Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Reprobi Angelus 12....
Ora che non guardo p...
Albeggia...
Svegliarsi...
La casa di Elisabeth...
RICORDI PENSIERI ...
Fido Randagio...
Abitudine...
Pensieri confusi...
GRIDA...
Cravatte...
Incredibile che rina...
Come Fa Il Vento...
Dove sei.......
LA SCARPETTA DOMENIC...
Il Tramonto...
Il viaggio...
Incendio...
FINALMENTE SI SPOSA...
Tutto senza capire...
Illusione d'amore...
Le promesse spese...
Trovare la chiave pe...
Dio è in te,nella mi...
L'uomo può avere con...
Fabbrico nostalgie ...
Oltre i tuoi capelli...
Uomini e Donne… Sold...
Murales...
Il fieno tra i capel...
Malinconico Maggio...
Sete di libertà...
Case dalle finestre ...
GIOVANE AMORE...
HAIKU 6...
Vento d'estate...
Calde lacrime...
Confusa e felice...
LUCCIOLE...
Pianto di stelle...
....interferenza...
Granito...
Canto dell' amore ri...
Il Papavero...
Lenta agonìa...
haiku 10...
I GATTI DEL QUARTIER...
Reprobi Angelus 11....
In questi momenti bu...
“MADRIGALE” PER LA M...
La chiglia s'incagli...
Il palcoscenico dell...
Donna Violante...
SOGNO E PENSIERO...
Follia dell'uomo...
ACCENDI LA PASS...
Talvolta...
Ovunque ella or sia...
Petali...
lago Maggiore...
E' solo tardi...
PAREIDOLIA...
I malati diversi fra...
Un dono gradito....
DELIZIATO INCANTO...
Supermarket question...
Ovattati pensieri...
LA BUSTA PAGA...
Reprobi Angelus 10....
RONDINI...
NOZZE DI CORALLO DEL...
Cuore di farfalla...
Arruda...
Haiku 2...
La porta del cuore...
Affresco di primaver...
Raccolto di vita...
FELICITA’ NASCOSTA...
LA VIA DEI CAMPI - P...
IO NON SO...
Vuoto a perdere...
Soggetto...
VILI...
Tempesta...
HAIKU 5...
La Cinciallegra...
Il dono più prezioso...
Insieme...
LA RUSSIA HA OLTRE C...
Domanda antalgica....
Tempi sbiaditi...
Profumo di pane...
La luna rossa...
La Rosa senza Spine...
Se mi pensi...
“LE DOMENICHE DA S-B...
Giro d'Italia 1950...
Sugli scogli degli e...
mi hanno lasciato da...
Orchidea...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Solo statue di alabastro bianco

Cammino a piedi nudi
su una spiaggia di cenere
tra tante sigarette spente
ammucchiate come alghe
lasciate dai capricci del male
d'una violenta estate.


Intorno a me
solo statue di alabastro bianco
che fanno da eco alla luce del sole
ma un dio non affida loro un'ombra
per timore che la perdano,
né lascia fluire il vento
per paura che lo sporchino.


I loro occhi di fuoco,
fissandomi,
lasciano scorrere sul viso
lacrime,
come colate di cera
di una candela
che senza vento non si spegnerà
consumandosi
fino a scomparire tra la cenere.


In terra uno specchio
la mia foto
un pezzo di vetro trasparente.


Non so.


Provo ad urlare
ma dalle mie labbra esce solo un sibilo
impercettibile ed inutile,
provo a fuggire
ma le mie gambe sono immobilizzate
da questo incubo.


Non c'è aria
in questo sottovuoto
ed io respiro il niente
che entra ed esce
dai miei polmoni bruciati.


Non puoi capire amica mia
è come svegliarsi da un incubo
e trovarsi in una peggiore
irreale...
"REALTÀ "...



Share |


Poesia scritta il 05/05/2022 - 12:21
Da fabio bruschi
Letta n.68 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Ci son dei passaggi...incredibili!! Bellissima!

Anna Cenni 06/05/2022 - 11:47

--------------------------------------

"ma un dio non affida loro un'ombra
per timore che la perdano" e ancora
"lasciano scorrere sul viso lacrime,
come colate di cera di una candela"
li ho trovati passaggi splendidi.

Mirko D. Mastro 06/05/2022 - 05:33

--------------------------------------

Di grande impatto e profondità! Molto apprezzata.

Maria Luisa Bandiera 05/05/2022 - 13:46

--------------------------------------

E' molto forte, trasmette profonda inquietudine.
Molto ben scritta, complimenti!

Marina Assanti 05/05/2022 - 12:49

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?