Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo n...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...
Per te dalle mani bu...
Haiku 6...
In compagnia di due ...
Potessi io......
HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...
Nella mia solitudine...
Chicco Balleri...
Lampo....
Sire (cugino August ...
La memoria...
Archor...
Lalla...
Il mese dello Squarc...
IL VAMPIRO DICE ...
Lo spettatore...
Guidare la propria v...
Il cane...
Mormora (Concorso po...
Cuore felice...
Grotta del fico...
Dove sei?...
INTRECCIO...
Errare...
Oltre il tempo...
volevo descrivere fi...
Noi...
Cuccioli del mio cuo...
Cambio stagione...
MEDICI E INFERMIERI...
Si sa, l'unica cosa ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Avanzare?

Un nuovo Dio si addentra dove la religione fallì seminando la paura di una punizione che colpí laddove non doveva.
E non fu più paura.
Fu scherno.
L'invisibilità di un Dio nuovo che, come Dio ingiusto, colpisce a caso lanciando dal cielo una pentecoste che non è salvezza ma solo oblio.
"Quale punizione può essere peggiore della morte" chiesi?
"Forse il dolore?"
"No!"rispose il vecchio "La peggiore punizione è l'attesa vana"
L'oblio si spande e lascia la desolazione ai suoi seguaci orfani di ciò che da sempre li tiene in vita.
La prospettiva.
La prospettiva che se servita su un piatto di ceramica bianca da un topo sarebbe una semplice ratatouille di verdure in realtà è il passato che prende le redini quando qualsiasi futuro si sgretola nell'oblio.
Allora andiamo, orfani di un Dio che ha ceduto alla tecnica le armi del comando.
Paura e invisibilità.
Andiamo e prendiamoci la nostra nuova prospettiva girando le spalle ad un futuro che promette vita che è solo attesa di morire e scrivendo una nuova strada.
Andare a ritroso per la strada da cui siamo venuti è comunque avanzare?
Le risposte che vogliamo sono sempre racchiuse in un sorriso.
Abbiamo tutti bisogno di un sorriso accogliente.


Mf




Share |


Racconto scritto il 15/10/2020 - 17:48
Da Michele Facchini
Letta n.64 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?