Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Alla mia città...
Luci sulla veglia...
Vecchio...
OMBRELLO...
Estensione (come son...
L'ultimo valzer...
Trudy...
Stanotte ti ho sogna...
I bagagli delle nost...
Le sensazioni infini...
Silenzio...
PANDEMIA ECONOMICA...
L’attimo in cui ho c...
LA VITA COME UN RAGG...
Inadeguato...
FUOCO E FIAMME...
Le nostre begonie...
Il mio faro nel mare...
FLETVS...
Sogni notturni...
Polvere...
La disputa...
POETA...
Gocce di solidarietà...
Piccoli segreti...
Alberi...
NON FIGLI MA NIPOTI...
La tela...
Sulle ali del silenz...
26 ottobre...
A soli due passi da ...
RICORDO...
La clessidra...
La gioia di vivere...
Un conforto cultural...
VITA...
Triste speranza...
Anima rinata...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo c...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Sequenze da sogno e fantastici scenari

Sto volando appeso a un palloncino arancione. Il cielo, d'un meraviglioso azzurro turchino, mi appare particolarmente invitante ed è divertente osservare da quassù la gente che sta giù. Volo, volo sempre più in alto, le nuvole mutano costantemente di forma e si spostano al mio passaggio. Tutte tranne una, tant'è vero che vado a sbatterci contro. Sento un rimbombo paragonabile a una cupa risonanza e infine l'idrometeora lampeggia. Il palloncino esplode rilasciando una miriade di coriandoli colorati. Sto cadendo e per di più a una velocità pazzesca. Fa la comparsa un inquietante buco nero, ho paura di cascare in qualche luogo tenebroso e buio.
E invece... non solo atterro morbidamente ma sorprendentemente mi ritrovo in un mondo fantastico dove vivono fate e altre creature, tra cui alcuni draghetti verdi, rossi e blu che svolazzano intorno. Senza pensarci due volte cavalco un unicorno viola chiaro, finché avverto il desiderio di scendere dal bellissimo cavallo, in quanto desideroso di salire su un'alta quercia. Mi arrampico agilmente e dalla cima dell'albero osservo quattro giganti che giocano spensierati tra le rocce e i prati. Il panorama è singolarmente suggestivo, i colori corrono e si mescolano insieme, come acquarelli lasciati cadere da un bambino.
Da quest’altezza, proprio sotto di me, impossibile non notare un mare cristallino da far abbagliare gli occhi. Mi lancio senza remore, un tuffo davvero piacevole. Sott'acqua scovo una moltitudine di noci di cocco grandi come palloni da calcio e ne raccolgo una. Riemergo, e mi incammino per la spiaggia dalla sabbia dorata in direzione di un gazebo con panche e tavolo. Ai lati di un palo portante in legno della graziosissima struttura trovo una mini canna di bambù appuntita. La ritengo utile come punteruolo per effettuare un forellino al frutto che tengo in mano. Comincio a succhiare attraverso la cannuccia improvvisata. Il liquido all'interno della noce è STRAbuono, tra l'altro atipicamente frizzante.
Successivamente… puff! Suona la sveglia sul mio Android, sveglia da sempre impostata faustamente sulle dolci note di Andantino di Wolfgang Amadeus Mozart.



Share |


Racconto scritto il 19/09/2020 - 13:49
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.165 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Maria Luisa, Barbara, Santa e Afrodite, come al solito vi ringrazio di cuore. Ho realizzato questo componimento in onore della mia fidanzata. Spesso mi chiede di realizzare racconti fantasy o di genere fantastico, e, siccome la fantasia tardava a giungere al sottoscritto al fine di accontentarla, ebbene c'ha pensato un bellissimo sogno. E che sogno poi! F-A-V-O-L-O-S-O!
I vostri commenti sono direttamente proporzionali al parere della mia morosa. Ciò sentenzia la validità dello scritto. Yuppi!

Giuseppe Scilipoti 23/09/2020 - 14:13

--------------------------------------

Non so perché ma l'atmosfera magica di questo racconto, così minuziosamente descritta, mi ha fatto venire in mente "Alice nel paese delle meraviglie", ed alla fine sono rimasta anche un po' male a scoprire che si era trattato soltanto di un sogno e che purtroppo bisognava ritornare bruscamente alla triste realtà quotidiana. Per me è un dieci

Afrodite T 21/09/2020 - 23:12

--------------------------------------

Bellissimo anche "..la sveglia faustamente impostata sulle dolci note di Andantino ..."

barbara tascone 20/09/2020 - 00:14

--------------------------------------

Sarà anche un sogno, ma è molto di più. C'è di tutto dalle favole alla mitologia senza dimenticarsi della letteratura per ragazzi. Il punto fisso del sogno: la lievitazione antigravitazionale!Sono incantata da questo racconto, che sia un sogno reale o di fantasia non importa, per me è fresco giovane e FANTASTICO! Bravissimo come sempre!

santa scardino 19/09/2020 - 23:42

--------------------------------------

Sembra anche a noi di vivere il tuo sogno con tutte quelle caratteristiche tipiche...il volo...la caduta e l'improvviso risveglio! Tutto descritto con tanti particolari! Come sempre bravo Giuseppe e grazie

barbara tascone 19/09/2020 - 23:26

--------------------------------------

Bravo Giuseppe un bel sogno nonchè un bel racconto descritto minuziosamente e con maestria, come tu sai fare. Che dire ancora, complimenti, doverose le 5 stelline, te ne avrei messe anche il doppio.

Maria Luisa Bandiera 19/09/2020 - 15:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?