Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Cornetto all'ospedal...
E ora cala il vento...
Le scarpe sotto l'or...
Proxima...
Combinazioni...
False promesse...
Il nostro tempo...
Storia degli intenti...
Gogyoshi - IL SOGNO...
Un libro...
Mettete l’impermeabi...
Attendere che ti por...
Dolofortia in poema...
Danza celeste...
Tiepidamente...
ECHI...
Ovunque si vada si è...
Volo di gabbiano...
Una storia unica...
Vino alla mescita...
Il potere della mamm...
Paura...
Buona notte...
Singolo momento...
Metà del Mondo...
UNA VALIGIA...
Inumato fuorimano al...
Dimmi di chi sei...
GLI AMORI DI UN TEMP...
Hai mai visto?...
Bianchi pensieri...
Stabilimento balnear...
La musa epatologa...
Il filo sottile dell...
IL SOGNO SPEZZATO...
Albe dorate...
Il fischio del merlo...
Rispettare la natura...
10...
La forma di una paus...
Il cuore pulsa di vi...
Povero gatto...
Il motivo delle dimi...
Il sellino lilla...
Piazzetta Gattamelat...
Questo è troppo!...
L'arrogante miseria ...
Veduta prospettica...
Cagliari, Via Napoli...
Mani...
IL PARADISO INFERNAL...
Oltre l'Infinito...
Aria di Luna...
Affiorano ricordi...
Il dominio del fuoco...
Smeraldi...
Notte tostata...
NOTTE DI AGOSTO...
SOTTO ASSEDIO...
Dove tramonta il sol...
Gogyohka...
Monotonia...
Appuntamento rionale...
Fantasia...
PISA...
Una foglia come cigl...
Gli incattiviti...
Giallo pervinca...
I CINQUE FRATELLI...
Odori antichi...
Internet è come una ...
Dietro le case la se...
GENERAZIONI DI S...
Ortensie e falesie...
Effimero Trionfo...
Come farfalla che su...
Pippo (no uno de i m...
Il mondo è taglia XS...
Cagliari castello Vi...
Profumo di mare...
nel gioco assorto di...
LA DOTE DELL' I...
Una stella...
Per caso....
Udite...
E ti penso...
Il maestrale...
Nostalgia e......
Azioni rionali...
Sto invecchiando...
Soggettiva...
Respirandoti...
GLI OCCHI DELL'...
Di primo taglio...
Choka...
Un reato commetti...
NOTTURNO...
Birre and bacon...
Il clown...
Santo Graal...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Costruire su macerie

Le gocce di pioggia sul vetro luccicano come un cielo nero spruzzato di stelle. Continuo a setacciare la mia anima per far cadere la sabbia di ricordi pesanti che la abitano ancora; ma tu non cadi mai, e riaffiori ancora da quel caos che vorrei disperdere. Sei invece nitida e abbagliante tra le cose che vorrei dimenticare, seppur una pagina ormai scura della mia storia.
L’aver ritrovato i tuoi messaggi di anni fa non aiuta; l’immagine di te, felice per come ti guardavo quella mattina qualsiasi, mi tormenta, mi distrugge nuovamente le fondamenta di questo “star bene” che sto provando a costruire; e tutta la struttura precaria viene giù di nuovo e io con lei sono di nuovo a terra.
Si sa che costruire sulle macerie non è mai una buona idea, macerie di giorni andati come queste bruciano ancora e fumano e sporcano tutto di nero; più si prova a spostarne i tizzoni ardenti e più ti fai male,
Non torneremo più.
Non so davvero come risolvere la cosa, non so se sia meglio restare fermo, non andare a toccare nulla del casino che ho dentro, far finta che sotto a questo ammasso di cose non ci sia nulla di triste; oppure continuare a smuovere tutto per trovare il bandolo di questa matassa infernale e ritrovarmi di nuovo faccia a faccia con te.
Guardare nel passato però, è per me come rovistare in modo maldestro in una ferita ancora troppo aperta; il restare immobile invece, un tardare questo affronto che ho coi miei rimpianti che portano il tuo nome.



Share |


Racconto scritto il 11/02/2024 - 15:28
Da Andrea Zampella
Letta n.142 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Apprezzato, ricostruire è sempre buona cosa.

Maria Luisa Bandiera 12/02/2024 - 08:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?