Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

APPENA PRIMA......
E piove così...
RICORDI...
Le parole possono ca...
Novembre...
Cos'è per sempre? È ...
Intima...
Haiku 4...
L'amore e il tempo...
A Me....
Ricordo d'infanzia...
Nel vento di settemb...
Il miraggio di una n...
E se......
Si innamorano i poet...
Silenzio: Il silenz...
niente titolo...
Tra queste prime sti...
Libro cuore...
Foglie d'autunno...
Attimo...
Vendetta(?)...
il re lucertola...
2 cuori...
STRAZIAMI MA ...
Il peso dell’ignoto...
pensiero sul mare...
Il paese mormora Pe...
Il Vecchio Tronco...
io amo...
Il gioco del teatro...
Haiku 3...
Immaginare...
Dove muoiono i sogni...
Lo stesso profumo...
Quando ero piccolo...
GLACIALE RISCALDAMEN...
SOLO IL VENTO...
A Carl Gustav Jung...
L'Ira di Zenobia...
Buonanotte...
Quella farfalla il q...
Venere...
ali di farfalla...
Su carta è tutta un'...
Stagioni...
Eppure ci sei!...
Seduto...
Grotte Is Zuddas...
semplicemente tu...
CIO' CHE RESTA DEL T...
SPENSIERATEZZA...
Fu come un soffio ca...
Normale Follia...
Sulle onde stropicci...
Scoprire l' Amore...
HAIKU N. 14...
Nei momenti di fragi...
Dell'attesa...
L'ammartaggio...
Haiku 14...
Poeti...
L'aprés midi d'un ph...
Tanka 2...
Donna...
Vivere cosi...
Mio dolce ardire...
Alcuni buoni passagg...
Dò un cenno...
Ode alla Madre Terra...
L\'ulivo...
Scusa se cammino...
RITROVARE SE STESSI...
Ode al polacchino...
Ti conosco da appena...
Cos'è la vita ......
NON E' SEMPLICE...
Dolce settembre...
Chi sei?...
Fossili...
Follia...
- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ti ricordi?

C'è stato un tempo,
in cui il profumo delle onde mi inebriava il pensiero,
il lento incedere del mare appagava la mia anima.
Avevo l'impressione di poter fermare il tempo,
la sensazione di averne capito il senso...


C'è stato un tempo in cui seduto su uno scoglio guardavo il mare davanti a me,
mentre il tiepido candore del sole mi illuminava gli occhi,
intenti a cercare quel timido confine che all'orizzonte divide il cielo dal mare.
Ammiravo con lo sguardo un po' chinato, quasi fossi intimidito da quel bellissimo infinito.
Il mio riflesso nell'acqua aveva colori ben marcati,
e nell'immagine cullata dai contorni un po' dorati,
la gioia dei miei giovani anni era percepibile alla prima occhiata.


C'è stato un tempo in cui la risacca portava e riportava quelle risate un po' stonate delle rincorse sulla sabbia.
Le grida un po' confuse degli amici di turno,
gente di passaggio che il tempo ha cancellato.


In quel tempo ormai passato
tutto era plausibile,
nel confine tra i nostri anni e l'infinito,
nulla era impossibile.


Non lascia scampo, questo tempo,
arriva e poi va via,
senza chiedere il permesso.


C'è stato un tempo,
ne sono certo,
in cui tu hai iniziato a far parte del mio tempo...


Ti ricordi?



Share |


Poesia scritta il 10/06/2019 - 11:13
Da Danny P
Letta n.134 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie a tutti!

Danny P 12/06/2019 - 20:51

--------------------------------------

bella poesia. Mi è piaciuta tanto. *****. Un caro saluto da parte mia

Alberto Berrone 12/06/2019 - 00:58

--------------------------------------

bella

arianna lipani 11/06/2019 - 12:17

--------------------------------------

Si, bella!!!

Maria Isabel Mendez 11/06/2019 - 01:21

--------------------------------------

Molto bella, davvero

laisa azzurra 10/06/2019 - 20:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?