Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Caduche fiammelle ac...
SCHEGGE...
Il violino a tracoll...
Coesi e coevi (tutti...
Estate venti ventiqu...
Nel bosco...
Bungei Senryu...
L'albero della vita...
Un capolavoro...
L' anima tòrta...
I savoiardi...
Le persone si lament...
Ci sei solo tu...
Bianca...
Rime libere...
Insigne professore...
LA BELLEZZA CI ...
A fili di refe...
Alghe...
Alcuni dei miei pens...
IL DESIO...
Che macello!...
Il mio necrologio...
Gio Gio...
A Giulia...
PICCOLA CHIESETTA...
In riva al mare...
L'essere umano stolt...
Ilarità e mestizia...
Mi hai dato un bistu...
Come se...
Il di me sguardo...
Come parigine sulle ...
L'amico improvvisato...
Anime in volo...
Fin oltre la cima...
Il Tempo...
Nunc scitote de dubi...
VICINO A TE...
Rosso di neve...
L'innaffiatoio di po...
Mani rotte (tutti i ...
Chartreuse (thème)...
MADRE...
Come aria respirando...
La stanza... La visi...
La libertà dei penta...
L’arcobaleno dell’an...
Ali di cielo...
Rilievi Celesti...
Forse il Mare...
SCI...
Povera sorda...
CORPO DI DONNA...
C\'era il tempo...
Voce e diversi pensi...
La marionetta...
Fenomeni d'autore...
Il mare la spiaggia ...
Demenza senile...
Ecco al mattino...
Nella monotona e cre...
Gairo vecchia due...
Se veramente volessi...
Piscina rionale...
TORNARE A SOGNAR...
Vita mia...
Minimo...
Nell'attimo poetico ...
Se vedi un uomo clau...
Tre rondini per sem...
Trasparenze ( PaT)...
Epilogo...
Segnali nel buio...
Se il giallo-verdogn...
Mèng...
Sotto il sole...
Come una perla bianc...
Una donna...
La scatola del tempo...
Tessere...
L\' AMORE...
AMORE PROIBITO...
Prodotto interno l...
Il fisioterapista...
Nuvole grigie...
Il sacchetto di cori...
L’amore nel cielo...
Il suono della pace...
IMPRONTE...
L'intervista...
E piove così...
Nuovo...
Non aspettarmi...
Comune distonia dell...
Non chiederti MAI co...
Raperonzoli...
Ocraxus (Laconi)...
FATE SILENZIO...
MONOKU 17 SILLABE OR...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



“Rime di un’isola”.

Io scrivo poesie
per restare giovane
ma la mente mi sfugge
e il cervello si stanca.
La mia mano traccia sul foglio
che tengo con prudenza
e cerco di unire ogni rima
che mi viene in mente.
Sulle mie mani piegate
il pensiero sfiora la vita
e fa una preghiera
che forse non sarà ascoltata.
Le foglie fresche sui rami
si stringono come mani
e mi spingono a essere cristiano.
Ma la giovinezza è svanita
e le mie mani sono tremolanti.
Dal trampolino salto nel vuoto
e perdo il senso del tempo.
Mi immergo nel mare
e nuoto tra le onde
e mi sento speciale.
Dove sei luce
che ti dondoli e confondi
e ti diverti tra le onde?
Nel bosco della mente
ci sono fichi, asfodeli,
ginepri e ombre
di un tempo felice.
Ma irrompono
i gabbiani con i loro stridi
nella notte.
Io, che sono in un'isola lontana,
affronto la solitudine
come una freccia appena scagliata
che splende sulla punta come cristallo
e torna all'occhio che l'ha puntata
invaso di ombre astrali.
Scrivo con due mani
e trovo ancora parole originali.


Share |


Poesia scritta il 18/11/2023 - 14:10
Da Francesco Cau
Letta n.1559 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Le tue mani saranno tremanti, ma la tua penna è sicura e ben ispirata. Bellissima autoanalisi. Un salutone.

santa scardino 21/11/2023 - 18:57

--------------------------------------

Splendida chiusa

Mary L 20/11/2023 - 20:26

--------------------------------------

Grazie Margherita e Annina.

Zio Frank Storie del gufo 20/11/2023 - 10:43

--------------------------------------

Veramente la chiusa è splendida!! La poesia ti rende giovane, vero.

Anna Cenni 19/11/2023 - 20:00

--------------------------------------

Bella, bella tutta, la chiusa splendida.

Margherita Pisano 19/11/2023 - 09:55

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?