi si è spento.
Non sarò io a darti la mano quando sarà caduta la fortezza che hai costruito, quando in te tornerà la speranza che qualcuno di un cuore sia munito.
Non sarò io l'ancora che ti terrà ferma nei momenti più bui, al contrario sono la pietra che ti ha impedito di navigare in mari altrui.
Mai ti ringrazierò di avermi lasciato andare perché tra noi non c'era più niente da fare, al contrario ti odierò a tal punto da rinnegare l'amore che sei stata in grado di farmi provare.
Forse un giorno a qualcuna dirò che l'amo più di quanto abbia mai amato te, ma sarà una bugia;
sarà soltanto un modo per fuggire da questa eterna malinconia che mi distrugge mente e corpo.
Un instabile equilibrio che per anni ci ha legato sembra essersi definitivamente spezzato, e per questo sono spaventato dall'idea che non sarò mai più amato, perché tu sei tu e non c'è persona che tenga testa al tuo modo sconsiderato di amare follemente e allo stesso tempo essere totalmente indifferente.
Non prendertela con me, non cercare di trovare un senso a queste parole; sono solo un sognatore che a suo modo ha ancora fiducia nell'amore e per questo mi chiedo ogni giorno quando smetterò di vivere in un immaginario mondo e in quello reale farò ritorno.
Ora è tardi e devo andare via dalla tua mente, dal tuo cuore, e dai tuoi giorni, ma non avrai mca pensato che oggi sarei stato assente?
Ora è tardi e devo lasciare questo sogno di noi due abbracciati in riva al mare con in sottofondo le nostre canzoni piene di gioie ma soprattutto dolori; piene di giorni mai trascorsi e vita non vissuta, di consapevolezza che siamo noi ad esser sbagliati.
Ora è tardi e devo lasciarti andare per sempre, mentre il mondo mi crolla addosso ancora e ancora, fino a che il ricordo di te non resterà schiacciato dalle macerie di questo castello che continua a cadere.
Non saremo un ricordo, un rimpianto, o un pentimento ma bensì tutti e tre:
Dell'amore sarai il ricordo, del dolore sarai il pentimento, della vita sarai il rimpianto.
Con queste parole ti chiedo scusa di non essere quello giusto, ma la vita ha scelto per noi e sembra averci preso gusto a vederci barcollare, fino ad ora, fino al momento che speravo non arrivasse mai in cui dobbiamo lasciarci andare.
Addio, e buon compleanno.



Share |


Racconto scritto il 07/07/2020 - 01:21
Da Francesco BB
Letta n.68 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?