Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gli occhi della mamm...
Endorfine o delle co...
Come nascono i bambi...
Rosa ribelle...
Ciliege rosse...
Frammenti...
Senza stagione...
Una candela spenta...
LA SOFFITTA DEI ...
Il ricamo...
La bellezza collater...
Ci si perda (la paro...
L'ORA DELLA CENA...
TRENI PERSI...
Tanka 4...
Il sole di Maggio...
In Rima...
Mi piacerebbe ti pre...
LA DITTATURA DELL’AP...
SognoAntropomorfo....
Bosco Verticale a Mi...
La Bugia...
Vivere la vita...
Davanti allo specchi...
Il vento...
Sposa fiorita...
L’illusione...
Natura...
La metempsicosi...
Accusata di non aver...
In alto mare...
Credo che nel mondo ...
Nome di donna...
Fucsia...
HAIKU B2...
Pianificare...
Fugacità...
E Ti Sogno Ancora...
Max Stirner...
Domani senza di te, ...
Vorrei volare come u...
L'ignoranza,che non ...
Tra le tue braccia, ...
VERSO L\' ETERNIT...
Milena e i doni dell...
Elisir...
Los Angeles notturno...
NATURA...
Desiderio...
IL NAUFRAGO...
È l'amore che conta...
Canzone triste...
Amaro...
Un biglietto, come u...
L'isola che non c'è...
Orme sulla sabbia...
TESTIMONIANZA DI FED...
PENSIERI...
Respirando l'aria...
Vorrei chiederti...
Shot down...
Dentini bianchi...
Sentiero interrotto...
Voglia di scrivere...
shhhh...
L'attrazione fisica ...
Vortice...
HAIKU A2...
Spiragli di luce...
Qualcosa è stato...
Sulle rive del nostr...
RIPARTENZA...
LUNA DEI FIORI 2020...
Ho dimenticato...
Bella Viola...
Chi rimane fanciullo...
Si fa giorno...
Haiku T1...
La storia delle decl...
IL TEMPO PER OG...
Ho bisogno di te...
Violetta...
Vicini vicini...lont...
I passerotti...
Caramelle...
Eco...
Un filo d'aurora...
FIORE RECISO...
UNA PERSONA STA CORR...
nulla é cambiato...
Alberi in fuga...
Riflessi di luna...
Il risveglio…di Mila...
BATTITO DI CIGLIA...
Gelsomino...
La biga marina...
È la voce del silenz...
L'Eden il mio giardi...
Il pontile...
Canto di un nuovo in...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Il delirio della luce

Invece
che arabeschi di parole
sommerso
mi ritrovo in questo mare
con l’onda
che si strazia sugli scogli
torcendo e ritorcendo l’acqua opale.


Forse sono desto … ma
dov’è il confine
tra sogni veri e finta realtà
se quel ch’è scritto annaspa
sbiadisce
e muore nell’immensità?


Sarà l’inezia che mi assale?
I tratti negativi del passato?
O la folla che si ostina
a trascinarmi nella sua clessidra?


Avvolto nel delirio della luce
di mondi nuovi
ed isole stellari
mi sento vivo pur dentro il dolore
col vento che mi spinge
il tempo vola.



Share |


Poesia scritta il 16/05/2020 - 19:55
Da Francesco Scolaro
Letta n.185 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Dal titolo che simboleggia appieno il senso di questa bellissima poesia, profonda come il mare e colma di luce che cattura!
Complimenti!

Margherita Pisano 19/05/2020 - 22:46

--------------------------------------

Bellissima poesia.

Mimmi Due 18/05/2020 - 21:08

--------------------------------------

Introspettiva con immagini che lasciano intuire un'anima ricca.

Grazia Giuliani 18/05/2020 - 11:56

--------------------------------------

Francesco...io la trovo bellissima e con immagini di grande ricchezza interiore!
Bravissimo!

barbara tascone 17/05/2020 - 13:19

--------------------------------------

La clessidra è impietosa, ma ti ha permesso di scrivere questa stupenda poesia. Ciao.

santa scardino 17/05/2020 - 13:08

--------------------------------------

Un momento, o forse più, di lucida meditazione nella propria interiorità.
Commentare dall'esterno una visione così intima non è cosa semplice ma se ne possono avvertire le vibrazioni.
La stesura mi è sembrata congeniale a quel che si voleva esprimere!

Leo Pardiss 17/05/2020 - 12:12

--------------------------------------

Bella Francesco anche senza l'intervento dell'analista Mainlander.La poesia è libera ed ognuno scrive come vuole e tu sei molto bravo.

Antonio Girardi 17/05/2020 - 11:35

--------------------------------------

FRANCESCO....Insuperabile poesia c'è tutta la tua bravura, la tua fantasia il tuo essere cosi poeta in tutti i sensi. Non la commento perchè è bellissima, solo mi complimento per come l'hai scritta e sentita, per me è tra le tue, la più bella.Ciao buona domenica.

mirella narducci 17/05/2020 - 11:02

--------------------------------------

La prima quartina è davvero bella e riuscitissima, molto equilibrata e nobilitata dall'assonanza delle liquide al secondo e quarto verso e dalla eccellente allitterazione al terzo: ti faccio i miei complimenti per come l'hai congegnata; condivido la scelta, nella quartina successiva, di interrompere questa regolarità metrica, ma io mi sarei rivolto all'enjambement piuttosto che a minare la quadratura metrica che diventa, di colpo e troppo bruscamente, problematica: il primo verso, purtroppo, è sghembo, quello "sbiadisce" non è chiaro se appartenga al terzo o al quarto verso, e l'effetto che si produce è quello di evidenziare troppo l'improvvisa rima tra due parole tronche come "realtà" e "immensità". La terza quartina presenta un po' gli stessi disequilibri della seconda, benché si riscatti con quella bellissima immagine della clessidra, un'ottima trovata per raffigurare l'angoscia racchiusa nella consapevolezza dello scorrere inesorabile del tempo. Ci lavorerei su ma una buona prova.

Philipp Mainländer 17/05/2020 - 09:46

--------------------------------------

A tutto ci si abitua alla tristezza al dolore sentendo il desiderio a volte di sentirsi vivi lo stesso ed il tempo, vola comunque. Davvero molto piaciuta questa poesia riflessiva. Complimenti

MARIA ANGELA CAROSIA 17/05/2020 - 09:42

--------------------------------------

Complimenti, è veramente bella questa poesia piena si, di perplessità e domande a trovare nuove risposte, nuovi intenti e nuovi sogni pur dentro il dolore, magica ... il vento spinge e il tempo vola ....

Maria Luisa Bandiera 17/05/2020 - 09:12

--------------------------------------

"...la folla che si ostina a trascinarmi nella sua clessidra" è grandioso. Complimenti

Mirko D. Mastro(Poeta) 17/05/2020 - 07:55

--------------------------------------

L’immaginazione va troppo oltre i nostri limiti, perciò la realtà si confonde. Profonda la tua riflessione.

mare blu 16/05/2020 - 22:50

--------------------------------------

Molto apprezzata

Angela Randisi 16/05/2020 - 21:26

--------------------------------------

una poesia malinconicamente rappresentativa
umore e dolore
...eppure, il mare continua il suo moto ondoso
così è la vita...

laisa azzurra 16/05/2020 - 21:25

--------------------------------------

Fantastica poesia...cosa fa il mare, fa nascere ispirazioni potenti come questa...perché non ci sono nato io che lo amo alla follia?...bravo Francesco, sempre di spessore le tue poesie.

Giacomo C. Collins 16/05/2020 - 20:45

--------------------------------------

Bellissima! Ho apprezzato in modo particolare la prima strofa!

Anna Maria Foglia 16/05/2020 - 20:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?