Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il Fonte Pliniano (S...
Speriamo in estate...
L'orsetto (Alzheimer...
Ispirazione...
Colori e musica...
Autunno...
Mare a Caorle...
Uniti...
Mistero...
L'Ordinazione...
Sensazioni notturne...
L'emozione è la lacr...
coscienze orfane...
Gli occhi della mamm...
Endorfine o delle co...
Come nascono i bambi...
Rosa ribelle...
Ciliege rosse...
Frammenti...
Senza stagione...
Una candela spenta...
LA SOFFITTA DEI ...
Il ricamo...
La bellezza collater...
Ci si perda (la paro...
L'ORA DELLA CENA...
TRENI PERSI...
Tanka 4...
Il sole di Maggio...
In Rima...
Mi piacerebbe ti pre...
LA DITTATURA DELL’AP...
SognoAntropomorfo....
Bosco Verticale a Mi...
La Bugia...
Vivere la vita...
Davanti allo specchi...
Il vento...
Sposa fiorita...
L’illusione...
Natura...
La metempsicosi...
Accusata di non aver...
In alto mare...
Credo che nel mondo ...
Nome di donna...
Fucsia...
HAIKU B2...
Pianificare...
Fugacità...
E Ti Sogno Ancora...
Max Stirner...
Domani senza di te, ...
Vorrei volare come u...
L'ignoranza,che non ...
Tra le tue braccia, ...
VERSO L\' ETERNIT...
Milena e i doni dell...
Elisir...
Los Angeles notturno...
NATURA...
Desiderio...
IL NAUFRAGO...
È l'amore che conta...
Canzone triste...
Amaro...
Un biglietto, come u...
L'isola che non c'è...
Orme sulla sabbia...
TESTIMONIANZA DI FED...
PENSIERI...
Respirando l'aria...
Vorrei chiederti...
Shot down...
Dentini bianchi...
Sentiero interrotto...
Voglia di scrivere...
shhhh...
L'attrazione fisica ...
Vortice...
HAIKU A2...
Spiragli di luce...
Qualcosa è stato...
Sulle rive del nostr...
RIPARTENZA...
LUNA DEI FIORI 2020...
Ho dimenticato...
Bella Viola...
Chi rimane fanciullo...
Si fa giorno...
Haiku T1...
La storia delle decl...
IL TEMPO PER OG...
Ho bisogno di te...
Violetta...
Vicini vicini...lont...
I passerotti...
Caramelle...
Eco...
Un filo d'aurora...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Lettera senza fine

Oh come sei interessante.. quanto sei meravigliosamente intrigante con i tuoi contrari tutti mescolati in perfetta armonia. Hai negli occhi un barlume di genialità e un velo di tristezza, una luce abbagliante e un sogno fatto di tenebra.
Oh come sei maledettamente capace di tentarmi.. tu che con disinvoltura ti curi e non ti curi di me, tu che dici di vivere in un altro tempo e giungi a me con riservatezza e poesia senza mai eccedere in nulla, ma mettendo tuttavia il mio cuore silenziosamente in subbuglio.
Oh come sei pura e deliziosa tu.. con quelle labbra che hanno rubato il colore alle rose antiche dei poeti e delle regine, non puoi sapere quante volte le ho accarezzate, quante volte le ho viste premere e sfiorare ogni mia parte nascosta. Vorrei mi baciassero ogni ferita e ogni centimetro di pelle. Sei così brava a scomparire se non hai da me risposte, ma è come se sapessi, piccola strega, che se non ti scrivo è per non far confusione in questa vita tanto ben costruita.
Oh come sei infausta tu per me.. con la tua leggerezza soave, intrisa di profondo e mistico dolore, mi rubi i pensieri durante la notte e poi mi lasci solo. Tu penserai che son io a lasciar sola te. Penserai che sono il solito personaggio pubblico che vive di altera altezzosità ogni rapporto al di fuori delle proprie cerchie. Un po’ è così mia cara artista. Ma tu sei diversa. Sei impossibile, sei fuoco e sei fiamma, sei l’acqua del mio mare che la spegne.
Oh come sei misteriosa tu... schiva e maestra in diplomazia, persa nei colori della natura e nel vento di marzo, nel cuore di chissà chi. Guardo la tua fotografia e mi domando “chi sei? Chi sei tu? Da dove sei arrivata e perché ? Scrivi così bene, canti con una voce così nobile, colori il mondo che fotografi, un mondo che vorrei conoscere. Vorrei sapere tutto di te. Vorrei chiederti perché sei così triste, anche mentre sorridi. Chi ti ha fatto del male? Chi non ha avuto cura di te? Io sono un debole sai. Se ti chiedo, se ti ascolto parlare, se ti guardassi mai in quegli occhi verdi come il lago.. io non potrei più evitarti. Perdonami angelo. Non posso fare uno spazio materiale per te, e non devi neanche sapere che hai già un posto tutto nel mio cuore imbarazzato e segreto.
Perdonami Margherita.
Sebastiano.



Share |


Racconto scritto il 29/03/2020 - 03:10
Da Sebastiano Assenzi
Letta n.83 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Una bella musa che ti ispira a scrivere questa lettera infinita, senza fine! Bellissima!

Margherita Pisano 29/03/2020 - 20:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?