Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Una notte irlandese...
si, so che lo sei...
Viviamo di calore um...
Mareggiata Del Cuore...
Fermati...
VITTORIA...
Poesia č......
Composizione n.380...
Sorride...
Piccole grandi felic...
Testimoni preziosi...
Occhi belli...
Immagina...
Io Filosofo Tu Ladra...
il Sole a Mezzanotte...
Il tuo sorriso...
IL CREATIVO...
Diapason...
Ultimo sogno...
Don Gesualdo 2...
LA NATURA SI R...
il guerriero...
LA MARGHERITA...
Il cannocchiale...
Fuochi fatui?...
Venite...
Stelle filanti (Benč...
Nel profondo dell'an...
L' attimo...
PER LA MIA STRADA...
No...
Il dipinto...
E poi mi dicevi...
I colori del tempo...
VIRTUALITA’ in campa...
Ridammi il sorriso...
Maschere e ragli...
parlami ......della ...
Il silenzio č parola...
Abbandonati, ti rico...
Agli innamorati...
Giorni fragranti...
Il canto della notte...
Mamma e Madre...
Stelle filanti (Mand...
Dolce luna...
Mare d'inverno...
UNICITA' UN DON...
Il pizzaro Pasquino...
Irreversibile...
Covid 19 e varianti...
Il pregiudizio stā a...
Ognuno di noi č imme...
Oplā!...
Chissā...
Ed č poesia...
Simbiosi...
Un giovane sogno...
Siamo molecole insta...
GOCCE D'ACQUA...
Prima ottava (Il Toc...
Cambiamento di stat...
Un prezzo troppo alt...
Lungo il cammino del...
Composizione n.379...
Stelle filanti (Bon ...
insicurezza...
CONCERTONE ROCK...
Al primo garrito...
Poesia in solitudine...
IL GIOCOLIERE...
QUATTRO HAIKU DELLE ...
Le increspature dell...
Harry Macdonald...
Per un poco...
(senza titolo)...
Vigilia di Natale 20...
Certezza...
Rosapelle...
VOLARE...
L'unica voce...
Lingua veloce e cerv...
Il mare in inverno...
DI TE NON SI RICORDE...
Le maschere del carn...
Il vero motivo del m...
Potevi essere felice...
INDIFFERENZA...
Idillio per Marta...
Pensami...
Somiglianze...
2 Grammi di noia...
Quel telefono senza ...
MARE D'INVERNO (Co...
Ogni tanti fassu sci...
Il Vesuvio...
Maschere...
Scrivo per voi...
Soffocare...
A te nonna....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Fuochi fatui?

Dove sei ora? Ora che la festa č finita?
T' ho vista ridere e ballare, urlare a squarciagola
T' ho vista piangere da una feritoia, di rabbia e di gioia
T' ho vista cercare la mia mano ed aspettare il mio ritorno
Contare le ore per veder la luce, quella del primo giorno,
Che poi a pensarci era di notte, c' era la luna
Un orizzonte artificiale a illuminar la scena.
Ora sei lontana, a distanza siderale,
Tra lampioni intermittenti e gozzi di canale
Note strampalate, dediche alcoliche e pose di scena
C'č un attore, protagonista, e tu, la sua claque
Bottiglie vuote, corde strappate e immagini kitsch.
Sorridi e applaudi, come in prima fila
Ora che il teatro č vuoto e c' č la pandemia
Sperimenti un vaccino, fatto di attenzioni, di vino
Sperando che la primavera non esali il sogno
Come fa il fuoco di paglia, l' etilene nel camino.


Share |


Poesia scritta il 23/02/2021 - 11:32
Da Matildab Matildab
Letta n.27 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Non ci resta che attendere e sperare...cari saluti...

romeo cantoni 23/02/2021 - 18:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?