Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Nel segreto incanto...
haiku 45...
Ho con me il silenzi...
sole primiverio...
A te amore mio...
Alberi...
Il Robin Hood delle ...
Le fatine...
Quarantena...
Non vedo...
APRILE(acrostico)...
Il Tu poetico...
Ostaggi di un virus...
Ella vien ver me...
Primo aprile...
Pinocchi....
ESSERE ALLA RICERCA...
TRASCURATA PRIMAVERA...
haiku...
Street Art...
Irraggiungibile mare...
L' AMORE IN UNA B...
Caduche fiammelle ac...
La via della speranz...
Haiku 70...
PANTA REI...
Verranno gli anni po...
La Pavane...
Creatura mia...
Tornerà la Vita......
Giocano i bambini su...
Mi accontento...
Sono un Albero...
Le stagioni umane...
SOSTENZA E APPARENZA...
UN'ETÀ PER TUTTO...
Italia nera...
.Gabbiani....
UOMINI RICCHI...
Similerso...
Stracchino e cetriol...
Solo un sogno...
Ognuno...
Scrittura di gennaio...
il mio spazio...
Di miei Alberi,framm...
L'albicocco e la not...
Il governatore della...
LO SFOGO DI UN ARTIG...
Vento di marzo...
Vite strette....
Eravamo sei amiche a...
Dove sei?...
Li chiamano coraggio...
Nuovi eroi...
CADUTA LIBERA...
Domenica II...
La valigia...
Risveglio...
Tempi instabili...
AMORE ILLUSIONE...
Ci Manca...
Preghiera per un bam...
Sentire....
Un vero mistero...
Felicità...
L'uomo ed il cane da...
Se Cristo tornasse...
Note tra il vento...
Il pastore bianco...
L'ASCETA...
Per i sogni un posto...
Camici bianchi...
Dove andiamo...
Amanuense...
Lettera senza fine...
Isolamento...
Sconosciuti eroi...
Tu aspetti, io non c...
Sabato sera di quara...
DISTANZA DA......
*Parabolina* Vidi...
Pazienza e rinascita...
Albero,quadro eterno...
Invece...
Suggerimento...
La Rosa profumata...
Preghiera 2...
LETTERA D' AMORE...
Sul filo dei sensi...
È SEMPRE MEJO ‘NA BO...
È come trovarsi un g...
SBAGLIARE ANCORA...
Sento lontano un rum...
Versi ribelli...
ALLA FINESTRA...
L'odore della pelle...
Città e paesi...
Quattro poesie picco...
Conforto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tic Tac Tic Tac

Tic Tac Tic Tac
le lancette ticchettano sul comò
come martelli alienati
di un orologio immoto
da giorni
colpiscono lo stesso chiodo
ininterrottamente.
E poi ancora.


Tic Tac Tic Tac
mentre fuori non piove
non si alza il vento
non sorride il cielo
neppure il rumore
si azzarda a respirare.
Nemmeno uno scorcio di tulipani.


Tic Tac Tic Tac
vorrei gridare
masturbarmi fino a svenire
liberare la mia libertà
camminare sino a sbriciolare le orme
litigare per un parcheggio rubato
insultare per un sorpasso azzardato
sentire le solite chiacchiere al bar
compiere quei gesti rutilanti
che adesso sarebbero OSSIGENO puro.
Mi manca l'aria.


Tic Tac Tic Tac
“Non toccatevi”
ripete la televisione
altrimenti diventerete non solo ciechi
ma ipotesi prone
sodomizzate da un respiratore
che fa male
decisamente male
perché spegne la luce
dentro e fuori di te.
Nemmeno un orgasmo però.


Tic tac tic tac
e per l'ennesimo giorno parlo con me
ignorando le risposte
gli sguardi
i sospetti
le occhiate invasive di quell'ombra
che mi segue ovunque
come fosse la mia ossessione.
Sono nudo, ma la tua bocca è lontana.



Tic Tac Tic Tac
ballo con la solitudine
abbracciandomi
mentre l'io diventa noi
e le lancette
ricominciano a correre.
Respiro e vivo la nuova stagione.
E i tuoi capezzoli sono germogli rossi.



Share |


Poesia scritta il 20/03/2020 - 11:44
Da Enrico Danna
Letta n.50 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Molto bella!La sensualità fa parte della nostra umanità e ad essa in questa situazione molti devono rinunciare.Ben espresso anche il tempo che non passa mai.

Anna Maria Foglia 20/03/2020 - 17:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?