Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sfumata natura...
GOOGLE MAPS...
La pazza...
HAIKU M...
Basterebbe ascoltare...
VERDE...
Specchio...
Alle labbra della no...
Ti aspetto...
FLOTTE DI PENSI...
Attimi d'incanto...
IL PIGIAMA DELL'OSPE...
Luce...
HAIKU 2...
Che pacchia!...
Suggestiva...
Caricare le parole ...
Tutti di corsa, in u...
Da dietro le grate...
Il vento della vita...
Lorenzo il Bislacco...
Verrà quel giorno...
Gabbiano Nel Blu...
Salmastra...
Carta che ride...
La sensibilità è una...
Cerchiamo...
Vista sul golfo di T...
Nebbie...
Val d’Ultimo....
Dolce luna...
RISURREZIONE E S...
Haiku 12...
Chi pur nell'ira la ...
Conte e il topo assa...
Cielo incommensurabi...
Il Consenso...
I capricci della scr...
Il lento fluire del ...
LUNA...
Un tempo...un mondo....
Punti di vista...
Come un randagio...
Post meridiem...
SCRIVERE LIBERA D...
PROGETTO ESTETICO (C...
Le chiavi del paradi...
GROVIGLI DI SOSPIRI...
NeRA...
La realtà percepita ...
Haiku...
La calunnia...
A TUTTE LE DONNE...
L\'unica verità...
Questo è il Natale...
GENTILEZZA...
IL MITE PORTINAIO...
Conserviamo la genti...
HAIKU 1...
Femminicidio...
Far del giorno...
La luce vince l'ombr...
GRIDARE MI FA BEN...
Scegli la Vita...
Sole o pioggia?...
DOVE FINISCE IL CIEL...
C'era una volta il r...
Colmi...
Un sogno anelato...
Le domande di Nicola...
Dove tutto ebbe iniz...
n° 28 (R/P)...
Oggi scrivo di te...
Il green pass cultur...
La malinconia è una ...
Ci sono sogni che mu...
Leggera...
Qual è la nazionalit...
Altrove ......
IL TEMPO FATTO ...
La panchina di front...
Un solo attimo...
Poi...
Guardo l'acqua......
L'altra metà del Cuo...
Lunghe passeggiate t...
Anima mia...
Creare, immaginare, ...
L'attimo dopo...
Sul bordo di un terr...
Gino...
PROGETTO ESTETICO (C...
Il mio tempo...
n° 24 (R/P)...
Una sera in Plaza de...
Ci amavamo...
nulla...
Ignoto pensiero...
Le tue parole...
Luminarie ingannatri...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Qual è la nazionalità di Babbo Natale

Babbo Natale non conosceva la sua nazionalità. Una sera decise di scoprirla, chiedendo aiuto alla moglie e al suo fedele assistente nonché sindaco di Santa Claus Town.
La Signora Natale ipotizzava che il marito fosse dell’Antartide, per via che non soffriva il freddo, nemmeno quello più estremo. Mentre invece Joll, lo gnomo, supponeva che il suo principale potesse essere originario dell'India, magari figlio di un qualche santone, oppure originario della Svizzera, considerando che amava la cioccolata e per la stessa puntualità (ad esempio, con le consegne dei regali) di un orologio svizzero.
Babbo Natale, non accettando nessuna di quelle ipotesi e, stanco di scervellarsi, si affidò a un kit speciale, costruito appositamente da un gruppo di elfi scienziati, per individuare le sue esatte origini.
Per i risultati passarono una quindicina di giorni non prima del prelievo del sangue.
Giub, il folletto responsabile del laboratorio, gli lesse le pochissime parole del rapporto finale.
--- Il soggetto è sano, grasso e felice! ---
Babbo Natale sorrise compiaciuto, giungendo alla conclusione di essere di origine samoana. 



Share |


Racconto scritto il 22/11/2021 - 11:54
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.117 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Divertente ed ironico Letto con piacere

Angela Randisi 27/11/2021 - 16:34

--------------------------------------

oh-oh-oh!!! (con tono babbonatalesco) che graditi commenti!
Paolo, Francesco, Anna, Maria Luisa e Santa i vostri commenti e le vostre stelline sono come doni per me.
Babbo Natale è veramente samoano?
Credo sia impossibile risalire all'albero genealogico di Babbo Natale, albero natalizio, ovviamente, quindi... assecondiamolo.
Vi anticipo che ho scritto un altro testo natalizio. Lo pubblicheró prima della vigilia Natale.


Giuseppe Scilipoti 22/11/2021 - 20:51

--------------------------------------

Giuseppe, un simpatico mixer di fantasia, tradizione e dolcezza. Una lettura che aprirebbe il cuore anche dei più duri. Bello non solo per i bambini ma anche per quel 'fanciullino' che è dentro di noi. Stelline a go go, ma sono solo cinque. Complimenti e continua a deliziarci.

santa scardino 22/11/2021 - 19:22

--------------------------------------

Simpatico racconto, piaciuto!

Maria Luisa Bandiera 22/11/2021 - 18:24

--------------------------------------

Questo racconto ..fingo di leggerlo a casa di babbo natale seduta in un angolino..racconti così bene che leggendolo io mi ci trovo dentro.
Molto delicato e divertente bello..bravissimo...complimenti

Anna Cenni 22/11/2021 - 17:15

--------------------------------------

Scusami, volevo scrivere questo commento al racconto di Mary L. Ma come vedi sono un disastro col Cell. Quindi ci rinuncio.. per adesso

Francesco Gentile 22/11/2021 - 16:38

--------------------------------------

Descrivi il dramma, quello più profondo, vissuto da troppe persone, famiglie, mogli, mariti figli.. in questa dura prova per tutti noi. Lo fai con una delicatezza infinita. Brava

Francesco Gentile 22/11/2021 - 16:34

--------------------------------------

È stata una lettura piacevole e rilassante. Complimenti per la staripante fantasia e simpatia

Francesco Gentile 22/11/2021 - 16:08

--------------------------------------

DIVERTENTISSIMO! Per un minuto mi hai fatto sognare ad occhi aperti, carissimo Giuseppe, ma sempre con un sorriso in viso. Ironico, dissacrante, divertente il tuo raccontino su Babbo Natale e da 10 e lode, la tua simpatia è indiscutibile. Giuseppe ... ogni bene ti tocchi.

Paolo Ciraolo 22/11/2021 - 13:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?