Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

HAIKU 7...
Non ti ho saputa tra...
L'unico momento prez...
Vademecum...
Risveglio...
Le stelle...
RICORDI DI PASSI...
Che asino!...
Come aria fresca di ...
Ti amo...
La fantasia...
NON E' TANTO FACILE...
Il MIO UNIVERSO...
Per un soffio di ven...
Alba a Milano...
Nuova storia...
BOCCHINO NON PORTA P...
Tutte le forme d'art...
Dobbiamo imparare da...
Amarcord del Cavalie...
Racconto poetico… di...
Specchio...
IRA...
Disagio....
Pensiero...
Pensieri che svolazz...
Il mago delle monete...
NUVOLE BIANCHE...
IL VIAGGIO DELLA...
Il mercataro intelli...
Il mio sogno...
IL SEGRETO DI NIMUE ...
L'amore cos’è?...
La Befana di Barbane...
GALAVERNA...
Ho guardato le stell...
Ospiti...
Attimi di cielo...
La natura è come una...
Sorriso e pianto...
La nostra vita è abb...
Psicologia...
I Poeti...
Riflessi di luce...
Domani...
DI QUEL VOLTO...
Celeste vs Monica: L...
LA MIA FAVOLA ...
la scelta è l'illusi...
Parole oltre...
Il pellegrino...
La dolce felicità de...
Cerulo...
Non piacersi più...
IL PASSEROTTO SMARRI...
Era il tempo dei gio...
Talvolta in flashbac...
C'è in alcuni un pre...
OROLOGIO ASSASSINO...
Il vento e il merlo...
SCORRE...
Amore tossico...
Questo inverno...
CREDERE E PERDON...
Migrante....
Lettura...
Stupefacio (fuori co...
IL SOLE DI INVERNO...
L\' albero della vit...
La tennista...
Ti penti...
Sono di nuovo qui...
Qualcosa di bello...
Ruderi...
Fantasmi, contadini,...
RE DEI DEMONI ......
Bailando...
Ombre della sera (co...
LA MENA DEL VEZZA...
Ricami di luce...
Così dopo un po' si ...
Dopo un\'alba...
PICCOLO...
È successo qualcosa...
Tra guerra e pace...
ABBRACCIAMI CON ...
Ho chiesto al silenz...
Il volo della capine...
Sospesi...
Cipria (sottotono ca...
LA PECORELLA SMARRIT...
Il sogno (concorso p...
La Stanza Vuota...
Il vestito verde...
PASSATO, PRESENTE, F...
DAL DROGHIERE...
Epifania...
I TEMPI PASSATI...
Memorie...
Essenziale...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il re spodestato

Il Re di San Marinez, improvvisamente venne spodestato. Seguì la stessa sorte il Re che lo spodestò. In egual modo finì per essere spodestato da un altro Re. 
Innumerevoli Re, continuarono a spodestare, fino a diventare addirittura un evento settimanale. Figurati che da queste parti, ai bambini di prima elementare, inizialmente viene insegnato il verbo “spodestare”, poi essere e avere. 
Sai, tutto 'sto spodestamento mi ha letteralmente rincoglionito, francamente non so dirti chi è l'attuale Re. Forse sono io o magari lo ero. Oppure il Re sei proprio tu e... fai il finto tonto. Beh, nel dubbio ti spodesto. Adesso tocca a me!



Share |


Racconto scritto il 03/01/2022 - 23:01
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.79 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Il trono è per tutti, a... seduta stante.
Santa, Anna, Barbara e Angela... per mille corone! Grazie per i commenti, dovete sapere che da ragazzino leggevo moltissimo Rodari, ragion per cui è molto probabile che qualcosina di rodariano c'è. 
Per il resto, non è stato facile verbeggiare con "spodestare", specie in determinati punti del testo.
Sempre grazie!

Giuseppe Scilipoti 05/01/2022 - 17:35

--------------------------------------

Divertente molto apprezzato Un caro saluto

Angela Randisi 04/01/2022 - 18:01

--------------------------------------

Ciao Giuseppe carissimo è molto divertente questo giro di spodestamenti...sempre tanta fantasia

Barbara Tascone 04/01/2022 - 17:34

--------------------------------------

Divertente delicato ma intenso e incisivo... qualsiasi cosa scrivi...è un piacere leggerla..e fa star bene...riguardati..sul lavoro...

Anna Cenni 04/01/2022 - 11:20

--------------------------------------

In questo mondo tutti siamo Re di sé stessi, governiamo un regno in cui lo spodestamento lo decidiamo noi. Si può essere anche un Re del pentagramma. A parte questo certamente tu non potrai mai essere spodestato come scrittore ironico e fantasioso a cui non mancano i miei elogi. Mi inchino davanti alla Maestà Vostra e senza voltare le spalle mi congedo. Complimenti Giuseppe

santa scardino 04/01/2022 - 09:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?