Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sabato sera di quara...
DISTANZA DA......
*Parabolina* Vidi...
Pazienza e rinascita...
Albero,quadro eterno...
Invece...
Suggerimento...
Quietudine...
La Rosa profumata...
Preghiera 2...
LETTERA D' AMORE...
Sul filo dei sensi...
È SEMPRE MEJO ‘NA BO...
È come trovarsi un g...
SBAGLIARE ANCORA...
Sento lontano un rum...
Versi ribelli...
ALLA FINESTRA...
L'odore della pelle...
Città e paesi...
Quattro poesie picco...
Conforto...
La Droce...
Tutto è bello...
Quattro passi in cro...
Un silenzioso tramon...
Assentarsi....
Il Poeta...
Brescia Mia!...
HAIKU M1...
Dal salotto al soggi...
Verso l'alba...
Sedoka 10...
La Stanza Rossa (per...
1968... l'amore libe...
SUPPLICA A MARIA...
Oppressione...
Un cielo così non è ...
Abbracciami...
PER ASPERA AD ...
Ho fatto un sogno st...
Silenzioso...tempo...
LA NOTTE SVANISCE...
La coccarda tricolor...
ALBA CHIARA...
se tu non ci fossi...
Il figlio della luna...
Grunding...
La veste dell'anima...
…in cerca di titolo...
La nuova strada...
Vorrei ma non posso...
LE MASCHERE...
L'amore non era per ...
Lo steccato...
Il bagatto...
Marzo...
La maestra innamorat...
TERRA - VITA...
Solitudine...
In sospeso...
Ella è bella...
HAIKU L1...
.L'aeroplanino di ca...
La morte dell’Etica...
Sylvia Plath, non so...
Un piccolo spiraglio...
BASTÒ NIENTE...
La quarantena...
Non guardarla...
Pensieri contorti...
PASSIONE IRREALE...
Pazuzu...
SE CHIUDO GLI OCCHI....
alllodole...
TankaVirus 33...
haiku 44...
PANDEMIA...
Non suona primavera...
Vita der vicolo...
I fiori della primav...
Lasciatemi il tempo ...
Desideri...
Haiku n°13...
Trasparenze...
Il muro...
Noi...
Correva l'anno 1956,...
Non so quando torner...
Al vento, non c'è al...
Uomo...
Ho voglia di...
Fiori di carta...
Alberi come pensieri...
Come sei triste...
SERALE PARADOSSO...
Straordinario...
Logica follia...
Realtà...
La pace che stupisce...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Un giorno finito

Scivolano i colori
nella luce morente
di un giorno finito.


Linee di marciapiedi
su incerti viali
e ombre di palazzi.


Ore vuote avanzano
nel limite di tempo
imposto dalla sera.


Rumori del mondo
e brusii di vita
sempre più flebili.


Spalanco sul nulla
le porte del cuore
aspettando invano.


Tra tutti i dolori
è il tuo non esserci
a far piangere la notte.



Share |


Poesia scritta il 21/02/2020 - 18:33
Da Dario Menicucci
Letta n.262 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Mi è piaciuta molto

Alessandro Vieri 24/02/2020 - 18:07

--------------------------------------

Molto, molto intensa. Stupenda la descrizione della sera, del buio che irrompe rendendo tutto meno visibile.
Il cuore risponde con un sentimento che fa sciogliere le lacrime.
Chiusa molto bella.

ALFONSO BORDONARO 22/02/2020 - 11:14

--------------------------------------

Bella ed emozionante

claudia bricchi 22/02/2020 - 10:42

--------------------------------------

Scivola la lettura tra versi ben scritti che coinvolgono.

Maria Luisa Bandiera 22/02/2020 - 07:44

--------------------------------------

Come sempre coinvolgente. Bravo

Achille Procuranti 22/02/2020 - 01:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?