Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sui velieri del sole...
La Luna stasera...
Loro, robot...
L'inizio della fine....
Amore sei...
Acrostico...
Insonnia...
Cattiveria...
Ubriachiamoci, uomin...
Amnèsia...
I sorrisi del cielo...
HAIKU N. 10...
L'equivoco...
Chi è veramente ricc...
Il lato oscuro della...
DEAMICISIANA SECONDA...
Cara estate sognante...
Finche'il mondo esis...
VIVERE...
Isabel...
Parlar d'amore...
QUELLA FACCIA OSCURA...
Forse è solo fortuna...
Un giorno prenderemo...
La casa rosa...
Lontano da questa st...
Maremma...
Notte taciturna...
Che strana la vita: ...
L\'ultima...
Inopportuna...
Con te...
Peso specifico...
ad Anjia P. Ettorova...
Felicità...
...difficile...
Una Guancia...
Haiku...
Io l'anima, io il co...
I migliori possono e...
Crociata culturale (...
Ti ricordi luna?...
Il campanaccio...
Haiku T...
Caterina...
DEAMICISIANA PRIMA :...
I magnifici sette...
Notte bianca a San F...
Fragili...
HAIKU n...
Se il mio vivere......
È necessario riparar...
Inquieto pensiero...
il bisogno di te...
Piombo...
DELIRIO.......
Il Tempo Sottrae...
Vita ordinaria...
MALINCONIA...
Eppure la palla di v...
Una bimba mora deve ...
Da una gentilezza, p...
C'è sempre un vento...
La verità, quando vu...
Episodio...
Alcune volte nella n...
unto di femminicidi...
Il mio senso vive so...
Proposte particolari...
Donna Fugata...
IL GRUPPO BASE...
L'amore per la Natur...
Il sole cieco...
e poi, e poi ancora...
Il pane...
VIVERE NEL VUOTO...
L’aprimitili...
Passione di fuoco....
CONVINZIONI...
La stella cadente...
Dove il tempo...
PELLEGRINAGGIO A MON...
L'astronauta e la Lu...
POTEVO IO ESSERE RE...
IL PRIMO AMORE...
Natura...
Sono vecchio...
mondo pazzoide...
VITA SCAPIGLIATA...
Nel bagliore di una ...
CLANDESTINO...
Un figlio ti cambia ...
Enzo Jannacci...
Un'estate al sud...
Vanno gli innamorati...
Notti di luna...
Parentesi...
Il pensiero...
Gocce in cielo...
Quel sussurro...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Ermin, il cacciatore

Ermin, un esperto cacciatore, seguì quella che ritenne la pista giusta. A suo dire conosceva il bosco meglio della propria divisa da ex combattente che a distanza di anni indossava ancora, sebbene sotto un'altra veste.
«Anni di rastrellamenti, di fughe e di caccia all'uomo mi sono serviti a qualcosa.» pensò con soddisfazione malevola.
In maniera felpata, emerse gradualmente dal folto dei rami di alberi spinosi ed individuò le due prede in aperta pianura. Un cinghiale e un cinghialetto. La loro uccisione equivaleva a circa tre mesi di stipendio nell'acciaieria in cui lavorava sottopagato.
«Meno male che il mio catorcio non è lontano» valutò con ulteriore compiacimento «Due colpi e due corpi, come ai vecchi tempi!»
Preparò il fucile, ed avanzando per pochi metri con l'arma puntata, purtroppo per lui, fece un passo falso. Un suono esplosivo fu seguito dal grugnito terrorizzato dei due ungulati che fuggirono nella boscaglia in preda al panico.
Il sangue del cacciatore in tenuta verde penetrò nella terra asciutta, il suo corpo fu martoriato da una mina antiuomo dimenticata dal nemico o dai suoi ex compagni d'armi oppure addirittura piazzata proprio da egli stesso durante i passati genocidi.



10 Febbraio 2004, Zavidovici, Bosnia ed Erzegovina.
Ermin Beslagic, cinquant'anni, ennesima "vittima" delle mine terrestri.




Share |


Racconto scritto il 06/07/2019 - 08:44
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.95 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Una lettura in souspance,che fa partecipare il lettore quasi in maniera attiva... una scrittura fluida molto fruibile, che conduce dentro un contesto difficile e pericoloso….I miei complimenti sentiti

lidia filippi 09/07/2019 - 14:58

--------------------------------------

Da cacciatore di uomini a cacciatore di animali selvatici e la morte di Ermin, umh... uno in meno!
Alla fin fine la realtà è lì a portata di...penna, basta saper osservare e istruirsi n migliaia di modi. Ho cercato di essere contenuto ma d'impatto emotivo. Al di là delle considerazioni sui fatti reali, ad esempio la letteratura non è altro che la realtà narrata come fantasia e la fantasia spacciata come realtà.
Prossimamente dovrei pubblicare un horror ambientato in Bosnia.
Vedremo...

Giuseppe Scilipoti 09/07/2019 - 08:37

--------------------------------------

Mirko, Santa, Maria Isabel e... Ernesto commenta lesto :D vi ringrazio per i vostri commenti.
Ho sempre avuto uno spiccato interesse per l'ex Jugoslavia, un interessamento iniziato quando ero militare in quanto dovevo prestare circa sei mesi di servizio in Kossovo ma poi non se ne fece più nulla per via che non essendoci stata la possibilità di raffermare, il congedo fu irreversibile.
Tornando al racconto la vita è un boomerang, in questo caso precisamente una mina.

Giuseppe Scilipoti 09/07/2019 - 08:35

--------------------------------------

Bravissimo, sono fiera di te, l'argomento è tosto ed impegnato. Il cacciatore "cacciato"... scritto benissimo... complimenti amico e continua a scrivere proprio così. Buona estate!!!

Maria Isabel Mendez 07/07/2019 - 00:04

--------------------------------------

Complimenti per questo scritto e per il riconoscimento in OS. Meritato il riconoscimento ed i miei complimenti.

Ernesto D'Onise 06/07/2019 - 16:23

--------------------------------------

Complimenti per questo scritto e per il riconoscimento in OS. Meritato il riconoscimento ed i miei complimenti.

Ernesto D'Onise 06/07/2019 - 16:23

--------------------------------------

Scritto bene come sempre. Un argomento che brucia ancora quello delle mine antiuomo. Mi ricordo che se ne occupava molto,se non sbaglio Lady Diana. Anche questa è una delle tante conseguenze della guerra, ingiustificata in ogni caso. Un argomento importante affrontato con le parole ben scelte.
Complimenti per il meritato riconoscimento. Un caro saluto.

santa scardino 06/07/2019 - 14:01

--------------------------------------

Crudo, vero, intenso...complimenti.
E complimenti per Lui

Mirko (MastroPoeta) 06/07/2019 - 12:11

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?