Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Quanto era emozionan...
L'anima...
IL SENSO DI NOI...
Caro Mare...
...flip ...brr...
Successe (drabbl...
Chorisia speciosa...
Oh Giulia...
Il cortile...
NIDO...
IL CUORE NON I...
Ibrido...
Notte...
Siamo affamati di no...
Anima silente...
La canoa...
Mar Dell'Oblio...
Candida è la Sera...
Pensai fosse così un...
La mitica Punto...
Terrestri? Puah!...
Le Parole...
In bilico...
LA NUOVA PIZZERIA...
Udite Udite...
Chiusi in un piccolo...
Con sguardo fervido...
Ignudo nacqui!...
Borgo Retto...
ARIDA FONTE...
Una tela bianca...
Ilaria...
LA MERAVIGLIA E'...
Gianna la matta...
I battiti del cuore...
Fruscio di ali...
192 i chilometri...
La notte rubò il chi...
L'ultimo fiore...
Sarebbe straordinari...
Un suono d'organo...
Levi e la curva...
Clochard (omaggio in...
Tremante aurora...
Chi si ettiri custu ...
Experience...
Vogghiu cantari all'...
ORA DIMMI DI TE...
I SEGRETI DELLA ...
VICO PARADISO, I NAS...
Che Meraviglia...
Vari pensieri...
In nome della Rosa (...
Sentiero...
La curva di Lèvy...
Misero mercato...
Alle notti d\'estate...
Il tempo remoto...
Notti africane...
Quando il culo bruci...
DOMENICA SERA...
IL GIOCO DELL'OCA...
Lei voleva solo dorm...
Crepuscolo...
LE STAGIONI IL ...
Profumo...
Baratto...
Romantica Luna (omag...
Laura (drabble)...
sono ancora viva...
E' come se...
Folate (omaggio in t...
Non per tutti l’acqu...
Mia e Pietro....
Pioggibonsi...
Il silenzio dell\'an...
Amo...
Sconcerto...
DONNE DEL PASSAT...
Carissimo Topolino...
HAIKU 32...
Waka 3...
E poi...
La panchina dei rico...
Quando non sono in v...
Perse la luna (omagg...
LA NEVE...
LA POESIA E’ L’ESSEN...
Sei qui, ma altrove....
Come fiorite aiole...
Occhi...
Dea minore...
LA BELLEZZA DELL...
Fiore reciso...
Morgan il Vikingo...
Non era Kant ma ball...
In silenzio...
Donna...
Ardenza (il racconto...
Solipsismi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

L'IMMENSITÀ

Raggi di luna, sfibrati dalle tenui foglie
del salice, immergono, tremolanti,
che rispondono, sibilanti, al gracidio delle rane.


Mentre affondo, nel crepitar della giara, passi laceranti, la quiete notturna, anche il grillo tace, immobile nell’attesa.


Un cane, nelle campagne sudate dall’umidità della notte, rompe per un attimo, il nuoovo silenzio. Poi tutto tace.


Immerso nel buio, assaporo questa nuova intimità.
Io sono, nel silenzio, la campagna, l’ombra, la quiete, la natura, il mondo.


Nel crescere del silenzio, la mia statura è infinita e mille domande mai risolte, trovano nella pace risposta.


Riaffioro dall’ombra, ed entro nel tepore dellla casa.
Il grillo, non più intimorito, riprende il suo canto miscelandolo con il volgare confabular delle rane.


Ed io riacquisto la dimeensione dimenticata.



Share |


Poesia scritta il 17/11/2023 - 09:14
Da Adriano Martini
Letta n.1736 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?