Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sorriso di stelle...
Sentirti...
Stagno...
Il pettirosso...
Chi salva...
Da Epigrammi Notturn...
Come hai potuto (ded...
Haiku n° 12...
UNA SERA...
Lo spettacolo più be...
Minimalismo siamese....
SEMBRA IERI...
Piccole Ali...
Che possa toccare un...
FINE DI UN AMO...
Non umana...
Portami via...
Notevole...
Dedicata a Grazia Gi...
I miei labirinti...
Metamorfosi...
La ragazza delle mil...
E' quando aspetti un...
Farfalla....
ANCORA ACCANTO A ME...
Sonno...
Storia di una badant...
La collezionista...
Si dice...
Stanca serata...
Nuvole e Gabbiani...
Andiamo avanti così...
Igor Michail...
Dell’inviolabilità d...
Canto del dove i sen...
Dammi...
In tempo di guerra...
Trilussa...
INCANTAMENTI...
IL BACIO...
Scorrono i giorni...
L'ARIA DEL MATTINO...
Haiku 66...
Cresco...
Il Dubbio...
Questa notte...
Nonostante tutto...
Sono figlio di una p...
Nuovo infinito...
AI MIEI FIGLI... ...
Terra di nessuno...
Ancora oggi siamo....
La Magia d'un tempo...
Diamanti...
L'OMBRA DEL PASSATO...
Il messaggio di Pasq...
la lunga strada per ...
A piedi nudi...
Storia di una badant...
A MIO PADRE...
Dedica...
Il bambino prodigio...
Siamo diversi per l...
Via del Sito...
L’identità...
L'inferno è sulla te...
I giovani e la crisi...
MILLE FORME...
HAIKU V...
Di quel sentire come...
Destino DiVino...
Il riflesso...
IL MONDO MUORE...
Se volessi dar credi...
Strofinaccio...
La quercia caduta d...
TORTA SOFFICE PALPIT...
Certi giorni d'inver...
Smile...
Fragranza di te...
Hai trovato una vecc...
Seta e profumi...
come......
Libertà...
Vivaddio...
Il vecchio porto...
Si fa giorno...
Tanka 24...
Semplici....
Estraniamento...
Stelle...
DAMMI IL TEMPO MADRE...
SOGNANDO L' AMORE...
IL NATALE...
Così ti guardo…...
Quello scatto che fe...
L' analista...
ANNI RUGGENTI...
Le note del cuore...
Dedicato a GRP...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Visitare Cagliari

Cagliari
Solchi di colore
nelle strade della marina,
con primi echi di gabbiani in volo,
e nelle montagne
rumori di armenti in coro.
Ribalzi nell'acqua
dell'antica fontana
dove l’ancora nera
serpeggia nel porto,
passi silenti in strada.
Rimbalzi di gocce
come rugiada
negli elevati suoli
di brani nascenti,
in fase crescenti.
Alberi lucidi
di foglie nuove
come petali di spose.
E con frizzanti pensieri
tra i cunicoli e sentieri.
S'incanala sul suolo
la voce del silenzio
onde tranquille
dove tutto e pace
riecheggiando il suono,
della voce che tacce.
Finalmente
s'innalza il mattino
col primo canto di canarino.
Appare il sole
Un vagito di bambino.
Nella sella del Diavolo
verso Calamosca e Buoncamino.
Un cameriere serve al tavolo
il cappuccino appena fatto.
Si risveglia il clero,
le prime messe
con campane,tra loro connesse
verso il cielo.
S'incontrano e incroci
camminate e corse,
nei baretti di Via Roma
d'incontri pause del caffè.
Echeggiano suoni di gioia
sul suolo tanto antico,
quanto primitivo.
Questo Cagliari antico
che io descrivo.


Share |


Poesia scritta il 11/01/2020 - 16:11
Da Francesco Cau
Letta n.73 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Splendido omaggio.

Antonio Girardi 12/01/2020 - 17:44

--------------------------------------

Una dolce e colorata poesia da leggere nella tranquillità della domenica mattina...
Bella la tua Cagliari, magari un giorno la visiterò... grazie

PAOLA SALZANO 12/01/2020 - 11:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?